OROBICA CALCIO BERGAMO

                            Società Sportiva Dilettantistica ARL -Bergamo - Scuola calcio integrata femminile e maschile - P.IVA 03142590169

Blog

A TU PER TU...CON ZIGIC SANDRA

Pubblicato il 22 novembre 2020 alle 06.15 Comments commenti (0)

SANDRA ZIGIC: “OROBICA AVANTI COSÌ!”

 

Sandra Zigic 1⃣9⃣, capitano dell’Orobica Calcio Bergamo ����, ha deciso con la sua bella rete ⚽️ il match contro la Riozzese Como per 3 punti molto importanti.

 

Ecco le sue parole.��

 

Ciao Sandra, complimenti per il gol��e per la prestazione.

 

Come è stato giocare contro il Como, una squadra difficile che non vi ha regalato nulla?

SZ: "Si, credo che il Como sia la migliore squadra con cui abbiamo giocato finora. È stata una partita molto difficile, loro giocano davvero bene, ma finalmente abbiamo cominciato a giocare come sappiamo; abbiamo dato tutto quello che avevamo, dunque da adesso l'unica cosa è continuare in questo modo".

 

Tu non sei il bomber della squadra, ma non hai avuto problemi a diventarlo per aiutare la squadra. Questa partita ha mostrato il carattere e la grinta che possedete, quegli stessi che vi serviranno domenica nella sfida casalinga contro il Chievo Verona...

SZ: "si, ora dovremo lottare ancora e mostrare lo stesso carattere di domenica, cercando di chiudere le partite senza fare errori di attenzione. Io credo che dopo questa gara potremo solo fare sempre meglio".

 

La classifica dice che abbiamo recuperato 2 posizioni, questo sicuramente ci aiuterà per il futuro. Come vedi le prossime partite di campionato (Chievo Verona in casa e Brescia in trasferta, NdR)?

SZ: "Credo che anche col Chievo sarà una gara difficile, perché adesso sanno che anche noi siamo in grado di vincere e che siamo una bella squadra; tutti ci aspetteranno e saranno pronti per noi, ma se giochiamo come oggi nessuno potrà creare dei problemi a noi".

 

Sulla scia delle parole di Sandra anche le altre ragazze ci credono e sono pronte per la prossima partita con il ChievoVerona domenica 25 ottobre alle ore 15 in quel di Cologno al Serio.�� — con Sandra Žigić a Bergamo.

A TU PER TU...CON SALVATORE SERGES

Pubblicato il 17 novembre 2020 alle 06.15 Comments commenti (0)

SALVATORE SERGES, L’OROBICA PUÒ ANCORA CRESCERE

 

Salvatore Serges, dopo aver allenato la squadra primavera lo scorso anno, è approdato in prima squadra come secondo allenatore di Marianna Marini. Un valido supporto per il lavoro di squadra al fine degli obbiettivi societari.

Abbiamo scambiato qualche parola con lui in questo difficile inizio di stagione per vari motivi.

 

Ciao Salvatore e grazie per la disponibilità. Prima di tutto tanti auguri di buon compleanno‼️ anche a nome di tutta la società e speriamo sia di buon auspicio.

Parliamo dell’arrivo in prima squadra: quali sono secondo te le differenze tra allenare la squadra primavera e una squadra di serie B comunque di giovane età?

SS – “Ciao Antonio, colgo con piacere questa domanda perché mi permette di ringraziare la società che ha voluto assegnarmi questo ruolo e salutare con affetto anche tutte le mie ex calciatrici della primavera, non avendo avuto modo di farlo ufficialmente dato che la situazione di cui tutti siamo a conoscenza ha interrotto tutto così bruscamente. A mio avviso le differenze più sostanziali stanno negli obiettivi: una primavera la si allena con quello di portare quante più giocatrici possibili in prima squadra, la vittoria deve essere solo consequenziale alla bontà del lavoro, meticolosamente programmato; mentre in prima squadra conta solo il risultato, a prescindere da tutto. Fermo restando che la nostra è una squadra che va allenata in funzione di una prospettiva, perché come sottolineavi è una rosa molto giovane, ma sono sicuro ne parleremo fra poco”.

 

Quali sono le difficoltà di allenare una squadra di calcio in questo periodo di pandemia?

SS – “Non vorrei cadere nella retorica e nel banale, ma è d’obbligo dire che non è un periodo semplice sotto tutti i punti di vista. Sono abituato a trovare sempre un lato positivo nelle cose, quindi al momento credo dobbiamo ritenerci molto fortunati nell’avere la possibilità di allenarci e giocare, fino a prova contraria, rientrando fra le categorie d’interesse nazionale����”

 

L’Orobica non ha iniziato bene ma ultimamente con le vittorie di Cesena in Coppa Italia, quella con la Riozzese Como ed il pareggio col Ravenna ha mostrato un certo miglioramento sia fisico che di gioco. Pensi che con il grande rinnovamento avvenuto quest’anno la squadra abbia bisogno di tempo per ambire in alto oppure nonostante ciò sia già pronta per grandi traguardi?

SS – “Ecco era esattamente quello che intendevo nella prima domanda. Credo che la nostra sia non solo una rosa molto giovane, ma anche quasi completamente rinnovata, quindi credo sia abbastanza naturale che passi del tempo prima che i meccanismi diventino fluidi e ampiamente consolidati. A questo va aggiunto il fatto di aver disputato solamente un’amichevole pre-campionato, e la partita è in assoluto la migliore forma di allenamento dal mio punto di vista. Quindi credo che siamo sulla strada giusta per iniziare a toglierci le nostre soddisfazioni, partita dopo partita”��⚽️

 

L’Orobica comunque unisce sia agonismo che tecnica, cosa pensi abbia bisogno per essere una squadra completa?

SS – “Di tempo, solo di questo. Abbiamo un mix perfetto di giovani molto interessanti e calciatrici d’esperienza con parecchi anni di serie �� alle spalle e dal mio punto di vista sono molto contento del materiale umano che la società ci ha messo a disposizione”.

 

In quali aspetti pensi di poter dare il tuo grande contributo alla squadra come completamento del lavoro di coach Marini?

SS – “Con Marianna e tutto il resto dello staff c’è molto feeling e non lo dico per circostanza, ci confrontiamo costantemente e a differenza mia, lei ascolta molto, anche se ovviamente l’ultima parola spetta a lei. Il mio contributo più grande è quello di tenerla “lucida” durante i 90 minuti perché in quegli attimi viene fuori tutta la sua passione per questo sport e per questa società��”

 

Domanda finale di rito: quali sono i tuoi obbiettivi personali e di squadra?

SS – “Quello di tornare insieme in serie A è in cima agli obiettivi, non sarà semplice ma ce la metteremo tutta e cercheremo di dare sempre il massimo affinché ciò accada. Personalmente oggi non riesco a guardare troppo in là, sono molteplici le incognite. Sicuramente voglio ancora dare e ricevere tanto dal calcio femminile e ad oggi sto bene qui in ❤️������".

 

E con le parole ben auspicanti di Salvatore diamo appuntamento a tutti a domenica 8 novembre a Rodengo Sariano per la partita con il Brescia alle ore 14.30�� — con Salvo Serges a Bergamo.

A TU PER TU...CON BERTAZZOLI MILENA

Pubblicato il 17 novembre 2020 alle 06.15 Comments commenti (0)

MILENA BERTAZZOLI, UNA GIOVANE CONFERMA PER L’OROBICA

 

Dopo l’esperienza nella Primavera dello scorso anno, da questa stagione Milena Bertazzoli, classe 2000, è stabilmente aggregata in prima squadra e da lei coach Marini si aspetta tanto.

 

Ciao Milena e grazie per la disponibilità. Partiamo con la prima domanda di rito: raccontaci le tue emozioni dell’esordio in serie B.

MB – “Ho esordito in serie B contro il Ravenna, una squadra molto forte e molto compatta in campo. É stato emozionante perché a Ravenna la mia famiglia ha parenti e amici e in quell’occasione alcuni di loro erano venuti a supportarci e esordire davanti a loro mi ha fatto molto piacere. É stata un’emozione incredibile che aspettavo da tanto tempo e nel mio piccolo é stato anche motivo di orgoglio perché significa che sto lavorando bene e sto dando tutta me stessa per la squadra” ��

 

Con il rinvio della partita con il ChievoVerona passeranno tre settimane prima della partita con il Brescia. Come riesci a gestire un così lungo tempo senza giocare?

MB – “É un peccato non aver giocato la partita contro il Chievoverona perché eravamo in ottima forma e arrivavamo da una vittoria molto importante per il nostro morale. Il coach e lo staff ci tengono comunque sotto pressione e gli allenamenti sono sempre intensi nonostante siamo ferme. Ad ora, la testa è già proiettata verso la partita contro il Brescia, partita molto significativa per me in quanto sono cresciuta nelle loro giovanili e molte di loro sono mie ex compagne”��‍��

 

Giocare con compagne di esperienza non solo di squadra Chiara (Poeta) su tutte ma anche in nazionale maggiore come Sandra e Alma (Zigic e Hilaj), tra l’altro quest’ultima difensore come te, cosa vuol dire per te sia calcisticamente che non?

MB – “Giocare con ragazze più grandi di me e calcisticamente più esperte é molto importante e una grande opportunità per crescere sia come persona che come giocatrice. Per me ora l’obiettivo sarà quello di imparare il più possibile da loro, accettare i consigli e usarli per crescere”��

 

Come consideri il tuo rapporto con coach Marini? Ovviamente non ti chiedo un giudizio. Voglio dire che spesso non si parla mai del rapporto allenatore-giocatrice che è fondamentale per la crescita.

MB – “Si, credo che il rapporto allenatore-giocatrice sia molto importante per la crescita, il mio rapporto con il coach Marini, direi rivoluzionario, sono arrivata come esterno alto e lei mi ha scoperto come terzino. Mi ha insegnato parecchio ed è sempre un continuo mettersi in gioco con lei” ��

 

Quali sono i tuoi obbiettivi personali e con l’Orobica?

MB – “Il mio obiettivo con la squadra è quello di giocarci al massimo questo campionato ma soprattutto ritornare in serie A. A livello personale vorrei giocare il più possibile per crescere” ��

 

Ecco le parole di Milena Bertazzoli, una delle giovani promesse del florido vivaio dell’Orobica❤️�� di cui sentiremo ancora tanto parlare. — a Bergamo.

DUE PAROLE CON GIORGIA DE VECCHIS

Pubblicato il 18 ottobre 2020 alle 00.25 Comments commenti (0)

 

��️DUE PAROLE CON GIORGIA DE VECCHIS ����

 

È arrivata con tanto entusiasmo da Empoli e domenica scorsa lo si è visto con i due assist per i goals⚽⚽ dell’Orobica.

Lei è Giorgia De Vecchis e ci abbiamo scambiato qualche parola.

 

Ciao Giorgia ti chiedo innanzitutto a che punto è il tuo inserimento all’interno di una squadra profondamente rinnovata?

GD - La squadra mi ha accolto in modo fantastico�� sono molto contenta di come ogni ragazza sia riuscita a farmi sentire subito parte del gruppo.

 

Cosa si può trarre da insegnamento dalle prime due partite di campionato seppur culminate con altrettante sconfitte?

GD - Le prime due partite non sono andate come volevamo ma stiamo lavorando per migliorarci. Quando si costruisce una squadra nuova c'è bisogno di un po’ di tempo per trovare i meccanismi giusti e già nell'ultima partita siamo riuscite a fare meglio ciò che il mister ci chiede. Dobbiamo avere pazienza e continuare a lavorare come stiamo facendo.

 

Alla luce di quanto hai detto dove può arrivare l’Orobica?

GD - Noi dobbiamo pensare partita dopo partita. Quest'anno il campionato di serie B è molto equilibrato e noi abbiamo le qualità per giocarcela con tutti��

 

Questa è Giorgia De Vecchis poche parole e tanta concretezza����

 

Ph. De Cani Valentina — a Bergamo.

 

2-0 FUORI CASA MA TANTO POTENZIALE IN QUESTE SHARKS!

Pubblicato il 16 settembre 2020 alle 16.20 Comments commenti (0)

Terminata 2-0 la prima gara contro una Roma CF che sfrutta 2 errori difensivi letali e porta a casa 3 punti.

L'Orobica dal canto suo può recriminare per le molte azioni pericolose non trasformate in rete, frutto di un buon gioco di squadra che deve ancora però oliare i meccanismi per andare in rete.

 

Partita confusionaria nel primo tempo, molto spezzettata per continue interruzioni causa innumerevoli falli e riprese di gioco decisamente rallentate. Le bergamasche rischiano 2 volte, per una conclusione però ben controllata da Lugli e per un tiro alto di Polverini ma, con costanza, continuano ad attaccare creando diverse buone occasioni da rete anche su palle da fermo, non sfruttate al meglio.

 

Nel secondo tempo il trand della gara resta lo stesso ma la Roma riesce a passare in vantaggio sfruttando invece il corner regalato in alleggerimento difensivo. Come detto, per un'incomprensione delle rossoblu quindi la Roma passa in vantaggio nel momento migliore della gara per le Sharks.

Buon impatto per le 3 subentrate che danno energia e idee per il rush finale e, dopo aver subito il 2^ goal, arrivano comunque le ultime emozioni con le conclusioni di @greta.campy , @szigic19 @giorgia_dv8 e @xristianna_kiamou che non trovano la rete.

 

Per essere la prima gara giocata da Poeta e Kiamou, con la squadra non ancora al completo (assente Hilaj per una piccola operazione subita), buoni segnali nel reparto difensivo e di centrocampo.

 

Resta da migliorare ovviamente la fase di finalizzazione (prima gara per Cortesi e assenze di Antolini, Mandelli e ultimo rinforzo in attacco in arrivo), ma la gestione totale della partita fa ben sperare ed evidenzia ancora una volta, semmai ve ne fosse stato bisogno, che il Campionato sarà ricco di insidie e di Squadre che si opporranno a giocate corali con grande intensità e fisicità.

L�??OROBICA RIPARTE DA ROMA CON GRANDE ENTUSIASMO, ECCO LE CONVOCATE!

Pubblicato il 13 settembre 2020 alle 16.15 Comments commenti (0)

L’OROBICA RIPARTE DA ROMA CON GRANDE ENTUSIASMO, ECCO LE CONVOCATE!

 

�� Archiviata l’esperienza della serie A, l’Orobica riparte ufficialmente dopo lo stop del precedente campionato.

 

Una squadra profondamente rinnovata con un giusto mix di novità giovani e di esperienza. L’obbiettivo �� è quello di lottare per i primi posti della classifica e cercare la risalita in serie ��️

 

Il percorso sarà lungo e inizialmente difficoltoso per ovvi motivi ma la fiducia della società nel coach e nella nuova rosa ❤️�� è massima.

La prima partita sarà contro la Roma Calcio Femminile che nonostante il decimo posto dell’anno scorso ha rinnovato e rafforzato in maniera importante il suo parco giocatrici e quindi sarà sicuramente una trasferta molto impegnativa ma soprattutto sarà un test per capire la forma attuale ��

 

Appuntamento quindi domani 13 settembre alle ore 15�� presso il campo sportivo “Certosa” Via di Centocelle 246 a Roma in diretta streaming sul canale YouTube dell'Orobica Calcio Bergamo.

 

Forza

#orobicacalciobergamo

#bergamosharks����

ALICE LUGLI, VOGLIA DI RIPARTIRE

Pubblicato il 13 settembre 2020 alle 16.15 Comments commenti (0)

Se è vero che molte azioni nel calcio cominciano con le rimesse dei portieri allora si capisce l’importanza di questo ruolo. Andiamo quindi alla scoperta dei due nuovi estremi difensori dell’Orobica cale a dire Alice Lugli e Carlotta Nardi.

Oggi incontriamo la prima per qualche domanda.

 

Ciao Alice bentrovata e soprattutto benvenuta all’Orobica.

 

La prima domanda è d’obbligo: dopo l'esperienza con Sassuolo ed Empoli si riparte con l'Orobica. Cosa ti aspetti da questo nuovo campionato cui parteciperai, in serie B?"

- AL - Sono venuta qui per poter mettermi in gioco e crescere ancora di più, facendo esperienze nuove. Mi aspetto davvero tanto da questa avventura.

 

Il calendario propone già alla 1^ di campionato una trasferta impegnativa a casa della Roma. come vedi questo scontro con una squadra di livello?

- AL - Credo che -in generale- il campionato quest'anno sia molto aperto e combattuto, dove ogni partita sarà da giocare fino e oltre il 90^ minuto. Saranno certamente partite difficili, nessuna esclusa. La Roma a mio avviso è una squadra che si è molto rinforzata quest'anno, quindi dovremo entrare in campo concentrate e determinate, per dare il meglio di noi. Poi sarà il campo a dire ciò che siamo."

 

Per concludere hai un gesto scaramantico prima di entrare in campo?

- AL - Si! Ma non si può dire (ride).

Grazie Alice per la tua disponibilità, avremo modo di conoscerti più a fondo nel prosieguo del campionato. Intanto ti facciamo un grosso in bocca al lupo per la stagione 2020-2021!

GRAVE LUTTO IN CASA OROBICA

Pubblicato il 13 settembre 2020 alle 16.10 Comments commenti (0)

Esprimiamo con profondo sconforto il nostro cordoglio per il decesso prematuro di Fabio Birolini, padre della nostra amata Alessia.

 

Alessia, condividiamo con la tua famiglia questo immenso dolore e Vi siamo vicini con tutto il nostro affetto.

 

Fabio, il tuo ricordo rimarrà per tutti noi indelebile negli occhi di Patricia e Alessia.

 

R.I.P.

�??�UN ATTACCANTE IN PIU�?? PER L�??OROBICA: ARRIVA MARILYN ANTOLINI

Pubblicato il 12 settembre 2020 alle 16.15 Comments commenti (0)

Ultime operazioni per l’Orobica in vista dell’inizio del campionato che avverrà domenica 13 a Roma.

La società bergamasca si è assicurata le prestazioni di Marilyn Antolini attaccante classe ’98.

 

Cresciuta nelle giovanili del Bologna, ha regalato il titolo nazionale ����alla rappresentativa dell’Emilia Romagna under 15 siglando una doppietta⚽⚽ in finale nel 2013.

 

Dotata di grande estro e tecnica può giocare sia da attaccante che da centrocampista avanzato ed arriva via Riccione con tanta voglia di fare e di mettersi in mostra.

 

Dunque diamo il benvenuto a Marilyn e un grosso in bocca al lupo per la sua stagione 2020/2021 in maglia ❤️�� colori che già conosce!

SQUADRA GIOVANISSIME: MICHELETTI

Pubblicato il 23 giugno 2020 alle 09.15 Comments commenti (0)

SQUADRA GIOVANISSIME

Proseguiamo con la presentazione delle giocatrici del Settore Giovanile Scolastico per la Stagione 2020/2021 ⚽ 


Nome: Mariachiara

Squadra: Giovanissime

Ruolo: difensore

Pregio: dotata di grande tempismo

Classe: 2007

 

Grande Mary, in bocca al lupo per il prossimo anno!!

 

Fai come Mariachiara: segui la tua passione❤️⚽

Ti aspettiamo!

 

Ricominciamo insieme da vere #sharks