OROBICA CALCIO BERGAMO

                            Associazione Sportiva Dilettantistica di Bergamo - Scuola calcio integrata femminile e maschile - P.IVA 03142590169

NEWS SQUADRA SERIE A - STAGIONE 2018/2019

UN GRAN GOAL DI CZECZKA ILLUDE L'OROBICA CHE PERDE AI PUNTI PER 1-3!

Ottima prestazione nel complesso, grandi progressi e risultato che non soddisfa ma fa capire che questa è proprio la strada giusta.
3 goal nelle ultime 3 partite con 3 giocatrici differenti. Gara gestita su alti livelli che a tratti, soprattutto nel primo tempo, ha fatto capire che l'Orobica ha fatto passi da gigante rispetto alla gara giocata a Roma tempo fa.

Primo tempo di grande sostanza che premia gli sforzi delle #bergamosharkscon il meritato goal di Czeczka al 13' che impatta di prima il grande assist dalla destra.
Peccato che il pasticcio difensivo di Vavassori e Viscardi vanifica il vantaggio e solo dopo due minuti Pugnali ruba il tempo a Brasi e pareggia. Buona punizione di Segalini parata dal portiere romano ma la spinta bergamasca non cessa. Nel momento di maggior spinta delle padrone di casa altro errore difensivo banale e Serturini, con un taglio verso la porta anticipa Bettineschi e insacca al 29'. L'Orobica, mai doma, si riversa ancora in avanti ma Viscardi, sola in area, conclude malamente un'ottima azione corale di pressing.

Nel secondo tempo le rossoblu producono il massimo sforzo nei primi 15 minuti dove Merli C.arriva al tiro ben due volte ma la fortuna non volge dalla sua parte in entrambe le occasioni.
La Roma cerca di alzare il baricentro e arriva al tiro con Simonetti e Bartoli, quindi l'Orobica prova per vie centrali con Foti che non sfrutta alcuni suggerimenti molto invitanto di Fodri e Merli C.
Merli L. conquista un calcio d'angolo dopo la ribattuta di un suo tiro e da corner colpisce la sfera di testa mandandola però alta.
Dall'80' la spinta dell'Orobica si fa meno efficace e la Roma inizia a prendere campo e attaccare maggiormente sulle fasce finora quasi inoperose.
Al 90' Benauer pone la parola fine alla gara siglando il 3-1 per le ospiti dopo un altro errore fatale della retroguardia bergamasca.

Dunque ottima impressione per l'inerzia della gara e la gestione delle varie situazioni che ha visto un gran miglioramento nell'affrontare un avversario di questo calibro.

Ora testa a Firenze, per la gara contro la Fiorentina che si giocherà sabato alle 17.30 per l'occasione!

Forza
#orobicacalciobergamo


DUE PUNTI PERSI PER L'OROBICA, MA LA CRESCITA È EVIDENTE!

Per le rossoblu tre punti sprecati e una gara buttata via all'ultimo minuto non consentono la bergamasche di agguantare la seconda vittoria casalinga.

Dopo aver clamorosamente sbagliato tre goal nel primo tempo, le #bergamosharks passano in vantaggio al 3' minuto del secondo tempo con una splendida azione Fodri-Merli C. che quest'ultima conclude con un pallonetto vincente. Altre due occasioni importanti per le padrone di casa che però non mettono la parola fine alla partita e negli ultimi minuti l'inerzia della gara va verso la Pink Sport Time anche grazie alle numerosissime punizioni fischiare a favore delle ospiti.

Con l'ultima di queste (peraltro generosissima, come tante altre) la squadra ospite raggiunge il pareggio immeritato e strappa un punto che ne toglie due all'Orobica decisamente sprecona.

Un vero peccato questo risultato ma è evidente che qualcosa sia cambiato e che le rossoblu abbiano finalmente capito come gestire le partite, con coraggio e supremazia.

E allora, avanti così!

Forza


LE BERGAMO SHARKS CRESCONO!

Una prestazione di grande spessore quella della Squadra di Coach Marini. A dispetto di quanto visto contro il Mozzanica, l'11 bergamasco parte forte mettendo apprensione alla retroguardia rossonera.

La pressione resta forte per la prima metà del 1^tempo e si concretizza in quattro chiare occasioni da goal: Luana Merli di testa sfiora il palo e poi calcia fuori da posizione ottima in area. Cristina Merli spara alto di poco dopo un'azione articolata e Czeczka colpisce la traversa. Dopo il momento dell'Orobica arriva quello del Milan che spinge fino a trovare il varco giusto e a passare in vantaggio dopo tre buone conclusioni.

Nel secondo tempo le Bergamo Sharks recuperano il goal di svantaggio con un'azione stupenda delle Merli&Merli che si conclude con la segnatura di Luana. L'Orobica tiene bene il campo finché a 15 minuti dal fischio finale un'ingenuità della difesa rossoblu concede una punizione al limite a Tucceri che con disinvoltura segna il 2-1.
Solo oltre il 90' arriva il 3-1 finale del tutto immeritato e poco reale per quanto espresso in campo e per l'atteggiamento della squadra ospite.

Prossima settimana gara casalinga con la Pink Bari reduce oggi da una sconfitta interna con la Florentia per 0-2.

Forza


BERGAMO SHARKS SCONFITTE DALL'ATALANTA MOZZANICA

Dopo un primo tempo da dimenticare, giocato male e tenuto sullo 0-1 da due miracoli di Lonni, l'Orobica disputa un buon secondo tempo seppur sterile di occasioni da goal.

Il Mozzanica colpisce un palo e una traversa e segna il primo goal nella prima frazione ancora da palla piazzata che Pellegrinelli trasforma in goal con gran colpo di testa.

Il secondo goal, di Stracchi, arriva però solo a fine partita con l'Orobica tutta protesa nella metà campo avversaria con difesa a 3 sbilanciata.

Troppo poco per essere vero quanto visto oggi in campo. La prossima partita sarà con il Milan e servirà una prova d'orgoglio per poter dimostrare di essere ancora una squadra che merita la Serie A!

INTERVISTA A COACH MARINI PRE-DERBY

Cosa significa la gara di domenica?
«Chi non capisce l'importanza di questa partita non ha vissuto gli ultimi 4 anni anni a stretto contatto con l'Orobica. Abbiamo costruito giorno dopo giorno la rinascita di una squadra su base tecnico-tattica e soprattutto mentale. 4 anni fa non avevamo coscienza della nostra forza e nemmeno della nostra forte identità. In certe cose vince chi resta. Ora le giocatrici conoscono il valore della maglia che indossano e vivono con enfasi e convinzione ogni gara perché l'Orobica per le giocatrici è diventata come una seconda famiglia. Quando ci sono stati problemi questa sensazione ha permesso di trovare la lucidità necessaria per dare senso al percorso che stavano facendo. Vale lo stesso per me: la Società rende sempre tutto facile, ci dà tutto ciò di cui necessitiamo, ci mette sempre nelle migliori condizioni per lavorare serenamente e senza pressioni e questo è un valore aggiunto per chi sta costruendo qualcosa di importante giorno dopo giorno».

Le Merli non hanno ancora dato dimostrazione delle loro grandi qualità espresse a pieno nello scorso campionato, a che punto sono?
«Alcune giocatrici di qualità e di continuità per vari infortuni dovuti a traumi di gioco sono state assenti o a mezzo servizio. Fare 5 partite in 15 giorni non è stato facile ma abbiamo retto bene l'urto fisicamente e in queste due settimane abbiamo recuperato tutte ad eccezione di Foti. Mi aspetto che Luana e Cristina ci diano una mano sotto il profilo del ritmo partita e nella gestione della palla».

Come vedi il gruppo?
«Grazie alla Squadra siamo sempre usciti dai momenti di difficoltà e soprattutto la Squadra ha dimostrato che nei momenti cruciali delle ultime stagioni l'unione di intenti ha fatto la differenza. Dobbiamo continuare così, tutte le giocatrici sanno che avranno i loro spazi e dovranno farsi trovare pronte, la sana competizione sta aiutando l'agonismo negli allenamenti e questo viene rilevato ogni giorno dallo staff tecnico che monitora sia le prestazioni in partita e sopratutto quelle in allenamento».

Attestati di stima da alcune persone importanti nei tuoi confronti, che ne pensi?
«Fanno piacere, ma sono oggettivamente marginali rispetto a ciò che stiamo facendo adesso. In questi mesi abbiamo lavorato tanto e i risultati si sono visti ancora poco a livello di punti, in verità solo con il Verona. Ma siamo cresciute moltissimo sotto tutti i profili, abbiamo migliorato la tattica individuale e di reparto e sappiamo che l'umiltà ci porterà lontano perché ci ha portato fin qui. Dobbiamo pensare e migliorare il nostro assetto di partita in partita, senza avere fretta di ottenere tutto e subito, saremmo presuntuosi. In squadre come la nostra e in Campionati come questi ogni partita è quella giusta per aggiungere un particolare che la partita successiva potrebbe rivelarsi vincente».

Cosa manca a questa squadra per essere competitiva in ogni partita?
«Le distrazioni per il risultato finale delle partite con la Juventus e il Florentia sono state letali, contro la Roma siamo state in difficoltà per quasi un tempo a causa delle grandi qualità tecniche e della rapidità nelle giocate delle giallorosse. La partita contro il Chievo è stata condizionata da due episodi sfortunati, così come quella col Tavagnacco, che hanno bloccato mentalmente le giocatrici. Abbiamo lavorato molto su questi specifici aspetti per evitare di farci cogliere impreparate in qualsiasi situazione». 

Parliamo della fase offensiva: cosa non è girato in questo inizio di campionato? 
«Impossibile accontentarsi, non basta creare buone se non ottime occasioni da goal anche con Squadre importanti. Gli attaccanti sono valutati spesso solo per i goal che segnano, ma io so che ciò che chiedo agli attaccanti va ben oltre e quindi guardo la prestazione in generale. Le giocatrici sono le prime a non essere contente quando non segnano e dunque non credo sia fondamentale far pesare gli errori effettuati in fase offensiva, è un'ovvietà dire che sarei felice avessimo messo a segno le 5/6 occasioni avute in ogni gara. Imparare a essere cinici aiuterà, però se avessi in Squadra attaccanti più prolifici ma non dediti al gioco di Squadra non ne sarei felice, certo, di contro forse avremmo almeno 9 punti oggi!». 

Cosa ti aspetti dalla partita col Mozzanica?
«Per prima cosa abbiamo la possibilità di fare qualcosa che come Orobica non abbiamo mai realizzato, vincere il derby. Abbiamo poi la chance di farlo di fronte a un pubblico mai avuto grazie alla diretta Sky. Mi aspetto da tutte una grande prestazione e in particolare da chi ha giocato di meno. Non sono ammessi cali di tensione perché la brillantezza potrebbe portare tre punti importanti per la salvezza».

Non hai mai incontrato Mister Ardito in campo. Pensi che la sua assenza possa condizionare la Squadra?
«E' vero, non ci siamo mai incrociati in campo e anche questa volta sarà per la prossima! Credo che il ruolo dell'allenatore sia importante nel quotidiano e dunque la gara è l'espressione di quanto svolto in allenamento e comunque durante la settimana pre-gara. Credo che, a maggior ragione, l'assenza di questa figura stimoli la squadra a dare un qualcosa in più».


Ecco gli accoppiamenti della Coppa Italia 2018/2019:

-O1 CF Florentia vs Fiorentina FC
-O2 Pink Sport Time vs UPC Tavagnacco
-O3 Sassuolo CF vs Chievo Verona Valpo
-O4 Orobica Calcio Bergamo vs AS Roma
-O5 Roma CF vs Mozzanica
-O6 FC Internazionale vs AC Milan
-O7 Castelvecchio vs Juventus FC
-O8 San Zaccaria vs Women Hellas Verona

Le società di Serie A classificate tra le prime 8 al termine della stagione sportiva 2017/2018
disputeranno in trasferta la gara unica.

Dunque gara casalinga per l'Orobica!

A breve la Società comunicherà orario e campo di gioco per l'occasione!

Forza
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks


BERGAMO SHARKS SFORTUNATE E STANCHE PERDONO IN CASA 3-0!

Dopo un inizio gara a grande ritmo e una partita giocata con intensità e generosità l'inerzia della gara verte verso il Chievo Verona Valpo.

L'Orobica infatti subisce goal su punizione (peraltro poco chiara) deviata imparabilmente dalla barriera. A nulla vale la reazione delle rossoblu che incassano il secondo goal da corner per un'incomprensione difensiva che libera Tarenzi sola davanti alla linea di porta.

Secondo tempo in cui Marini le prova tutte ma poco c'è da fare contro una squadra in vantaggi di due reti che difende strenuamente il risultato con grande fisicità. Mentre l'Orobica cerca di riversarsi in avanti il Chievo fa il terzo goal con minimo sforzo e massimo risultato con il più classico dei contropiedi: Boni lesta ad approfittare dei varchi creati nella retroguardia bergamasca e pronta a intaccare su uscita di Lonni.

Le fatiche di mercoledì e l'incapacità di massimizzare gli sforzi fatti tatticamente non hanno permesso alle Bergamo Sharks di sorridere in giornata ma la strada è quella giusta e se arriverà un po'piu' di cinismo e forma fisica la Squadra potrà anche a breve essere più incisiva.

Forza


26 Ottobre 2018


BERGAMO SHARKS: APPUNTAMENTO SABATO 27 OTTOBRE ORE 15.00

Tutto pronto per la 5^ Giornata del Campionato Femminile di Serie A!

Domani ancora sfida casalinga contro un Chievo Verona Valpo pronto alla ricerca dei primi punti in trasferta.

Marini potrà contare sulla rosa al completo salvo Zamboni.

Vi aspettiamo numerosi a Cologno al Serio alle ore 15.00!

Forza


SERIE A BERGAMO SHARKS

È iniziata bene la settimana che porterà alla 2^Gara ufficiale per l'Orobica (4^ del Campionato).

Con il recupero di Merli L., l'unica infortunata resta la lungo degente Zamboni, ma il resto della Squadra sembra essere pronta al tour de force che la vedrà scendere in campo 5 volte in 15 giorni.

Si comincia con il Florentia, reduce dalla sua prima vittoria in Campionato contro il Chievo Verona, con già tre partite nelle gambe e con 4 punti in classifica (pareggio con l'Hellas Verona Women e sconfitta con la Juventus Women).

Vi aspettiamo numerosi alle 15.00 sabato 20 ottobre a Cologno al Serio per la prima casalinga!!!

Forza


13 Ottobre 2018


Dopo le cure e la riabilitazione al centro Avalon per la lesione dei fasci del legamento peroneo-astragalico anteriore rimediata a Tavagnacco da Mascarello, Luana Merli è pronta a tornare in campo.

Da valutare il pieno recupero ma, a detta dello Staff Medico, Marini potrebbe contare sulla sua presenza in almeno una delle molte gare in cui l'Orobica scenderà in campo prossimamente.

Infatti la Squadra, dopo un lungo stop dovuto alle Nazionali e alla Gara di Supercoppa di oggi, sarà impegnata in casa il 20 e il 27 con Florentia e Chievo e nei recuperi il 24 in casa con il Verona (ore 15.00) e il 31 a Vinovo con la Juventus (ore 20.30).
Per concludere il tour de force le bergamasche andranno a Roma il 03 novembre.

La Squadra è pronta e lo sarà anche la Bomber Luana Merli!

Forza


PRIMA SCONFITTA ESTERNA PER 1-0 CON TANTO RAMMARICO!

L'Orobica esce da Tavagnacco con una sconfitta del tutto immeritata.
Il goal a freddo al 3^ minuto rende la vita difficile al Team di Marini.

Infatti sugli sviluppi di un calcio d'angolo, del tutto evitabile, Mascarello insacca a difesa immobile.

Dopo qualche minuto Merli Luana è costretta a uscire in braccio alle compagne per un'entrata durissima a centrocampo sulla caviglia sinistra, che sarà oggetto di accertamenti che possano escludere fratture e lesioni.
Al suo posto Tihsler.

Nel primo tempo poi si susseguono diverse occasioni in cui la stessa Tishler e Foti, ben imbeccate da Merli Cristina e dai centrocampisti orobici, non trovano la via del goal, che sfugge di un soffio.
Al 20' annullato anche un goal nettamente regolare proprio a Tihsler per fuorigioco.

Secondo tempo avaro di occasioni con il ritmo gara spezzettato da diverse interruzioni.
Nemmeno le sostituzioni cambiano l'inerzia della gara che volge al termine senza variazioni di risultato.

Un buon inizio di campionato che poteva essere migliore con almeno un punto che sul campo sarebbe stato del tutto meritato.

Prossima gara a data da destinarsi visto il rinvio della partita che si sarebbe dovuta giocare il 29 contro il Verona.

Forza
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks #calciofemminile #serieafemminile #seriea #bergamo #bergamopost #bergamonews #ecodibergamo #sprintesport #berghem #berghemdesura #ilcalcioedonna #ilgiorno #larepubblica #lagazzettadellosport
#campionatoseriea


BERGAMO SHARKS, ECCO COME VEDERLE!

E’ partita la campagna abbonamenti per la stagione 2018/19 dell'Orobica Calcio Bergamo.

Il costo dell'abbonamento per l'intero Campionato di serie A Femminile (11 gare casalinghe) sarà di 80 euro, con inclusa la prima partita di Coppa Italia che si disputerà a Cologno al Serio.
Per gli under 18 e gli over 65 il costo diminuirà a 70 euro.

Il costo del biglietto di ingresso verrà comunicato ad ogni partita e varierà da 8 a 10 euro.

L'abbonamento può essere prenotato e ritirato nella sede dell'Orobica in Piazza Aquileia 8 - Bergamo, direttamente al campo di gioco o scrivendo a [email protected]

Info ai numeri 3294117076 e 3480069417 dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

Ufficio Stampa
Orobica Calcio Bergamo

Forza


1 Settembre 2018


Nell'amichevole #preseason con l'Inter l'Orobica disputa un primo tempo un po' sottotono in cui aspetta la squadra milanese senza esprimere il proprio gioco e allungandosi fatalmente in qualche occasione che permette alla squadra di casa di passare in doppio vantaggio sul finire della prima frazione.

Nel secondo tempo con qualche aggiustamento tattico la squadra prende finalmente il sopravvento e si riversa in attacco ribaltando il risultato e portandosi sul 2-3 con Foti, Merli L. e Vavassori. Sul finire della gara una disattenzione clamorosa permette all'Inter di riacciuffare il pareggio.

Orobica dai due volti che però riesce sempre a dare una buona impressione quando ben disposta in campo. Sul piano fisico c'è ancora da migliorare e su quello tattico da cogliere le affinità tra le nuove arrivate e le vittoriose del campionato di Serie B scorso. Per ora buona gara da mettere in archivio.


Forza
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks #calciofemminile #serieafemminile #seriea #bergamo#bergamopost #bergamonews #ecodibergamo #sprintesport #berghem#berghemdesura #ilcalcioedonna #ilgiorno #larepubblica#lagazzettadellosport
#friendlymatch


25 Agosto 2018


Nell'amichevole #preseason con la Juventus un buon primo tempo con alcuni spunti importanti e qualche azione da goal da palle inattive e in azioni di contrattacco contro una corazzata nettamente superiore dal punto di vista tecnico e oltremodo in ottimo stato di forma al cospetto dell'Orobica con solo 20 giorni di preparazione alle spalle.

Secondo tempo in cui Marini inserisce 8 giocatrici e la squadra perde la buona tenuta del campo vista nella prima frazione, così il parziale diventa più pesante (7-0 finale) ma in generale il gioco vede le nuove entrate della squadra di casa prendere il sopravvento.

Da rivedere la fase difensiva sulle palle inattive (4 dei 7 goal subiti su calci d'angolo, punizioni e rimesse) e da migliorare l'attenzione costante soprattutto in partite in cui ogni azione può essere determinante sia in fase offensiva che ovviamente e soprattutto in fase difensiva.

Ad ogni modo ulteriori segnali positivi soprattutto nell'atteggiamento della squadra che non è apparsa mai doma salvo negli ultimi minuti di gara.

Prossimo appuntamento sabato in casa Inter!

Forza
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks #calciofemminile #serieafemminile #seriea #bergamo#bergamopost #bergamonews #ecodibergamo #sprintesport #berghem#berghemdesura #ilcalcioedonna #ilgiorno #larepubblica#lagazzettadellosport
#friendlymatch


18 Agosto 2018


A.C. MILAN - Orobica Calcio Bergamo

Termina 3-1 la prima gara amichevole con il Milan.
L'Orobica tiene bene il campo fino al 70' quando il Milan passa in vantaggio 2-1 e poi chiude la gara, che nel primo tempo si era chiusa sull'1-1.

Dopo solo due settimane di allenamento le bergamasche si dimostrano concentrate e reattive, ed escono dal Vismara con segnali positivi sotto tutti i punti di vista.

La forma fisica arriverà ma la Squadra è pronta a giocare un buon Campionato!

Forza
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks


Ogni inizio che si rispetti è segnato da riti, segnali e buoni propositi...ed ecco fatto!

Un grosso in bocca al lupo alla Prima Squadra che difenderà i colori dell'Orobica con i denti e un benvenuto alle giocatrici che hanno scelto di cominciare questa stagione con i colori rossoblu da vere Sharks, ovvero senza paura dell'acqua e con qualche spettatrice divertita!

A breve scopriremo i numeri prescelti dalla Rosa!

Buona settimana pre-ritiro a tutti!


L’OROBICA CHIUDE LA CAMPAGNA ACQUISTI IN BELLEZZA: ECCO DAL BRESCIA LAURA GHISI!

Arriva dal Brescia l’ultimo rinforzo per l’Orobica che chiude la sua campagna acquisti. Laura Ghisi, classe ’98 e giocatrice ormai da tempo nella compagine bresciana, già a questa età vanta qualche presenza in serie A. Ma conosciamola meglio.
Ciao Laura e benvenuta all’Orobica.
Partiamo subito con una tua descrizione tecnica e del tipo di giocatrice che sei.
- Sono una giocatrice di quantità e le mie caratteristiche sono la grinta e la resistenza in campo.

Cosa ti ha convinto a passare da una società consolidata e blasonata come il Brescia e ad un’altra più giovane ma che comunque nella sua continua evoluzione è riuscita ad ottenere ottimi risultati?
- Brescia è stata la mia casa, lì sono cresciuta e mi sono tolta tante soddisfazioni come esordire nella massima serie. Ho deciso di venire all’Orobica per il progetto e la voglia di crescere di questa società che in questi anni ha ottenuto grandi risultati. Penso che ciò mi possa permettere di crescere e migliorare sia calcisticamente che personalmente e spero di poter aiutare la squadra a raggiungere gli obbiettivi di quest’anno.

Come ti sei avvicinata al calcio?
- Il calcio mi è sempre piaciuto fin da piccola e ho iniziato tirando i primi calci in oratorio per poi iniziare con i maschi nella squadra del mio paese all’età di 6 anni.

Cosa rappresenta per te calcare i campi di gioco e in particolar modo quelli di serie A?
- In serie A il livello è molto alto e ti permette di metterti in gioco e confrontarti con giocatrici e squadre di grande livello ed esperienza. E’ davvero emozionante!

Chi è Laura Ghisi al di fuori del rettangolo di gioco?
- Fuori dal campo sono inizialmente una ragazza timida ma dopo riesco ad aprirmi facilmente soprattutto con le compagne.


GEMELLE MILESI: IL SÌ DELLA MATURAZIONE CALCISTICA!

Dopo aver raggiunto la Serie A, le gemelle Milesi, classe '99 e due anni all'Orobica per entrambe, approdano in massima Serie avendo dato un gran contribuito alla causa (Giorgia, ricordiamo, ha anche segnato il goal vittoria ai rigori durante i Playoff!).

Un'estate importante dunque per queste due giocatrici, che hanno anche superato l'esame di maturità e sono pronte a dire la loro dopo due anni di costante crescita e grandi sacrifici per arrivare dove ora meritano di essere!

Michela e Giorgia hanno detto: sì presente!

E allora...
Forza
#orobicacalciobergamo


L'01 Agosto 2018 alle ore 19.45 c/o la Sede della Società in Bergamo, verrà svolta la prima conferenza stampa con la presentazione Ufficiale di tutte le Squadre targate Orobica Calcio Bergamo Sharks e degli Staff per la S.S. 2018/2019.

Per i Media e gli Addetti Stampa interessati si prega di inviare una e-mail a [email protected]gamo.com e/o [email protected]m per procedere all'accreditamento.

A breve saranno disponibili anche tutti i dettagli per la Campagna Abbonamenti Serie A 2018/2019!!

Forza

26 LUGLIO 2018

UN ALTRO IMPORTANTE RINFORZO PER L’OROBICA CALCIO BERGAMO: DAL FIAMMAMONZA ECCO ALICE FOTI!

Giocatrice classe ’97 di rara duttilità, rapidità e buona tecnica, Alice Foti è una nuova giocatrice dell’Orobica.
Ha militato nel Fiammamonza e nella Rappresentativa U23 Lombarda ottenendo grandi risultati seppur in giovane età.
Ora approda in Serie A.
Vediamo di saperne di più su di lei.

Ciao Alice e benvenuta all’Orobica.
Hai sempre militato nel Fiammamonza sin dalle giovanili ed è la prima volta che cambi squadra per giocare addirittura la serie A. Quali sono le tue sensazioni?
- Si ho sempre giocato al Fiammamonza che ringrazio per avermi dato la possibilità di crescere sia come calciatrice sia come persona. Adesso però si apre un nuovo capitolo. Sono contenta di aver avuto questa opportunità e cercherò di sfruttarla al meglio.

Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta dell’Orobica non solo dal punto di vista calcistico?
- Qui ho trovato un ambiente sereno ma anche serio e ben organizzato, oltre ad un bel gruppo con cui mi sono trovata subito bene.

Puoi dirci che tipo di persona sei e quali sono i tuoi interessi quando non calchi i campi di calcio?
- Fuori dal campo sono una persona tranquilla. Studio informatica all’Università e da due anni ho iniziato ad allenare i bambini della scuola calcio in una società vicino casa.

Vai a giocare il campionato di Serie A con poca esperienza vista la giovane età ma comunque puoi mettere sul piatto della bilancia le tue qualità espresse in serie B. Quali pensi siano le problematiche della massima serie e come pensi di affrontarle?
- Penso sarà un anno difficile sotto molti aspetti. Una stagione di grandi cambiamenti per me ma anche un punto di partenza. Sono consapevole che incontrerò molti ostacoli che affronterò con determinazione cercando di crescere e migliorarmi.

Hai qualche modello di riferimento a qualsiasi livello che ti ha aiutato nella crescita non solo calcistica ma anche personale?
- In verità non c’è nessuno in particolare che abbia come riferimento ma cerco di imparare, sia fuori che in campo, da tutto ciò che mi circonda.

Cosa ne pensi della situazione attuale del calcio femminile in Italia e soprattutto che cosa manca?
- Non seguo molto le vicende del calcio femminile ma credo che questa riforma che ha portato serie A e serie B sotto la FIGC, e quindi avvicinato ad un futuro professionismo, sia un significativo passo in avanti per dare più spazio, opportunità e visibilità a questo settore e a tutte le ragazze che ne fanno parte.

Una domanda che potrebbe sembrare banale ma che non lo è assolutamente: cosa rappresenta per te giocare a calcio non solo come attività sportiva?
- Per me il calcio è un gioco ma anche una responsabilità. Giocare a pallone è un divertimento, uno svago ma è anche uno sport che mi ha insegnato tante cose tra cui cosa vuol dire far parte di un gruppo e avere delle responsabilità nei confronti di altre persone.

Per questo quando sono in campo cerco sempre di fare al meglio la mia parte, per me e per le mie compagne.
Quali sono gli obbiettivi per questa stagione sia di squadra che personali?
- Personalmente spero di maturare e migliorare come giocatrice confrontandomi con una realtà diversa da quella a cui sono abituata. Obiettivi di squadra invece penso il primo sia raggiungere la salvezza e se si riuscirà a fare qualcosa in più tanto meglio.

Cosa ti senti di dire ai tuoi nuovi tifosi?
- Quello che posso promettere sicuramente è il massimo impegno da parte mia.

Ragazza decisa Alice per cui anche a lei va un grosso in bocca al lupo per questa stagione.

Che numero indosserà Alice? Lo scopriremo naturalmente tra qualche giorno!!

24 LUGLIO 2018

UN GRADITO RITORNO PER L’OROBICA BERGAMO SHARKS: E’ BENGHALINA TIHSLER

A distanza di tre anni e dopo aver contribuito fortemente alla prima storica promozione in Serie A ritorna ad indossare la casacca rossoblù dell’Orobica Benghalina Tihsler. Attaccante velocissima e dall’ottima tecnica, l’esterno milanese ha deciso di provare l’esperienza della massima serie.

Ciao Beba e bentornata all’Orobica.
Il tuo è un gradito ritorno nella squadra in cui hai conquistato, contribuendo in maniera decisiva, nella stagione 2013-2014 la promozione in serie A ma che non hai giocato l’anno successivo. Adesso la promozione l’hanno conquistata le tue compagne e tu giocherai la categoria. Quali potrebbero essere le differenze tra quella situazione quella attuale? Qual è il tuo approccio almeno a livello di sensazioni?

- Ritorno all’Orobica dopo tre anni e ripercorro un’esperienza che prima ho conquistato ma poi per motivi personali non ho avuto modo di vivere. Ora al contrario grazie alle mie compagne che hanno ottenuto la promozione ho la possibilità di giocare la massima serie. Tre anni in una vita sono pochi ma per una maturazione in senso calcistico sono tanti per cui questo mi servirà sicuramente per dare un apporto maggiore all’Orobica.

A proposito di maturazione hai anche partecipato ai mondiali di calcio a 5, questa esperienza è stata fine a se stessa o credi ti sia servita anche per il futuro?
- I mondiali Futsal a 5 sono stati molto importanti per me sia dal punto di vista di crescita personale, infatti ero il capitano, che per un miglioramento della tecnica, essenziale e necessario giocando in spazi stretti. Comunque il mio calcio è quello a 11 e spero di mettere sul campo tutto ciò che ho imparato in questi tre anni.

Hai giocato nell’Inter Femminile. Quali sono le differenze con l’Orobica che passo dopo passo è riuscita a ritagliarsi un posto importante tra le migliori squadre italiane?
- L’Inter è una grade società in cui ormai diversi anni fa mi sono trovata bene. L’Orobica è ormai da tempo la mia casa per cui sono legata a questa società sia calcisticamente che affettivamente e quindi grande apprezzamento per il lavoro che ha fatto negli ultimi anni non solo a livello giovanile ma anche per la prima squadra.

Per i pochi che non ti conoscono all'Orobica, raccontaci chi è Bengalina Tihsler sia in campo che fuori.
- Per quanto riguarda il campo penso di essere una persona determinata, mi piace portare a termine tutto ciò che inizio, ed è così anche nella vita di tutti i giorni. Sono anche tedesca per cui tale mentalità è proprio nel mio dna. Voglio sempre mettermi alla prova e non do niente per scontato. La vita è una corsa che ti toglie il fiato per cui bisogna sempre tenersi al passo con tutto. Fuori dal campo sono una persona semplice ed estroversa.

Hai un personaggio al quale ti ispiri indipendentemente dal ruolo e dallo sport che pratichi?
- Non uno in particolare ma ho sempre cercato di cogliere vari aspetti positivi da tanti personaggi non solo del calcio ma di altri sport come per esempio l’atletica leggera in special modo i velocisti visto il mio modo di stare in campo.

Ritrovi come allenatrice Marianna Marini che penso sia stata importante a livello di crescita calcistica, a questo punto cosa ti aspetti da lei sia dal punto di vista tecnico che agonistico e mentale e soprattutto cosa pensi si aspetti lei da te?
- Considero Marianna una persona fortemente preparata e completa ed è una delle poche di cui mi fido calcisticamente parlando. Ho giocato con lei e l’ho avuta come allenatrice per cui ho avuto modo di apprezzarla nella duplice veste. Da lei mi aspetto non tanto gli stimoli perché quello non mancano ma che mi stia dietro e mi permetta di migliorarmi non solo da giocatrice ma anche come persona.

Sei un’attaccante velocissima che ho visto imperversare in tutte le zone del campo. Ce n'è una che ami particolarmente e dove ti piacerebbe giocare?
- Al di là del ruolo a me piace molto essere veloce ed attaccare gli spazi. Una cosa che voglio sempre fare di conseguenza è anticipare l’avversaria per poter rubar palla e riproporre un’azione di attacco. Ovviamente il mio calcio è sulla fascia ma sono aperta anche ad altri ruoli secondo quello che deciderà il mister.

Ti senti di dire qualcosa a tuoi ritrovati tifosi?
- Prima di tutto li aspetto numerosi alle partite e che ci sostengano in ogni occasione come hanno sempre fatto. Insieme a noi che naturalmente cercheremo di dare sempre il massimo potremo ottenere grandi risultati.
E allora andiamo Beba...
Che numero avrà scelto Beba?
Lo scopriremo alla Presentazione Ufficiale!!

Forza


16 LUGLIO 2018

BERGAMO HA LE SUE MURA!

Da oggi le mura difensive dell'Orobica saranno più lunghe e forti! Insieme a Lonni (di ritorno dal lungo e positivo raduno con la Nazionali Under) ci sarà anche un'altra bergamasca DOC. Giorgia Bettineschi, classe 1997, torna in patria dopo l'anno trascorso in Serie B ad Oristano.
Ecco le prime dichiarazioni di Giorgia:

Ciao Giorgia, prima di tutto mi piacerebbe sapere cosa significa per te bergamasca doc giocare in una squadra di Bergamo e soprattutto in serie A.
- Beh.. da Bescamasca DOC quale sono approdare nella Massima Serie con la squadra della mia città non può che essere motivo d'orgoglio.. sono pronta a difendere questi colori con le unghie e con i denti!

Oltre a queste motivazioni cosa ti ha convinto a firmare per l’Orobica?
-ciò che mi ha spinto a dir di Sí é stato il progetto e l'entusiasmo dello Staff e delle Ragazze. Dopo una stagione difficile come quella appena passata avevo bisogno di cambiare aria e di ritrovare questo clima energico e con tanta voglia di fare.

Come è iniziato il tuo iter di avvicinamento al calcio?
- Diciamo che sono nata con questa passione che scorreva nelle vene.. e quindi era inevitabile che io prendessi questa strada.. Sono andata in porta per caso ed ora eccomi qui alle porte di un sogno, quelle della Serie A.

So che hai esordito giovanissima a soli 16 anni nell’Atalanta, da allora ad oggi cosa è cambiato non solo dal punto di vista tecnico ma anche da quello psicologico nel tuo modo di affrontare le partite?
- A parte la tecnica che ovviamente si è affinata, a livello psicologico ho sempre avuto la fortuna di entrare in campo molto serena, sicura e determinata.. diciamo che per un portiere mantenere la concentrazione e la calma è essenziale.

Il portiere è un ruolo molto difficile poiché costituisce l’ultimo baluardo della difesa, come si gestisce la pressione di giocare nel massimo campionato di serie A?
- Sì, é un ruolo molto difficile poiché hai molte responsabilità e pressioni. Come ho detto sopra sono sempre riuscita a farmi amica la tensione, e trarne da quella l'adrenalina giusta per far bene. Ovviamente spero di far altrettanto nella Massima Serie.

Quali tipi di differenze ti aspetti tra le due categorie vale a dire tra serie A e B?
- Mi aspetto un gioco molto più veloce e tecnico, con più equilibrio tra le squadre. Inoltre mi aspetto più serietà, visibilità e interesse da parte degli appassionati, anche perché se no non sarebbe la Serie A.

Ma passiamo alla Giorgia Bettineschi fuori dal campo.
Descriviti un po’ senza pensare che giochi a calcio.
-Sono una ragazza semplice, solare e che vede sempre il bicchiere mezzo pieno. Quando mi prefiggo un obbiettivo devo raggiungerlo perché non è da me lasciare le cose a metà.

Hai un modello al quale ti ispiri, anche al di là del ruolo o dello sport che pratichi?
Affronti questo campionato di serie A con un buon bagaglio di esperienza nonostante la giovane età, cosa ti aspetti da esso e quali obiettivi intendi perseguire?
- Sono giovane ma con un bel bagaglio che però non finirà mai di arricchirsi.
Spero ovviamente di far bene e di difendere il sogno mio e delle mie compagne una parata alla volta. Non nascondo ovviamente l'obbiettivo che ho di vestire i colori della Nazionale, che sarebbe il coronamento del mio sogno più grande, dopo quello oramai vicino della Serie A.

Ci sono ottimi segnali di crescita del calcio femminile in Italia soprattutto con l’avvento delle squadre maschili e adesso con il passaggio sotto la F.I.G.C. della A e della B, secondo te cosa si potrebbe ancora fare per dare più visibilità e raggiungere il tanto ambito professionismo?
-Sono molto contenta che finalmente qualcosa si stia muovendo, perché la nostra passione ci porta a dover fare tanti sacrifici e quindi ci meritiamo più visibilità e considerazione, queste due cose aiuterebbero a far conoscere il nostro mondo! Arrivando prima o poi al tanto ambito professionismo!

Come ultima domanda ti chiedo cosa ti senti di dire ai tuoi nuovi tifosi?
-Voglio far bene.. farò il massimo per difendere quella porta e spero che possiate conoscermi e apprezzarmi per ciò che sono, sia dentro che fuori dai pali..
Vi aspettiamo su quegli spalti! Forza Orobica!

Che numero sceglierà Giorgia?
Lo scopriremo presto!!!

Forza

12 LUGLIO 2018


ASSONI RICOMINCIA DALL'OROBICA!

Mara Assoni a 23 anni non ancora compiuti sceglie l'Orobica per giocare nella massima Serie!
Dopo aver passato gli ultimi anni calcistici a Cortefranca e Franciacorta, Mara è pronta a rimettersi in gioco forte delle sue qualità. Centrocampista avanzato con tecnica sopra la media, votata al goal, Mara, classe '95, ha rilasciato le prime dichiarazioni con la sua nuova maglia delle#bergamosharks:

- riesci a fare un bilancio della tua vita calcistica fino ad ora?
Dalle mie stagioni in prima squadra, ho potuto acquistare consapevolezza delle mie capacità, cimentandomi in campionati minori di serie C e B. Avere la possibilità di poter partecipare ad un campionato di massima serie credo possa farmi fare un notevole salto di qualità sia come atleta che come persona.

- i valori per te sono importanti?in cosa credi?
Credo nel rispetto e nel sacrificio, valori importanti sia dentro che fuori dal campo.

- cosa conosci e pensi delle importanti squadre che andrai ad affrontare i Serie A?
Sono squadre che militano in serie A da tempo con giocatrici di spessore. Sarà un campionato difficile ma allo stesso tempo, ogni partita sarà ricca di motivazioni che spingeranno a dare il massimo.

- la tua qualità migliore e un tuo difetto?
Mettermi a disposizione del mister per poter ricoprire più ruoli sia la miglior qualità.
Un mio difetto: non crederci fino infondo.

- cosa ti aspetti da quest'anno?
Mi aspetto un anno di crescita. A livello personale, mi auguro di poter trovare dello spazio per aiutare la squadra ad ottenere più punti possibili per il raggiungimento della salvezza.

Grazie per l'intervista Mara e in bocca al lupo per la tua nuova avventura!

Che numero sceglierà Mara?
Lo scopriremo presto!

06 LUGLIO 2018


UN TALENTO PER LO SCACCHIERE ROSSOBLU!

A Bergamo approda Beatrice Piovani!
Giocatrice dalle qualità importanti, sia fisiche che tecniche.
A soli 21 anni non ancora compiuti, vanta l'esordio in A con il Brescia nel 2014 con a seguire 4 presenze nella massima Serie.
Insignita anche di premi importanti, ha già toccato quota 70 presenze nella Serie B Nazionale.
Molto duttile tatticamente, Beatrice è pronta pronta a vivere da protagonista la stagione in Serie A!

Di seguito le prime dichiarazioni di Beatrice, classe '97, con la sua nuova maglia delle #bergamosharks

- Cosa ti ha spinta a scegliere l'Orobica?cosa ti aspetti di trovare?

Erano diversi anni ormai che l'Orobica mi seguiva. Quest'anno, dopo aver incontrato Mister Marianna e diversi dirigenti, il loro progetto da neopromossa mi ha convinta e ho deciso di accettare.
Mi aspetto un campionato molto competitivo e agguerrito, sia nella parte alta della classifica sia nella parte bassa, dove dovremo giocarcela su ogni campo.

- Obiettivi personali e di squadra per la prossima stagione in A?

Uno dei miei obiettivi personali è quello di ritagliarmi uno spazio nel massimo campionato italiano e spero di poterlo raggiungere con questa squadra.
Obiettivi di squadra credo che la salvezza sia al primo posto. Se dovessimo ottenere di più, tanto meglio. È sempre un bene superare le aspettative

- Cosa hai imparato negli anni trascorsi in Serie B e cosa ricordi degli anni a Brescia?

La gavetta mi è servita. Ho pagato inizialmente la giovane età e il passaggio da un campionato primavera ad una serie B, poi pian piano mi sono integrata. Credo di esser maturata su molto aspetti e di essermi tolta molte soddisfazioni, vincendo un campionato lo scorso anno con io San Bonifacio. Brescia credo sia stata una scuola, dove sono stata formata sia calcisticamente sia come persona. È stato un percorso sempre in crescita, fino alla Serie A con la prima squadra, dove però ho avuto poco spazio. Nonostante questo terrò sempre dei bei ricordi perché è la squadra della mia città, una squadra che mi ha fatto crescere.

- Descrivi Beatrice calciatrice dentro e fuori dal campo con tre aggettivi

Mi reputo una persona solare, decisa e testarda!

https://www.calciofemminileitaliano.it/calcio-femminile/interviste/beatrice-piovani-dal-brescia-al-mozzecane-sognano-lestero/

http://fortitudo.org/beatrice-piovani-perla-bronzo-traguardo-bello-inaspettato-grazie-mi-votato-bresciaoggi/

https://www.sportdonna.it/beatrice-piovani-50-gare-di-fila-mai-uno-stop-dallesordio-in-b/

Grazie per l'intervista Beatrice e in bocca al lupo per la tua nuova avventura!

Che numero sceglierà Beatrice?
Lo scopriremo presto!

28 GIUGNO 2018


RINNOVANO LE GOLEADOR ROSSOBLU

In attesa dell'inizio della nuova stagione e dell'ufficialità degli ulteriori colpi di mercato, l'Orobica si tiene i suoi gioielli.

Conferma la coppia goal centrocampo&attacco Merli Cristina e Massussi Chiara, entrambe classe '95 e capaci di una stagione senza limiti.

Cristina è stata autrice di goal e assist di alta caratura, che hanno finalizzato l'incredibile lavoro di produzione di occasioni da rete da parte della squadra. Le convocazioni in Nazionale U23 hanno confermato il livello di maturità raggiunto da colei che ha spesso risolto con semplicità partite complicate grazie a qualità ed estro.

La media goal si alza con Chiara che ha segnato e fatto segnare tantissime reti anche e sopratutto in proporzione ai minuti giocati.
Spesso infatti è stata decisiva da subentrante, ha trovato una maturità tattica che l'ha vista cambiare fisionomia in campo risultando decisiva in diverse gare che sembravano difficili da risolvere e i pertugi sono diventati vie di fuga grazie alle sue intuizioni.

Quindi, a pochi giorni dall'inizio ufficiale della nuova stagione, Cristina e Chiara hanno detto: SÌ PRESENTE!

Le aspettiamo per tifarle nella massima Serie!!


16 Giugno 2018


L'ALLENATRICE VINCENTE CI SARA'!

Marianna Marini sarà ancora il Mister delle Bergamo Sharks per la prossima stagione.

Pur avendo ricevuto delle proposte allettanti dopo la stagione strepitosa della Squadra (19 vittorie, 2 pareggi, 3 sconfitte), l'allenatrice ha scelto di rimanere per prendersi una rivincita anche personale dopo la retrocessione dalla A di 4 anni fa.
Licenza Uefa A, docente di Calcio Femminile e Responsabile AIAC Regionale Femminile, Mister Marini sarà la guida tecnica dell'Orobica per la 6^ Stagione consecutiva dopo aver ottenuto in questa squadra 4 promozioni e 1 salvezza da giocatrice (in 5 stagioni) e due promozioni in Serie A da allenatrice in 5 stagioni.

Come già detto il merito di questa cavalcata sportiva ricca di successi va ripartito sicuramente tra le giocatrici ma è fondamentale sottolineare l'importanza del lavoro di un'allenatrice come Marianna Marini: lei ha saputo dare un gioco brillante e a tratti spumeggiante a questa squadra e soprattutto un'identità ed una compattezza globale che unitamente alle doti tecniche, fisiche e tattiche delle atlete hanno fatto la differenza.

La sua capacità di catalizzare le energie di tutti gli addetti ai lavori verso gli obiettivi del progetto tecnico triennale partito nel 2015, con un focus preciso e chiaro, ha pian piano convinto anche tutta la sua rosa, che ha affrontato tempeste impetuose e difficoltà enormi in queste stagioni senza mai perdere gli elementi fondamentali del percorso nè smettere di credere nella sua condottiera.

Il settore giovanile, grazie al lavoro incessante di collaboratori tecnici e allenatori di totale fiducia, esperienza e capacità, ha seguito la linea di crescita e sviluppo tecnico dettata da lei e ha seguito metodi di allenamento e principi del gioco del calcio che si sono rivelati vincenti non per i risultati (per altro anche sopraggiunti!) ma per la forte identità che hanno creato e per la nascita e la crescita del senso di appartenenza all'Orobica e a queste idee tecniche molto forti.

Se i risultati positivi hanno sostenuto le idee di fondo c'è da dire che Marianna ha creduto in questa vittoria anche quando le vere vittorie tardavano a venire e questo ha permesso la maturazione di tante giocatrici che hanno pian piano accresciuto la loro personalità calcistica divenendo pilastri a sostegno di questa donna capace di trasformare un progetto su carta in una realtà calcistica fiorente, forte e dal futuro prospero.

La sua determinazione ha trasformato delle atlete in giocatrici e le stesse hanno ripagato questa fiducia con totale abnegazione fino a regalare ai tifosi, alla Società e a lei stessa questa promozione miracolosa, Sì, ma costruita con enorme accuratezza.

Marianna ha detto SÌ PRESENTE!!
Grazie Mister Marini!

#orobicacalciobergamo
#bergamosharks
#mistermarini
#sinprisaperosinpausa


14 giugno 2018


PRIMO RINFORZO PER IL CENTROCAMPO BERGAMASCO!

Ecco il primo nome per il centrocampo: Karin Czeczka!
Giocatrice di esperienza, di quantità e qualità.
Origini polacche, in forze alla Società Azalee dal 2010, ha vestito la maglia rossoblu della Squadra di Gallarate essendo tassello fondamentale del centrocampo e divenendo Capitano.
Di seguito le prime dichiarazioni di Karin, classe '91, pronta all'esordio nella massima Serie con la maglia delle #bergamosharks.

Ciao Karin,

Dopo tanti anni in Serie B e C come ti fa sentire l'idea di approdare alla Serie A?
Da una parte gratificata dopo tanti sforzi e sacrifici e dall'altra ancor più motivata a far bene perché sarò messa alla prova da una realtà più grande e diversa

Quali sono le tue migliori qualità come giocatrice e atleta?
La corsa e la resistenza che mi portano a lottare con grinta sempre fino alla fine

Ti ispiri a qualche giocatrice della massima serie?
In realtà non mi ispiro a qualche giocatrice in particolare perché le volte che guardo le partite mi piace guardare le particolarità/peculiarità di ognuna per prendere esempio ed imparare

Fai un saluto ai tuoi nuovi tifosi? (Rossoblu come le Azalee!)
Ciao a tutti! spero di farmi apprezzare sia come giocatrice e sia come persona dentro e fuori dal campo..spero anche che il rosso e il blu mi portino fortuna come han fatto fino ad ora!!

Grazie per l'intervista Karin e in bocca al lupo per questa nuova avventura!

Che numero sceglierà la gladiatrice Karin?
Lo scopriremo presto!

#orobicacalciobergamo
#bergamosharks


13 giuno 2018


PRIMO COLPO PER L'OROBICA: ARRIVA UN DIFENSORE!

È Giulia Segalini il primo innesto per la Stagione 2018/19!
Giulia, classe 1995, grande prestanza fisica e qualità, vanta già 5 Stagioni giocate interamente in Serie B con oltre 100 presenze e molti anni di Prima Squadra nelle Azalee di Gallarate.

Conosciamo meglio Giulia:

Cosa ti ha spinta a scegliere l'Orobica?
Ho iniziato alle Azalee di Gallarate all’età di 13 anni, nella categoria Giovanissime, sino ad oggi in Serie B, ormai da 5 anni.
Nonostante io sia cresciuta in questa società, la voglia di provare esperienze nuove e di volermi rimettere in gioco altrove esiste da tempo. Ho scelto l’Orobica perchè trovo che sia una squadra con delle giocatrici di grandi qualità, con le quali mi piacerebbe confrontarmi.
Il fatto che quest’anno abbiano concluso con successo un campionato difficile come il nostro conferma il mio pensiero.
Sono felice di intraprendere una nuova avventura in questa società.

Cosa ti aspetti dalla riforma del calcio femminile e dalla prossima stagione in Serie A?
In questi ultimi anni il calcio femminile sta progredendo sempre di più. Penso che questa riforma che porta la Serie A e B nel femminile a staccarsi dalla LND, per entrare nella FIGC, porterà sicuramente un miglioramento al nostro movimento, percorso che porterà finalmente al professionismo anche per le donne. Per il prossimo anno mi aspetto una stagione sicuramente difficile, contro avversarie di grande livello: cercherò di dare il massimo per poter dare un aiuto alla squadra.

Che ruolo prediligi e con che modulo ti piace giocare perché pensi di esprimerti al meglio?
Il ruolo che prediligo è il difensore centrale. In verità non c’è un modulo che preferisco, ma in questi anni ho quasi sempre giocato in una difesa a 4.

Chi è Giulia fuori dal campo?
Sono una ragazza molto semplice, solare e che cerca di fare al meglio tutto cio che le piace, per se stessa... e anche per gli altri.
Sto per concludere l’ultimo anno di Scienze Motorie e mi piacerebbe continuare la mia formazione per poter, in futuro, insegnare ai bambini.

Grazie a Giulia per le sue prime dichiarazioni e...
Che numero indosserà Giulia?
Lo scopriremo PRESTO!

Per conoscerla ancora meglio:
https://www.ladycalcio.com/giulia-segalini/
http://www.sportdonna.it/sportdonna-interview-azalee-segal…/

Forza
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks


12 Giugno 2018


Quello che sta per finire è stato un anno fantastico all'insegna delle conferme e della crescita delle singole giocatrici.

La finale Play Off è stato l'emblema di questa evoluzione.

Chiara Barcella, giocatrice imprescindibile dello scacchiere di Mister Marini, ha interiorizzato il credo del gioco dell'Orobica con qualità e vigore senza mai un calo fisico in tutta la stagione nonostante il ruolo dispendioso.

Madaschi Valeria ha trovato pian piano la continuità e l'affidabilità nelle prestazioni e il suo rendimento è andato in crescendo fino ad arrivare al pieno merito di aver tirato un rigore decisivo nella finale che è valsa una stagione.

Viscardi Chiara ha giocato partite perfette (come la finale Play Off nella quale ha rotto un dito ed è rimasta stoicamente in campo) tecnicamente e tatticamente spesso frutto di una condizione e una prestanza fisica impressionanti al cospetto dei suoi 19 anni.

Parsani Federica è stata la giocatrice rivelazione di fine stagione nell'inedito ruolo di difensore nel quale ha sfoderato performance da leader con l'umiltà e la franchezza che da anni la contraddistinguono.

KIKI, MADA, VISCA E PARSA hanno detto: SÌ PRESENTE!!!

#chiarabarcella10
#valeriamadaschi26
#chiaraviscardi25
#federicaparsani27
#shark10
#shark26
#shark25
#shark27
#bergamosharks
#orobicacalciobergamo


11 Giugno 2018


Con la partita disputata a Noceto Martina Zamboni è la più giovane giocatrice ad aver raggiunto quota 100 presenze in rossoblu!

Difensore col vizio del goal (spesso decisivo!) ha esordito in A e fatto della sua duttilità un'arma vincente essendo praticamente sempre in campo a combattere per questa maglia.

Impegnata con grande successo come educatrice nel settore giovanile con i piccoli amici e i primi calci, è stata molto importante anche in questo nella stagione conclusa per il suo apporto e la sua dedizione, data anche la sua esperienza e volontà.

Perciò anche per la nuova stagione in Serie A, Zambo ha detto: SÌ PRESENTE!!


LIA LONNI, THE NUMBER 1!

Un anno da incorniciare!
Al suo debutto da Portiere in Prima Squadra non ha avuto esitazioni.

Classe 2000 ma professionalità, talento e intelligenza da veterana, coronate da un gran senso di appartenenza e umiltà.

23 presenze in Campionato con 17 goal subiti e 1 rigore parato (8 nelle prime 4 giornate e 9 nelle restanti 19) e la presenza nel Play Off in cui ha sfoderato due parate splendide e la parata finale del rigore decisivo che forse l'avrebbe resa meritevole di una chiamata importante!

La numero 1 vuole la Serie A e ha detto: SÌ PRESENTE!

E allora...Forza...

#lialonni1
#shark1
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks


3 Giugno 2018


LA BOMBER IN SERIE A!!!

Luana Merli e le Bergamo Sharks, una storia d'amore calcistico segnata da 80 goal negli ultimi 3 Campionati in Serie B, che hanno portato l'Orobica a volare in Serie A!

Capocannoniere nel 2016/17, questa Stagione 28 goal (26 in Campionato e 2 nel Play Off) e 35 assist per la Bomber di razza, classe 87, che ha segnato e fatto segnare in tutte le gare, con marcature indimenticabili nello scontro diretto con l'Inter e nella sfida finale con il San Bonifacio!

La numero 18 ha detto: SI' PRESENTE!

Forza...

#orobicacalciobergamo
#bergamosharks
#shark18
#luanamerli18


PRONTI, PARTENZA...VIA: I 4 MOSCHETTIERI VERSO LA SERIE A!!!

Ecco, ci risiAmo e le Bergamo Sharks numeri 8-9-21-23, che hanno portato l'Orobica a questo successo con denti e fame, sono pronte!

Valeria Fodri, 9 goal e tanti assist, classe 90, qualità e quantità, ha preso per mano la squadra in una evoluzione in crescendo e ha detto SI' PRESENTE!
Brasi Marta, pilastro assoluto della difesa, giocatrice di continuità e affidabilità e con il maggior numero di presenze, ha detto SI' PRESENTE!
Chiara Poeta, insignita della fascia di Capitano per la 1^ volta, dopo aver ripagato con performance esemplari e grande cuore, ha detto SI' PRESENTE!
Guya Vavassori nell'anno che l'ha vista primeggiare e confermarsi trascinatrice per valore assoluto, forza e costanza con presenze (27) e minuti giocati (2361), ha detto SI' PRESENTE!

L'Orobica riparte da qui con orgoglio, dalla storia per fare la storia!!!

Forza...

#orobicacalciobergamo
#bergamosharks
#shark8
#valeriafodri8
#shark21
#martabrasi21
#shark23
#chiarapoera23
#shark9
#guyavavassori9


15/04/2018

OROBICA ANCORA IN VETTA!!

Gara senza storia oggi quella allo Stadio Facchetti di Cologno che permette alle bergamasche di rimanere in testa e consente a Luana Merli di festeggiare la sua 100^ presenza in rossoblu.

L'Orobica si impone 8-0 con la Torres e mantiene il vantaggio su Inter (+2), Milan (+5) e Real Meda (+8) a 5 punti dalla matematica salvezza in B, obiettivo stagionale.

È proprio Merli L. la mattatrice di giornata che in meno di 60 minuti segna 4 reti di ottima fattura e incanala la gara verso una facile gestione.
Gli altri goal sono di Cristina Merli (2), Alice Cirillo e Chiara Massussi

Prossima gara in trasferta a Riozzo in un campo sempre difficile.

Classifica cannonieri Orobica:

#cristinamerli22 19 goal (Marcon/Padova/2 Caprera/2 Como/Torres/Riozzese/Azalee/4 Milan/Padova/Fiammamonza/2 Caprera/2 Torres)
#luanamerli18 18 goal (Marcon/Caprera/Torres/Azalee/Real Meda/Marcon/Inter/Milan/2 Padova/1 Fiammamonza/3 Caprera/4 Torres)
#valeriafodri8 6 goal (Fiammamonza/Riozzese/2 Oristano/Real Meda/Marcon)
#chiaramassussi19 8 goal (Como/Riozzese/Azalee/4 Caprera/1 Torres)
#alicecirillo16 3 goal (Caprera)
#chiarabarcella10 1 goal (Caprera)
#guyavavassori9 3 goal (Padova/Fiammamonza/Caprera)
#martinazamboni48 1 goal (Inter)
#michelamilesi5 1 goal (Padova)
#federicaparsani27 1 goal (Caprera)

3 autogoal (1 Fiammamonza/2 Caprera)

Forza
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks


OROBICA ANCORA IN VETTA!!

Gara senza storia oggi quella allo Stadio Facchetti di Cologno che permette alle bergamasche di inanellare la sesta vittoria di fila ovvero la 15^ su 18 partite giocate.

L'Orobica si impone 15-1 con il Caprera e mantiene il vantaggio su Inter (+5) e Real Meda (+8) e aumenta quello sul Milan (+11) che oggi impatta col Como (per il Milan 1 gara da recuperare).

Prossima gara in trasferta a Como in un campo molto ostico!

Classifica cannonieri Orobica:

#cristinamerli22 17 goal (Marcon/Padova/2 Caprera/2 Como/Torres/Riozzese/Azalee/4 Milan/Padova/Fiammamonza/2 Caprera)
#luanamerli18 14 goal (Marcon/Caprera/Torres/Azalee/Real Meda/Marcon/Inter/Milan/2 Padova/1 Fiammamonza/3 Caprera)
#valeriafodri8 6 goal (Fiammamonza/Riozzese/2 Oristano/Real Meda/Marcon)
#chiaramassussi19 7 goal (Como/Riozzese/Azalee/4 Caprera)
#alicecirillo16 2 goal (Caprera)
#chiarabarcella10 1 goal (Caprera)
#guyavavassori9 3 goal (Padova/Fiammamonza/Caprera)
#martinazamboni48 1 goal (Inter)
#michelamilesi5 1 goal (Padova)
#federicaparsani27 1 goal (Caprera)

3 autogoal (1 Fiammamonza/2 Caprera)

Forza


11/03/2018

Orobica Calcio Bergamo SOLA AL COMANDO

Prima con un vantaggio di 5 punti sull'Inter che cade a Como per 2-1.
L'Orobica vince 4-0 a Monza dove appunto l'Inter aveva pareggiato 0-0.

In goal Luana Merli Cristina Merli Guya Vavassori e Martina Koeman Zamboni

La classifica dice +11 dalla terza in classifica con una gara in meno.

Brave a tutte le giocatrici che in una giornata difficile portano a casa 3 punti d'oro!

Prossima gara contro il Caprera in casa alle 12.30!!

Forza
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks
#meno7


05/02/2018


LA SOCIETÀ RINGRAZIA!!

Dopo Capitan Chiara Poeta, che ha festeggiato le 100 indimenticabili presenze in quel di Meda con una prestazione eccelsa, a cui peraltro ormai ci han ben abituati, tocca a Marta Brasi, classe 91, arrivata all'Orobica nel 2012, festeggiare un grande traguardo personale: 150 volte l'Orobica sul cuore.

Con questo post la Società, nella persona del Presidente dr.ssa Patrizia Meroni, vuole ringraziarla e rappresentarla, dopo diverse gare in cui è stata praticamente e silenziosamente insuperabile, perché lei è così in campo: poche parole e molti fatti.

Presenza costante mai venuta a mancare in queste sei stagioni...ha giocato quasi tutte le partite con Mister Marini che le ha sempre affidato le chiavi della difesa con fiducia e determinazione anche in alcuni momenti bui suoi o della squadra.

E lei ha ripagato scegliendo e riscegliendo l'Orobica con lealtà, onestà e orgoglio perché il cuore di Marta batte rossoblu e tutto ciò che questa squadra è diventata è passato anche da lei, anche con lei si è evoluto, anche per lei è migliorato e, grazie al suo apporto, fatto di passione totale per il calcio e per questa maglia, è sempre di più una realtà da amare perché costruita su persone e giocatrici come Marta.

Forza
#martabrasi21
#shark21
#barcode04


04/02/2018

UN'OROBICA DEVASTANTE BATTE 5-0 IL MILAN!!

Con 4 goal di Cristina Merli e 1 di Luana Merli le #bergamosharks si confermano al 1^posto e staccano di 6 lunghezze il Milan in attesa del pronto riposo di settimana prossima.

Una prestazione eccellente, una Merli Cristina sopra le righe e 4 goal personali, uno più bello dell'altro, che la incoronano come giocatrice di giornata.

Squadra tatticamente perfetta in ogni reparto e formazione fisica invidiabile.

La settimana prossima l'Orobica osserverà appunto un turno di riposo che arriva nel momento migliore della stagione e permetterà di programmare al meglio le prossime gare con Padova e Fiammamonza.

Per adesso...

Forza
#orobicacalciobergamo
Sempre più #bergamosharks


21/01/18

OROBICA AL PRIMO POSTO!!
Con il 2-0 in trasferta, Fodri e Merli lanciano l'Orobica in testa grazie al pareggio tra Milan e Inter!

Forza
#bergamosharks


19/01/18

NEL FORTINO DEL MARCON PER FARE PUNTI

L'Orobica vorrebbe uscire indenne dalla sfida con le veneziane che arrivano da sconfitte con Azalee e Inter e vittorie con Real Meda e Milan negli ultimi 4 turni.
Forte di 9 risultati utili consecutivi e 28 punti in 12 partite, l'Orobica arriva da due sontuose prestazioni, post pausa natalizia, che non le sono però valse i 6 punti in palio.

Una giornata difficile su un campo complicato per le #bergamosharks insomma, ma tutta la voglia di non perdere il passo dall'Inter in vista del 28 Gennaio.

12 partite per sancire il valore di una giovane squadra, con età media 22 anni, che sta dimostrando tutto il suo valore sul campo grazie alla grande applicazione tattica e alla mentalità vincente che anche i risultati hanno aiutato ad acquisire.

L'inizio del Girone di Ritorno sembra essere più avvincente che mai viste anche le altre partite in programma:

Atletico Oristano - Caprera
Real Meda - Padova
Riozzese - Como
Azalee - Fiammamonza

Con una classifica corta in cui molte squadre ambiscono alle prime tre piazze:

Inter 30
Orobica 28
Milan 24*
Real Meda 21
Azalee 20*
Fiammamonza 19
Marcon 16
Riozzese 16
Padova 15
Torres 12
Como 11
Oristano 4
Caprera 0

Forza

#orobicacalciobergamo
#bergamosharks
#buildingtogether
#staytuned
#iogiocopulito
#ilcalcioedonna
#buildingtogether
#sicurezza


14/01/18

REAL MEDA - OROBICA 2-2 (Merli L. e Fodri)

Primo pareggio per la squadra bergamasca che in quel di Meda ha dimostrato uno strapotere tattico quasi mai visto.
Ordine continue giocate che hanno portato a collezionare 22 azioni da goal.

Come si sa conta però solo il risultato in certi scontri diretti e al Real Meda bastano un tiro da 25 metri e una mischia in area per ottenere il pareggio.
Del resto nulla di più voleva la squadra di casa che si è vista soccombere per 90 minuti.

Oltre al vantaggio messo a segno da Merli nel primo tempo le #bergamosharkshanno colto un palo e hanno messo a dura prova il portiere avversario in molte occasioni a difesa battuta.
Altro legno di Fodri e parecchie finalizzazioni anche nella seconda frazione.
L'estremo difensore si è esibito in moltissimi interventi da ultimo difensore ad avversaria lanciata verso la porta e dove non è arrivata lei i sistematici falli tattici sulle punte veloci bergamasche hanno fatto si che le azioni fossero sempre molto repentine e poco orchestrate.
L'efficacia dell'attacco orobico non è stata delle migliori ma non aver concesso nemmeno una azione d'attacco al Real Meda la dice lunga sulla crescita mentale di questa squadra.

Avanti così e ritorno alle porte contro un Marcon che pare essere molto in forma!!

Forza
#orobicacalciobergamo
#bergamosharks


07/01/2018

L'Orobica chiude la pratica Azalee con un rotondo 3 - 0, ottava vittoria consecutiva che permette alle bergamasche di mantenere il secondo posto in classifica e agganciata a meno 3 dalla capolista Inter, che domenica effettuerà il turno di riposo.

In goal per le orobiche Merli C., Merli L. e Massussi, buona prestazione complessiva della squadra contro un' avversario insidioso, che fino ad oggi aveva raccolto 17 punti in 9 gare restando sempre nelle prime posizioni della classifica.


Le ragazze di Mister Marini riprenderanno gli allenamenti martedì 9 per preparare al meglio la difficile trasferta di Meda, per chiudere il girone d'andata nel migliore dei modi.

Forza!

#orobicacalciobergamo


23/12/2017


ORISTANO - OROBICA

Termina 2-0 in favore dell'Orobica la trasferta sarda.

Contro una coriacea difesa l'Orobica affonda colpi non letali per tutto il primo tempo.
Nel secondo tempo due goal importanti per Fodri che sale a quota 4 nel suo score personale.

Con la vittoria dell'Inter a Meda ora l'Orobica festeggerà il Natale al secondo posto in attesa del doppio recupero da parte del Milan Ladies.

Forza
#orobicacalciobergamo


21/12/2017

CENA DI NATALE IN CASA OROBICA!

Ieri bella serata in famiglia, con cena e scambio di auguri tra società, dirigenza, genitori e tutte le atlete.

Prima della breve sosta per le festività, ultimo impegno di campionato in terra sarda con l'Oristano ( Sabato 23 dicembre ore 14.30) per le ragazze guidate da Mister Marini che tenteranno di concludere il 2017 con la settima vittoria consecutiva!

Forza!


17/12/2017

OROBICA BATTE RIOZZESE 3-0

Buon risultato casalingo per le bergamasche oggi di biancorosso vestite.

Finisce 3-0 la gara con la ASD Riozzese 1964 con primo tempo che vede l'Orobica avanti grazie a un colpo di testa pregevole di Chiara Massussi su assist stupendo di Chiara Barcella.

Il secondo tempo sontuoso di Lonni Lia (portiere classe 2000 che salva letteralmente la porta in due occasioni) e Chiara Viscardi in difesa e Luana Merliin attacco permettono all'Orobica di non mollare mai e spingere fino a trovare il raddoppio.

Infatti, grazie anche alle forze fresche della panchina ( Michela E Giorgia Milesi ,Alice Cirillo e Guya Vavassori) e alla grinta di Chiara Poeta e Marta Brasi, la solitaCristina Merli si trova nelle condizioni di scodellare un assist perfetto per l'inserimento di Valeria Fodri, che segna il 2-0, e poi di siglare il suo 8^ goal personale che sancisce il 3-0 finale.

Molto buone anche le prestazioni di Martina Koeman Zamboni e Milesi Giorgia che annullano di fatto le sortite offensive di Troiano, Edoci, e Pasquino.

L'Orobica risale la classifica pur grazie alla sconfitta del Real Meda a Venezia e si porta al secondo posto a 21 punti con 6 vittorie consecutive e a sole 3 lunghezze dalla capolista Inter.

Prossima gara a Oristano il 23 dicembre alle 14.30. Avanti così!

Forza


11/12/2017

Complimenti alla nostra Cristina Merli nuovamente convocata tra le fila della Nazionale Under 23 che con la Nazionale Maggiore si allenera a Novarello da Domenica 17 a Giovedì 21 quando vi sarà appunto il test match tra le due squadre.

Forza
#cristinamerli22


30/11/2017

L'OROBICA CERCA LA 4^ VITTORIA DI FILA DAVANTI AL PUBBLICO DI CASA

Dopo aver giocato una partita un po'sottotono a Caprera, anche frutto di un viaggio in andata (e ritorno) abbastanza estenuante, la squadra bergamasca cercherà di portare a 4 i risultati utili e le vittorie consecutive.

Di fronte ci sarà una Como 2000 decisamente in forma e reduce da una sconfitta di misura rimediata in casa contro il Milan Ladies.

Appuntamento alle 14.30 c/o lo Stadio Giacinto Facchetti di Cologno al Serio domenica 01 Dicembre!


26/11/2017

OROBICA VINCENTE IN TERRA SARDA

Dopo un brutto primo tempo in cui la Squadra bergamasca perdeva per 1-0 contro il Caprera (bolide inparabile all'incrocio dei pali da punizione diretta fuori area), Cristina Merli rimette le cose a posto con un goal di rapina in area di rigore e un rigore, procurato da Luana Merli, trasformato con freddezza.

Sempre Merli C. sbaglia però il rigore del 3-1 ma Luana Merli e Chiara Barcella sanciscono al 37' e al 40' il 4-1 finale con rispettivi assist di Alice Cirillo e Martina Foiadelli

Terza vittoria di fila e prossima gara in casa con la Como 2000!


30/08/2017

OROBICA CALCIO BERGAMO: Lonni, Merli Cristina, Poeta, Massussi, Merli Luana, Zamboni, Gaspari, Fodri, Vavassori, Viscardi, Madaschi. A disposizione: Rossi, Parsani, Milesi Giorgia,   Milesi Michela, Cirillo, Foiadelli, Ardemagni. 

All.:Marianna Marini.

MOZZANICA: Tahlmann, Motta, Rizzon, Stracchi, Piacezzi, Alborghetti, Baldi, Ledri,                 Monterubbiano, Scarpellini, Pirone. A disposizione: Salvi, Pellegrinelli, Fusar Poli, Re, Rizza.

All.: Garavaglia.

ARBITRO: Sig. Stefano Re Depaolini di Legnano - GUARDIALINEE: Sig. Francesco Ciocci di   Legnano e Sig. Valentino Marini di Cremona.

MARCATRICI: 39’ st Pellegrinelli (M), 45’ st Alborghetti (M).

AMMONITE: 10’ st Rizza (M).  

IL MOZZANICA DOMA UN'OTTIMA OROBICA SOLO NEI MINUTI FINALI

Il Mozzanica esce vincitrice da un incontro solo negli ultimi minuti ed anche con un po’ di           fortuna.    

Infatti fino al. 39’ minuto la formazione di mister Marini aveva ben imbrigliato le biancoazzurre avendo anche un paio di nitide occasioni per segnare. Partita condizionata da un caldo torrido che non ha certo agevolato il gioco delle due squadre. Orfana di Chiara Barcella e di Marta Brasi l'Orobica ha proposto la difesa con Vavassori, Gaspari, Zamboni e Madaschi davanti a Lonni, centrocampo con Viscardi, Fodri, Poeta e Cristina Merli, in attacco  Massussi e Luana Merli.

Nelle prime battute di gioco sono le ospiti a fare la partita senza produrre però pericoli per la porta di Lonni, solamente un tiro altissimo di Baldi e una punizione di Monterubbiano infranta sulla barriera, il tutto nei primi venti minuti.

Dal canto suo l'Orobica non sta a guardare e cerca di   ribattere colpo su colpo. E sono proprio le padrone di casa ad avere la prima clamorosa  occasione al 23' con il bomber Luana Merli che parte da centrocampo arriva in area superando un’avversaria e a tu per tu con Tahlmann non riesce a calciare in porta da distanza ravvicinata. La risposta del Mozzanicacade al 30' ma il timido destro di Piacezzi dal vertice sinistro dell'area viene ben controllato da Lonni. Al 42' è il Mozzanica ad avere la palla per il vantaggio: prima Lonni si supera deviando un bel tiro a mezza altezza di Piacezzi e poi sulla ribattuta Pirone si fa respingere il colpo di testa e successivamente calcia alto. 

Il tempo si chiude con un tentativo di pallonetto da fuori area di Luana Merli che si perde sopra la traversa. Alla fine uno 0 a 0 giusto che rispecchia i primi 45 minuti.

Nella ripresa la musica non cambia. Vavassori ci prova da fuori al 6' ma in maniera troppo timida per impensierire Tahlmann cui risponde due minuti dopo Alborghetti con una conclusione ben parata a terra da Lonni. Il caldo sempre piu torrido grava sul match per cui il ritmo tende a diminuire con le giocatrici che cominciano ad accusare le prime fatiche. Al 18' le ospiti tentano di rompere l'equilibrio con un colpo  di testa di Alborghetti che però non inquadra lo specchio della porta. Al 32' è Tahlmann che per poco non combina un pasticcio a tu per tu con Fodri con conseguente rimpallo che per sua fortuna la favorisce nel recupero palla e che avrebbe potuto aprire un'autostrada verso la porta per la centrocampista orobica.

E quando ormai la partita sembra avviata a reti bianche, dopo che Mister Marini effettua tutti e tre i cambi, ecco che il Mozzanica passa inaspettatamente in vantaggio al 39', anche con un pò di fortuna: Pallegrinelli mette a centro area dal vertice sinistro dell'area, Pirone tenta di deviare ma questo si trasforma in una finta che mette fuori causa Lonni e la palla va ad infilarsi nell'angolino. Questa è una vera e propria tegola per le padrone di casa che finiscono per incassare anche il raddoppio ad opera di Alborghetti al 45' con un sinistro dal limite che chiude la contesa.

Alla fine resta il rammarico di non aver ottenuto un pari ampiamente meritato e che avrebbe rispecchiato comunque ciò che si è visto in campo. Utili le indicazioni per mister Marini che ha visto una squadra concentrata e lucida almeno finchè le forze hanno aiutato ma soprattutto con un’ottima forma fisica nonostante il poco tempo di preparazione. Poi le perdite per infortunio di Cristina Merli e Madaschi hanno inciso sul piano tecnico-tattico. 

Menzione particolare per la solita combattente Luana Merli sulla quale alcuni falli avrebbero dovuto essere sanzionati più pesantemente e per Lia Lonni autrice di una strepitosa parata su Piacezzi con grande personalità nonostante la giovane età, sotto gli occhi di Nazarena Grilli nuova presenza all’interno dello staff delle nazionali.

Ora le due squadre si ritroveranno di fronte il 10 settembre a Mozzanica per la partita di ritorno.



25/08/2017
AL VIA LA COPPA ITALIA: DOMENICA 27 AGOSTO ORE 16.30 A COLOGNO AL SERIO (BG) SFIDA D'ANDATA OROBICA - MOZZANICA

24/08/2017
AMY VEZZOLI: L'IMPRONTA INDELEBILE DEL CAPITANO

Domenica 27 Agosto la prima gara ufficiale dell'Orobica 2017/2018: la prima partita senza Amalia Vezzoli.
Ebbene sì, Amalia Vezzoli: simbolo dell’Orobica sin dalla sua fondazione, ha deciso di cambiare squadra per motivi di lavoro dopo tanti anni di dedizione, professionalità ed impegno che servirebbero da modello a tante calciatrici ma anche e soprattutto a parecchi colleghi uomini.
Centrocampista dal grande dinamismo, Amalia ha collezionato 215 presenze in 9 stagioni (oltre Coppa e Amichecoli) con la maglia dell’Orobica dalla serie D fino alla serie A realizzando 29 reti.
In passato aveva anche militato nelle file del Brescia per due anni portando la Squadra in A2.
Una giocatrice che al di là delle qualità tattiche e tecniche nonché agonistiche, ha ricoperto un ruolo importante soprattutto a livello personale indossando la fascia di capitano per parecchio tempo stante la sua grande personalità con ottime doti di leader.

Negli ultimi anni il suo apporto ha anche abbracciato il settore giovanile in continua crescita che con la sua importante esperienza ha contribuito ulteriormente alla sua evoluzione.
Un punto di riferimento che le nuove leve dovrebbero avere sia dal punto di vista tecnico ed agonistico che soprattutto del comportamento dentro e fuori dal campo.

Ora si dedicherà ad altro team ma non è escluso che possa in futuro rivestire una carica dirigenziale o tecnica all’interno dell’Orobica, società che ha sempre dimostrato di amare e con la quale si è tolta diverse soddisfazioni. 
Ovviamente a lei va il ringraziamento di tutto l’entourage orobico per quello che Amy ha dato in questi anni, anche con grossi sacrifici in virtù del suo lavoro, che però non le hanno impedito di essere puntuale e rigorosa in tutte le occasioni che hanno richiesto la sua presenza.

Quindi Amalia innanzitutto un grosso in bocca al lupo per il futuro e ancora grazie per tutto ciò che ci hai dato. 
Questo non è un addio ma solo un arrivederci in quanto le porte dell’Orobica per te rimarranno sempre aperte, o meglio, per te l'Orobica sarà sempre la tua casa per tornare quando vorrai.

Niente paura Amy...
Il meglio deve ancora venire
#amaliavezzoli6
#aamy6

21/08/2017
OROBICA IN RITIRO PRECAMPIONATO A SERINA
In vista dell’inizio ufficiale della stagione 2017-2018, l’Orobica ha iniziato la preparazione in altura in quel di Serina (BG) dal 16 al 20 agosto. 
Organico quasi al completo per mister Marini che guiderà ancora una volta la compagine bergamasca con l’obbiettivo di piazzarsi tra le prime tre squadre che consentirebbe di disputare il prossimo anno di serie B di sole 12 team come da riforma FGIC.
Dopo essersi allenata a Bergamo e aver fatto recupero in piscina nel Centro Sportivo, la squadra è partita per Serina dove ha svolto la prima parte della preparazione alloggiando presso l'albergo Hotel ROSALPINA.

Primi due giorni allenamenti intensi con varie sedute che hanno testato lo stato psicofisico generale della squadra. Le prime indicazioni tattiche sono arrivate dalla partitella del 18 agosto in vista del match amichevole di mercoledì 23 con il Chiari Women.
Proseguendo l’Orobica ha effettuato alcuni test di chiusura del primo microciclo di programmazione, seguiti da recupero in piscina. Gli Ultimi due giorni di ritiro sono stati dedicati ai concetti basilari per la stagione in arrivo accompagnati da sedute lunghe di allenamento nonostante la grandine e il sole presenti nello stesso momento sul campo.

Dunque ora l’Orobica svolgerà presso il centro sportivo di Bergamo la fase di rifinitura in vista del primo impegno ufficiale contro il Mozzanica domenica 27 agosto a Cologno al Serio ore 16.30, valido per la Coppa Italia.

Quindi un doveroso in bocca al lupo e che la sfida inizi…..

NEWS SQUADRA SERIE B - STAGIONE 2016/2017

11/06/2017

Estrazione numeri della sottoscrizione a premi:
1^PREMIO -n.2872 - PIAGGIO LIBERTY 50: in alternativa, a scelta, 125 o 150
2^PREMIO -n.435 -  Vacanza in Costa Smeralda inclusi 5 giorni/4 notti per 2 persone con Volo + Hotel 4* - 02/06 Settembre 2017
3^PREMIO -n.3470 -  Apple IPhone 7 Plus 32 Gb, potenza e autonomia!
4^PREMIO -n.248 -  Skate iWatBoard i10 Bluetooth colori vari a scelta
5^PREMIO -n.1755 -  Buono spesa “CONAD” – Cologno al Serio: € 300,00
6^PREMIO -n.392 - Buono “OXO OTTICA” di Stezzano: valore € 75,00
7^PREMIO -n.2235 - Casa Disney offerto da “DESIDERANDO” - Stezzano
8^PREMIO -n.2676 - Buono cena per due persone offerto da La Locanda "PRATA NOVA DE VETIANICA” – Comun Nuovo"
9^PREMIO -n.2902 - Buono per due persone per un percorso grotta di sala offerto da "UN SOFFIO DI MARE" - Stezzano (BG)
10^PREMIO -n.3010 - 5 Buoni Pizza offerti da Pizzeria “DA MICHELE” – Stezzano (BG)
11^PREMIO -n.2023 - Zaino offerto da “CARTOLERIA E FANTASIA” – Stezzano (BG)
12^PREMIO -n.3389 - Kit completo della Prima Squadra Orobica Serie B Nazionale Femminile
13^PREMIO -n.2287 - Buono Pizza Famiglia offerto da “IL BORGO” – Stezzano (BG)
14^PREMIO -n.1829 - 2 abbonamenti alle gare casalinghe Serie B – stagione 2017/2018
15^PREMIO -n.2767 - Caricabatterie tascabile per smartphone “OROBICA CALCIO BERGAMO”
16^PREMIO -n.44 - Portagioie
17^PREMIO -n.3330 - Set da scrivania Munari
18^PREMIO -n.244 - Set da scrivania Munari
19^PREMIO -n.1151 - Vaso di fiori in cristallo
20^PREMIO -n.1355 - Set liquore 7 pezzi in cristallo
21^PREMIO -n.3027 - Bottiglia in cristallo
22^PREMIO -n.1447 - Cornice in argento
23^PREMIO -n.2752 - Kit uomo linea Avenue eau termale
24^PREMIO -n.2859 - Massaggiatore anticellulite
25^PREMIO -n.95 - Wireless cycle computer
26^PREMIO -n.1 - Versace mini trucco
27^PREMIO -n.498 - Lampada umidificatrice 
28^PREMIO -n.3551 - Porta attrezzi da giardino
29^PREMIO -n.991 - Vassoio in silver
30^PREMIO -n.2798 - Coperta in pile loggata Orobica 
31^PREMIO -n.177 - Tazza con foto Orobica
32^PREMIO -n.3428 - Pochette Orobica
33^PREMIO -n.1253 - Maglia ufficiale Orobica autografata
34^PREMIO -n.3233 - Pallone Orobica autografato
35^PREMIO -n.580 - Soprammobile scarpetta calcio
36^PREMIO -n.2124 - Animaletto in cristallo swarowski 
37^PREMIO -n.1672 - Penna Pier Cardin
38^PREMIO -n.1404 - Penna Parker
39^PREMIO -n.3306 - Orologio da donna
40^PREMIO -n.1279 - Aquilone variopinto con manico

11/02/2017

ARRIVA L'INTER!
GIOVANISSIME CONTRO IL BRESCIA E ALLIEVE CON L'AGNELLI OLIMPIA

Oggi a Comun Nuovo sbarca l'Inter in cerca dei 3 punti necessari per continuare ad ambire al primo posto.

La Squadra orfana dell'allenatrice Marini e di Gaspari dovrà confermare quanto dimostrato contro il Pro San Bonifacio e rimettere in gioco una stagione iniziata male ma che sta dando grandi soddisfazioni negli ultimi due mesi e mezzo di duro lavoro a seguito della sconfitta con il Valpo che risale al 04 dicembre.

Da allora Orobica imbattuta e 17 punti conquistati su 21.
Appuntamento a Comun Nuovo ore 14.30

Alle ore 10.00 invece la Squadra Allieve dopo il buon 3-1 contro l'AFG giocherà con l'Olimpia Agnelli mentre la Squadra Giovanissime se la vedrà in casa con il Brescia Femminile ad Azzano ore 14.30.



31/01/2017

5^ VITTORIA CONSECUTIVA CONTRO IL SUDTIROL

Partita abbastanza semplice quella vista oggi contro il Sudtirol, squadra con età media molto bassa ma con alcuni singoli di buonissima prospettiva.

In campo dal primo minuto Salvi, Asperti, Zamboni, Madaschi, Vavassori, Milesi G., Milesi M., Gaspari, Merli, Viscardi e Foiadelli.

A riposo precauzionale Merli Cristina, Bonacina e Barcella.

Il primo tempo finisce 4-1 con reti di Merli L., Zamboni, Gaspari e Milesi M.

Nel secondo tempo subentrano Parsani, Manzoni e Quistini.

Molte trame delle bergamasche portano alla conclusione di azioni ben orchestrate e ad altri tre goal di cui uno di Gaspari e due di Merli Luana che raggiunge quota 22 in campionato.

Complice anche l'infortunio di una giovane sudtirolese che lascia in 10 la formazione trentina negli ultimi 15 minuti, l'Orobica controlla la partita fino alla fine senza ulteriori accelerazioni.

21/12/2016

Fantastica festa organizzata ieri sera nella Sede dell'Orobica Calcio Bergamo a Bergamo (Grumello del Piano)!
215 invitati oltre a Babbo Natale e alla Befana hanno coronato questa metà di stagione dinanzi a un banchetto sapientemente organizzato dalla Vice Presidente Tammeo Raffaella e dalla dirigente Lamera Claudia in un clima sereno e di grande gioia.
Regali e premi per tutti i presenti con Vezzoli a festeggiare le oltre 200 presenze con l'Orobica e Vavassori le 100, traguardi che la Società augura alle giovani calciatrici presenti alla grande festa di ieri!
Un ringraziamento speciale a Cucco Giovanni, sostenitore dell'Orobica da anni con il Suo marchio AriBerg, per la nuova divisa della Prima Squadra e per aver presenziato con discretezza ed eleganza alla cena. 
La Società coglie l'occasione per ringraziare Don Lucio e tutti i suoi collaboratori, gli staff dirigenziali e tecnici delle sei squadre Orobiche, gli ammalati Codibue e Castiglione, moralmente presenti, e i genitori che hanno partecipato alla serata rendendola ancora più magica.


OROBICA CALCIO BERGAMO: Monaci, Milesi Giorgia, Gaspari, Fodri, Vavassori, Asperti, Merli Luana, Brasi, Merli Cristina, Viscardi (dal 17’ st Parsani), Zamboni (dal 37’ st Milesi Michela). A disposizione: Sartirani, Foiadelli, Milesi Michela, Manzoni, Parsani, Bonacina, Nervi.

All.: Marianna Marini.

TRENTO CLARENTIA: Valzolgher, Busarello (dal 30’ Nardelli), Zappini, Dauriz, Ruaben, Lenzi, Tomaselli, Dalla Santa, Tonelli, Rosa, Brunello. A disposizione: Larentis, Nardelli, Bllama, Pacchioli, Torresani, Pellegrini. All.:

ARBITRO: Sig. Thomas Alfieri di Treviso - GUARDIALINEE: Sig. Beuclair Zinado Ngouenet e Sig. Tommaso Ercolani di Milano.

MARCATRICI: 7’ pt Rosa (T), 15’ pt Tonelli (T), 27’ pt Dauriz (T), 29’ pt Cristina Merli (O), 33’ e 46’ pt Luana Merli (O).

AMMONITE: 10’ pt Brunello (T), 12’ pt Vavassori (O), 26’ pt Milesi Giorgia (O), 34’ pt Zamboni (O), 37’ st Fodri (O).

ESPULSA: 10’ st Milesi Giorgia (O).


UN'OROBICA INCISIVA MA SCIUPONA GETTA AL VENTO UNA VITTORIA PIU' CHE MERITATA: FINISCE 3 A 3 COL TRENTO CLARENTIA.

L'Orobica pareggiando in casa spreca una buona occasione per portarsi da sola al terzo posto della classifica. Dopo un avvio decisamente in salita e sotto di tre goals trascorsa mezzora,  la squadra bergamasca  ha reagito veementemente portandosi già in parità nel primo tempo. Nel secondo tempo vuoi per sfortuna, vuoi per imprecisione o per bravura del portiere avversario, le padrone di casa non hanno capitalizzato  numerose occasioni da rete a tu per tu con la porta avversaria. 

Formazione rimaneggiata per mister Marini con Salvi, Barcella, Vezzoli, Massussi e Poeta out. Quindi spazio a Monaci (conferma), Fodri (rientrante) e a Chiara Viscardi per la prima volta dall'inizio.

Sin dalle prime battute é già Orobica quando al 2' Gaspari non riesce per poco a calciare da buona posizione dopo una punizione dalla sinistra di Cristina Merli. Al 7' però sono le ospiti a passare fortunosamente in vantaggio con Rosa la cui punizione dal limite incoccia nella barriera e beffa Monaci nell'angolino. Sulle ali dell'entusiasmo le ospiti si rendono pericolose al 9' con Rosa che approfitta di un'indecisione di Vavassori calciando in scivolata ma trovando Monaci pronta alla deviazione in angolo.

La stessa si ripete al 12' su punizione ancora di Rosa in volo plastico. Al 15' arriva il raddoppio ospite grazie a Tonelli che vince un rimpallo al limite dell'area e di punta sorprende Monaci nell'angolo sul palo più lontano. Sotto di due reti le padrone di casa non si scoraggiano ed al 18' confezionano una buona azione  con Cristina Merli che lancia Gaspari sulla corsia di destra ma la difesa trentina chiude in corner.

Sul conseguente angolo è sempre Gaspari che fallisce la possibilità di accorciare le distanze calciando sotto porta due volte addosso al portiere avversario.  Ancora le padrone di casa al 25’, da Gaspari lateralmente per Milesi e palla in mezzo per Luana Merli che arriva un soffio in ritardo. Grosso regalo al 27’ per il Trento quando Giorgia Milesi colpisce da sola ingenuamente la palla con il braccio generando   la conseguente punizione dal limite: trasforma in rete per il 3 a 0 Dauriz con un tiro sul quale Monaci non è impeccabile. Dunque le ospiti si ritrovano con un vantaggio che va ampiamente oltre i loro meriti e sembra che per l’Orobica non ci sia più niente da fare.  Fortunatamente non è così perché la reazione è immediata infatti al  29’ è Cristina Merli ad accorciare le distanze con un colpo di testa da una punizione di Asperti. 

Break del Trento al 30’ con una conclusione abbondantemente fuori di Brunello. Dopo un tiro di Viscardi al 32’ senza esito l’Orobica riduce ulteriormente le distanze un minuto dopo: ennesimo cross  in area di Milesi e Luana Merli brucia in velocità un difensore e fulmina Valzolgher. Occasionissima per  il pareggio al 35’ quando Fodri servita da Asperti calcia da fuori area cogliendo il palo e sulla respinta la palla finisce addosso al portiere e poi sopra la traversa a porta vuota.  Sempre Orobica al 39’ con una bella discesa sulla destra di Luana Merli che non trova per un soffio al centro Gaspari a ribadire in rete. 

La stessa Merli ci riprova al 41’ ma questa volta il suo tiro cross attraversa tutta l’area senza nessuna compagna pronta a sfruttarlo.  Al 46’ arriva finalmente il meritato pareggio: Vavassori avanza centralmente e serve in profondità Luana Merli che stoppa il pallone, entra in area e batte Valzolgher sul palo opposto. Dunque il primo tempo termina con la rimonta dell’Orobica fino al 3 a 3.

Nel secondo tempo parte subito forte la squadra bergamasca ed al 3’ Valzolgher si supera deviando in angolo un velenoso sinistro di Cristina Merli diretto sotto la traversa.  Sugli sviluppi del corner Asperti    pesca a centro area Vavassori che sola dal dischetto manda incredibilmente fuori di testa. Al 5’ Luana Merli supera in velocità un’avversaria e si presenta sola davanti all’estremo difensore Trentino ma le calcia addosso la prima volta e fuori sulla respinta.  Quando corre il 10’ l’Orobica rimane in 10 per l’espulsione con secondo giallo, un po’ eccessivo, di Giorgia Milesi. Questo non frena la formazione bergamasca che continua a cercare il vantaggio nonostante il break un minuto più tardi di Zappini che conclude peraltro alto.  Il Trento cerca di far valere la giocatrice in più e si rende pericoloso al 19’ con un’incursione sulla destra di Tonelli conclusa al centro per  Dauriz ma la difesa orobica chiude bene.

L’Orobica comunque in inferiorità numerica tiene bene il campo ed al 20’ bel lancio in area di Parsani per il colpo di testa smarcante di Luana Merli per Gaspari leggermente lungo che termina fra le braccia di Valzolgher. Sospetta spinta in area su Cristina Merli al 23’ ma l’arbitro lascia correre. Le orobiche si dimostrano più agguerrite e decise nel cercare il vantaggio e ci vanno vicinissime al 26’ quando Luana Merli si invola verso l’area lanciata da Parsani ma non angola abbastanza il tiro sul palo lontano ed il portiere trentino devia il tiro di piede in angolo. 

Sul corner successivo Cristina Merli svetta su tutte e colpisce di testa a colpo sicuro ma il pallone viene ribattuto a portiere battuto. Continua il monologo bergamasco e prima al 32’ Luana Merli conclude defilata sulla destra con Valzolgher attenta in presa sicura e poi un minuto dopo sempre dalla stessa parte ma in area, effettua una conclusione troppo centrale per creare problemi al portiere avversario.

Ennesima occasione per l’Orobica al 35’ con la scatenata Luana Merli che ruba palla sulla trequarti e si presenta da sola in area ma indecisa se aggirare il portiere o concludere in porta decide per la seconda soluzione mettendo malamente la palla alta sulla traversa.

Insistono le padrone di casa ed al 40’ sempre Luana Merli colpisce a centro area di destro ma ancora una volta trova Valzolgher a deviare in angolo. Sul corner seguente il colpo di testa di Cristina Merli un questo caso non trova la porta. Che non sia giornata per vincere la partita viene dimostrato al 48’ con una conclusione dal dischetto di Luana Merli che sfiora il palo a Valzolgher battuta. L’ultimo episodio è al 49’ quando non viene fischiato un evidente fallo da rigore su Gaspari.

Finisce così 3 a 3 con tanto rammarico che tanto orgoglio e capacità di reazione non siano stati premiati con la vittoria. Le tantissime occasioni non sfruttate comunque testimoniano le capacità della squadra bergamasca di produrre gioco in fase offensiva ma di avere ancora qualche lacuna in fase di concretizzazione. Complessivamente a parte   la fase iniziale buona prova con Luana Merli a dir poco devastante e l’omonima Cristina più brillante nella fase di attacco che in quella di costruzione. 
Oscuro lavoro ma produttivo a centrocampo di Fodri e  Asperti, con Viscardi valido tramite tra difesa e centrocampo. Reparto arretrato abbastanza positivo pur con qualche sbavatura che ha concesso poco alla squadra avversaria visto che due dei tre goals subiti sono venuti da calci piazzati. 
Nonostante l’espulsione discreta prova anche di Giorgia Milesi e assolutamente perdonabile l’ingenuità sulla terza rete. Anche Monaci nel complesso attenta e decisa. Adesso l’Orobica avrà un’altra partita casalinga e riceverà quel Real Meda galvanizzato dalla vittoria contro l’Inter. Appuntamento domenica 27 novembre a Comun Nuovo (BG) alle ore 14.30.


L'OROBICA TORNA ALLA VITTORIA BATTENDO IL MOZZECANE PER 3 A 0

Con un bel primo tempo l'Orobica conquista i primi tre punti in casa in una partita molto delicata tra due squadre a pari punti che vogliono togliersi da una classifica alquanto precaria. Mister Marini ripropone la stessa formazione di domenica scorsa con le sole varianti di Vezzoli al posto di Giorgia Milesi e Fodri in luogo di Asperti. Il match all'inizio non può iniziare in modo migliore. Infatti dopo soli 20'' la formazione bergamasca è già in vantaggio: discesa di Zamboni sulla destra e palla a Luana Merli che controlla a seguire, elude l'uscita di Venturini e depone la sfera in rete a porta sguarnita. Dopo il goal le padrone di casa cercano di sfruttare il momento e si riversano nella metà campo avversaria alla ricerca del raddoppio.

Bella manovra al 5' con un cross dalla destra di Zamboni e Luana Merli mette di poco alto con un destro dal limite. Il possibile raddoppio se lo mangia Zamboni al 14' su lancio di Cristina Merli ma il difensore mette a lato sola davanti al portiere. Un minuto dopo si vede anche il Mozzecane con una sortita di Piovani ed un traversone che attraversa tutta l'area senza giocatrici pronte a sfruttarlo. Comunque il raddoppio dell'Orobica arriva al 17' per merito di Cristina Merli brava a cogliere un assist di Barcella e ad anticipare Venturini in uscita con un morbido pallonetto. Forti del doppio vantaggio le orobiche lo amministrano con autorità senza rischiare nulla e vanno ancora vicino alla marcatura al 23' con un'altra incursione di Luana Merli sulla quale esce a valanga Venturini sventando la minaccia. Sempre Orobica al 27' con Barcella ma la sua conclusione da fuori è troppo centrale per impensierire il portiere avversario. Al 35' le padrone di casa potrebbero chiudere la partita grazie ad un rigore decretato per fallo su Michela Milesi ma dal dischetto Luana Merli calcia centralmente e Venturini respinge in angolo.Al 39’ episodio dubbio in area veneta quando Caliari sembra intervenire da dietro su Cristina Merli. Nei minuti di             recupero buona azione bergamasca con Fodri che mette al centro per Luana Merli la cui conclusione dal  dischetto viene respinta da due avversarie. Quindi il primo tempo termina con l’Orobica in vantaggio per 2 a 0.

Nella ripresa il Mozzecane cerca di risalire la china e ci prova al 2’con una conclusione di Caneo in caduta troppo prevedibile per creare problemi a Salvi. Un minuto dopo l’Orobica mette in cassaforte la partita con la solita Luana Merli, servita da Zamboni, che fulmina Venturini con un destro di potenza.Le bergamasche non si fermano ed al 7’la scatenata Luana Merli salta con un sombrero Salaorni ma il tiro risulta un po’“ciabattato” e finisce a lato. Michela Milesi cerca poi gloria all’8’ con una conclusione da fuori che non trova la porta.Un minuto dopo ghiotta occasione per Cristina Merli che recupera un corto rinvio del portiere e si presenta sola davanti alla porta ma mette incredibilmente fuori. Continua il forcing dell’Orobica ed al 10’ bella verticalizzazione di Zamboni per Asperti leggermente troppo lunga e preda di Venturini.Altra grande occasione per le orobiche al 17’ quando la neoentrata Sofia Nervi pesca su punizione da sinistra in area Vavassori che arriva un attimo in ritardo e non riesce a ribadire in rete ad un metro dal palo opposto.  Al 21’ si rivedono le ospiti con De Vincenzi che non calcia da buona posizione. Capovolgimento di fronte ed al 23’ Zamboni per Barcella e lancio di sinistro per Asperti anticipata in uscita da Venturini. Nonostante il punteggio le venete non ci stanno: prima per poco al 26’ un colpo di testa non sorprende Salvi sul palo lontano e poi al 27’ Peretti fallisce la conclusione a tu per tu con l’estremo difensore orobico su bel cross di Piovani. Per il portiere bergamasco ordinaria amministrazione al 31’ per un’uscita in presa su Rasetti.Troppo poco per ribaltare una partita già compromessa.  Il finale è tutto per l’Orobicacon Luana Merli che tenta la tripletta al 33’ma Venturini è brava a mettere in angolo il tiro a fil di palo.  Il portiere veneto si ripete nei minuti di recupero sventando una velenosa conclusione di sinistro di Asperti con il conseguente triplice fischio dell’arbitro che decreta la fine dell’incontro e la vittoria dell’Orobica.

Alla fine buona prestazione della squadra bergamasca e boccata d’ossigeno per una classifica che sia pur all’inizio del campionato si stava facendo precaria. Globalmente successo meritato con un buon numero  di occasioni create limitando gli errori in fase di costruzione e di ripartenza. Buona condizione fisica       mostrata sia in fase di corsa che in quella di recupero palla. Mister Marini sa che il suo team può dare di  più ed un buon passo avanti rispetto alle partite precedenti è stato fatto. Migliore in campo tanto per        cambiare Luana Merli, sontuosa prestazione in cui ha fatto reparto da sola comunque ben sorretta dal       centrocampo con l’omonima Cristina e Barcella e con Fodri in progresso di condizione. In difesa buone   coperture e con Vavassori ancora vicina al goal. 

Ora avanti con questo trend e prossima partita l’insidiosa trasferta di Gallarate con l’Azalee, reduce dal pari imposto sul suo stesso terreno all’Inter. 

Appuntamento domenica 13 novembre ore 14.30. 

09/09/2016
UN NUOVO CENTRO SPORTIVO PER L’OROBICA: LA FORMAZIONE BERGAMASCA A GRUMELLO DEL PIANO!
Tra i vari cambiamenti che si sono verificati all’Orobica, quello più atteso e tutto sommato inaspettato è stato il centro sportivo sito in quel di Grumello del Piano nella città di Bergamo. 
La struttura si trova in un quartiere che pur rimanendo all’interno della citta bergamasca, conserva ancora quell’identità di paese dove tutti conoscono tutti e conducono una vita all’insegna della tranquillità. Grumello del Piano (dal latino Grimulus planitei – grumo di case) mantiene gli aspetti positivi di un piccolo agglomerato urbano con l’adiacenza di una città come Bergamo che nei prossimi anni cercherà di risolvere quei problemi di “marginalità” che tuttora permangono. Con la quiete della zona, si può anche apprezzare l’aspetto ecologico con tante zone verdi e altre edificate ma con il rispetto delle regole sull’inquinamento.
Il nuovo Centro Sportivo nasce dalla Parrocchia sita in Piazza Aquileia n. 8 e gestita da Don Lucio con il quale l’Orobica si è messa in contatto mesi orsono ed al quale ha esposto il proprio progetto e le finalità che intende perseguire riscontrando parere favorevole in quanto tali obbiettivi sono coincidenti con quelli da anni focalizzati dall’associazione parrocchiale. Il fine fondamentale al di là di quello sportivo è quello di fornire unambiente confortevole che possa agevolare la crescita dei ragazzi/e e bambini/e del quartiere di Grumello del Piano, soprattutto attraverso la scuola calcio della società alias Orobica Academy.
Un aspetto molto positivo del Centro Sportivo è l’ubicazione che consente di raggiungerlo facilmente avendo a 1\2 chilometro la tangenziale, a 1 la stazione di Stezzano e a 2 l’uscita dell’autostrada Dalmine.
Da qui la scelta di insediarsi stabilmente da parte dell’Orobica con il conseguente cambio di  denominazione da Anima e Corpo Orobica CF a OROBICA CALCIO BERGAMO.
Il progetto della società bergamasca è ambizioso e parte con la ristrutturazione di tutta l’area adibita a spogliatoio e di attesa antistante. Per poi proseguire con il campo a 5 tuttora esistente, nonché la costruzione di una struttura per la gestione amministrativa ed un magazzino. L’intento è quello di creare spazi ad hoc non solo per il calcio ma anche per altre attività che coinvolgano l’intera comunità di Grumello ed a disposizione di chiunque volesse accedervi.
Proseguendo si arriverà anche alla costruzione di un ulteriore campo a 7 oltre al rifacimento del campo a 11 in sintetico (che è stato omologato e già illuminato) con relativa creazione di una tribuna. Ciò permetterà anche alla prima squadra di poter giocare qui definitivamente!
Visto l’importante incremento del settore giovanile dell’Orobica (ad oggi 108 bambine e ragazze tesserate) a partire dalla stagione sportiva 2016/2017 si avrà la disponibilità di un impianto sportivo particolarmente idoneo alla pratica del calcio giovanile, sia maschile che femminile, ristrutturato a tale fine con area recupero infortuni, area medica e area di perfezionamento tecnico appositamente studiate. Il Centro Sportivo sarà anche un centro di formazione calcistica in linea con i valori espressi dalle scuole calcio e con la loro reale applicazione.
Si potrà dedicare molto tempo e spazio ai particolari come la cura della preparazione dell'atleta a tutto tondo e sotto diversi punti di vista, la prevenzione, il recupero infortuni, specificità e cura dei dettagli relativi alla performance delle giocatrici/giocatori quali atleti prima che calciatrici/calciatori. Accanto alla parte fisica obiettivo fondamentale sarà lo sviluppo della mentalità della calciatrice/calciatore attraverso le opportunità offerte dal Centro Sportivo e la preparazione degli staff tecnici e dirigenziali sempre più scelti in base non solo al loro recente passato sportivo ma anche in base alle loro attitudini, con anche delle collaborazioni con specialisti in vari settori medico-sanitari. Tutto questo per arrivare al riconoscimento della Scuola Calcio Orobica come coronamento del lavoro svolto visto che da quest’anno ci saranno tutte le categorie giovanili quali Primavera, Giovanissime, Allieve, Esordienti e Pulcine. 
Altra finalità dell’Orobica sarà la consacrazione societaria definitiva con un’ identità precisa vale a dire con tecnici preparati, risorse esaurienti, valori sportivi forti e tutto quello che serve per dare opportunità concrete e durature a chi volesse cimentarsi nell’attività calcistica. Occorre fornire ai giovani quella fiducia che permetterà loro di affrontare la quotidianità della vita sotto tutti gli aspetti. Il calcio deve essere un momento di socializzazione, spirito di gruppo oltre che l’espressione di una mera attività fisica. E’ essenziale fare educazione e formazione attraverso lo sport in modo che il ragazzo/a possa confrontarsi con gli altri, prendere coscienza di sè ed imparare ad assumersi le proprie responsabilità nel rispetto delle regole.
Il football deve essere un gioco per tutti indipendentemente dalle attitudini, non dimentichiamoci che nasce dalla strada e tutti hanno il diritto di giocare a pallone in un ambiente sano e sotto la guida di persone competenti . Inoltre il calcio deve essere sviluppato attraverso attività variabili che esprimano creatività, dinamicità, onestà e semplicità, con tutti i requisiti di sicurezza delle strutture ove praticato. Non si devono creare per forza dei campioni ma persone migliori sicuramente.
Il quartiere di Grumello del Piano non è particolarmente popolato ma con la presenza di scuole, di una chiesa e di un centro anziani, l’Orobica potrà mettere a disposizione di tutta la comunità, senza distinzione di età, sesso, etnia e religione, una struttura che consentirà di svolgere oltre al calcio, numerose attività di aggregazione, svago e formazione, tutto questo unitamente alla pratica sportiva.
L’inaugurazione del Centro Sportivo di Grumello del Piano avrà luogo nei giorni 9/10 e 11 settembre 2016 ove ci sarà la possibilità di vedere all’opera le giovanili dell’Orobica nonché la Juniores e la Prima Squadra secondo il preciso calendario.
Saranno anche di scena giochi vari di intrattenimento inerenti il calcio e non solo! 
Oltre alle giocatrici presenzieranno i rappresentanti della dirigenza e dello staff tecnico della società bergamasca.
Dunque appuntamento a questa sera e… accorrete numerosi!

04/09/2016
SVANISCE IL SOGNO DELL'OROBICA: CON UN POKER IL MOZZANICA SI QUALIFICA PER IL SECONDO TURNO (Leggi tutto...)

28/08/2016
L'OROBICA VENDE CARA LA PELLE: IL MOZZANICA PREVALE DI MISURA IN UN BEL DERBY (Leggi tutto...)

03/08/2016
FODRI E BARCELLA: CERTEZZE DEL CENTROCAMPO OROBICO
Dopo 3 e 2 anni di permanenza a testa nella compagine bergamasca Fodri e Barcella si sono guadagnate a suon di prestazioni di rilievo la permanenza nella squadra e l'Orobica potrà contare ancora sul loro grande apporto.
La prima, Fodri, dovrà prendere per mano la squadra e riscattarsi da una stagione che non l'ha vista brillare permanentemente, causa anche l'incostanza del gioco corale: quando la squadra ha disputato ottime gare lei è stata è protagonista mentre è rimasta in ombra in partite cupe. Dunque anche da lei passerà il salto di qualità che questa squadra giovane vuole e deve fare.
La seconda, Barcella,  è un punto fondamentale per gli equilibri della squadra e il suo miglioramento costante va di pari passo con la grande affidabilità che si è creata attorno al suo essere giocatrice/allenatrice a tal punto che è stata praticamente sempre presente in campo e la Società ha scelto di promuoverla quale allenatrice delle esordienti.
Da queste due giocatrici ci si aspetta molto quest'anno e certamente loro stesse sono pronte ad accettare l'invito a diventare trascinatrici in campo e fuori!
Forza

#orobicacalciobergamo
#valeriafodri8
#chiarabarcella10 

20/07/2016
QUISTINI, ASPERTI E ZAMBONI, IL SI' CHE VALE!
Quistini Valentina con questo rinnovo dichiara amore verso l'Orobica!
La prossima sarà la 7^ stagione con la maglia rossoblu cucita sul cuore per l'attaccante bergamasca che non ha mai smesso di credere in questa squadra.
Negli anni decisivi che hanno segnato la svolta nella storia del club lei c'è sempre stata e questo sarà un anno dove il suo apporto si sentirà maggiormente.
Asperti Federica arriva da una stagione che l'ha vista protagonista ma che non ha pienamente soddisfatto le sue aspettative. Potenzialità innate ed enormi per la duttile giocatrice che potrà finalmente fare il salto di qualità visto il finale di stagione che l'ha vista anche andare in goal con il Como.
Zamboni Martina dopo una stagione travagliata, dettata anche da uno stato fisico non sempre impeccabile, cerca il riscatto ed è pronta a mettersi a disposizione dopo aver giocato in più ruoli e aver acquisito più esperienza e consapevolezza dei propri mezzi.
Anno di rivincita e di consacrazione per le tre calciatrici classi '85 - '93 - '96!

Forza
#orobicacalciobergamo
#valentinaquistini17
#federicaasperti11
#martinazamboni48

13/07/2016
L’Orobica inizia dall’attacco la sua campagna di rafforzamento in vista della stagione 2016/2017. 

La bergamasca Serena Manzoni entra a far parte del team bergamasco dopo un’ottima esperienza sia nel calcio a 7 che a quello a 5 e 11. Classe ’90, di Olera (BG), attaccante brevilinea e velocissima, Serena ha segnato parecchi goals nei vari campionati disputati.

Ma conosciamola più da vicino. Ciao Serena e benvenuta.

Partiamo subito col chiederti come è nata la tua passione per il calcio?
S - Ho iniziato a giocare da sola a 7 anni nel cortile di casa, poi all'oratorio con gli amici in qualunque momento libero della giornata e finalmente a 14 anni sono riuscita a convincere mia madre ad iscrivermi alla squadra femminile dell'oratorio.

Dopo una lunga esperienza nel calcio a 7 e a 5 cosa ti ha spinto a tentare l’approccio con quello a 11 in una serie importante come la B?
S - Ho sempre pensato che il calcio a 11 fosse un traguardo e un'esperienza che prima o poi avrei voluto e dovuto fare in primis per me stessa, a 18 anni ci ho provato, ma non era davvero il mio obiettivo. Quindi dopo un anno sono tornata al mio pane quotidiano, il calcio a 7. L'anno scorso ho rifiutato la proposta a settembre pensando di non potercela fare, quest'anno è diverso, la mia testa è diversa, voglio provarci, per una volta voglio davvero mettermi alla prova da tutti i punti di vista, buttarmi in qualcosa di nuovo e difficile. Qualcuno l'anno scorso  mi ha detto che il treno passa una sola volta...Fortunatamente si sbagliava. La seconda "fermata" ho deciso di non lasciarmela sfuggire.

Allora una volta deciso di cimentarti nel calcio a 11, cosa ti ha convinto dell’Orobica ad accettare di giocare in questa società?
S - Sicuramente l'ambiente, si tratta di una società che punta a far crescere le ragazze davvero e con la squadra mi trovo molto bene e soprattutto ho trovato qualcuno disposto a mettersi in gioco quanto e, forse, più di me, disposto ad insegnarmi a giocare a calcio quasi da zero. La cosa che forse mi ha convinto più di tutte: la fiducia.
Mi dicono di te che oltre ad essere un’attaccante di razza giochi anche per la squadra e nello spogliatoio fai gruppo.

Quale tipo di contributo pensi di poter dare alla tua nuova squadra?
S - A dire il vero l'altruismo non è di certo la mia migliore qualità in campo, nel senso che sono un’attaccante che vuol sempre giocar palla ….. Però nello spogliatoio di certo, data la mia indole scherzosa, non ci saranno problemi di questo tipo.

L’Orobica negli ultimi anni ha intensificato il vivaio arrivando ad avere ben cinque squadre giovanili. Cosa ne pensi e se nella tua carriera hai avuto modo di frequentare la realtà delle giocatrici più giovani.
S - Ho allenato in cooperazione per la prima volta la squadra delle pulcine quest'anno, l'ho vista nascere e crescere e con loro sono cresciuta anche io. Come detto prima, questa società crede molto nelle potenzialità delle giovani e future calciatrici ed è per questo che ho subito aderito a questo progetto.

Chi è Serena Manzoni fuori dal campo?
S - Serena Manzoni all'esterno del campo da calcio è una guardia giurata e una studentessa universitaria di psicologia... Nel resto delle ore ?.. Mi godo la vita. Troppe poche ore a disposizione, Ho sempre pensato ci vorrebbero 40 ore al giorno!

Chi è la giocatrice o il giocatore che più ti ha ispirato nell’ambito calcistico?
S – Senza dubbio David Trezeguet, ho sempre amato il suo istinto del goal. 

In vista della per la prossima stagione, quali sono gli obiettivi che ti sei prefissata?
S - Gli obiettivi personali senza dubbio sono riuscire a giocare e fare ciò che mi si chiederà nel migliore dei modi e se riuscissi anche a buttare la palla in rete almeno un paio di volte non sarebbe male ….. (ride).

Vuoi dire qualcosa ai tuoi nuovi tifosi?
S - Potrei sembrare eccessiva, data la mia poca esperienza, ma punto sempre in alto infatti spero di contribuire al raggiungimento del primo posto e a far tornare l’Orobica in serie A!

E allora in bocca al lupo e benvenuta Serena!

11/07/2016
PARSANI, GASPARI E BONACINA AL 2^ SÌ!
Rinnovo per il secondo anno consecutivo per le tre giocatrici che lo scorso anno avevano completato la rosa  2016/17.

Bonacina dopo un anno travagliato è pronta a dimostrare tutto il suo valore, di cui abbiamo avuto un assaggio con buone prestazioni corredate da qualche goal.

Parsani dopo un inizio anno speso ad acquisire ritmi di allenamento e partita da Serie B ha giocato un buonissimo ritorno trovando sempre più spazi nel centrocampo orobico.

Gaspari pare appartenere alla squadra da sempre, solare e propositiva ha svolto con disinvoltura quattro ruoli svariando dall'attacco alla difesa sempre con performance di rilievo anche con avversarie importanti (Valpo, Como e Mozzanica per citarne alcune) e qualche segnatura prestigiosa oltre che fondamentale per la classifica finale.
In bocca al lupo per una stagione da sogno a tutte e 3!

Forza
#orobicacalciobergamo
#itsneverover
#chiarabonacina30
#federicaparsani27
#elisagaspari7

10/07/2016
Rachele Sartirani, classe '98, e Silvia Monaci, classe '97, scelgono l'Orobica e passano definitivamente dalla Squadra Juniores alla Prima Squadra.
Dopo gli ultimi mesi della scorsa stagione passati a giocare in entrambe le squadre, Rachele e Silvia si sono distinte per serietà e capacità anche nella Prima Squadra e il prossimo anno sarà quello della loro consacrazione in Serie B.
Insieme a loro ci sarà Valeria Madaschi, classe '96, che, dopo anni di permanenza nella squadra Juniores caratterizzati da ottime prestazioni e dopo l'esordio in Serie B contro il Como, è assolutamente pronta a giocarsi un posto da titolare in difesa anche vista la partenza di Giorgia Coffetti, che ringraziamo per le prestazioni sportive e i due anni passati all'Orobica.
Rachele, Silvia e Valeria rappresentano la filosofia dell'Orobica che investe sul proprio settore giovanile e sono le basi su cui rafforzare le certezze del presente!

#orobicacalciobergamo
#itsneverover

07/07/2016
Rinnovo confermato per la "Banda dei ’95"!

Con grande piacere si comunica che le giocatrici Massussi Chiara, Merli Cristina, Vavassori Guya e Margherita Salvi hanno deciso di fare parte della Rosa che andrà a comporsi definitivamente nei prossimi giorni con l’arrivo dei nuovi innesti, a breve presentati.

Le quattro colonne portanti classe ’95 hanno collezionato grandi soddisfazioni sportive in queste ultime stagioni (le convocazioni di quest’anno di Merli e Salvi in Nazionale Under 23 ne sono solo l’apice) e, data la giovane età delle calciatrici e la loro volontà di fare parte integrante a lungo termine del progetto Orobica, la Società è particolarmente orgogliosa di annoverare nuovamente queste giocatrici tra le sue fila.

Rinunciando alla corte di alcune Società Sportive, anche di più alta categoria, che le hanno “chiamate” per approdare in altri lidi sportivi, la “Banda dei ‘95” si candida ad assoluta protagonista del Campionato prossimo futuro e siamo certi che scommettere sulle loro buone prestazioni sarà vincere facile!

04/07/2016
Luana Merli e Amalia Vezzoli ci saranno!
Anche Amy e Lu confermano l'Orobica come loro prima e unica scelta.
Amalia alla sua 9^ stagione consecutiva, capitano nelle ultime 3, non poteva di certo mancare nell'anno della consacrazione della Società quale importante realtà bergamasca.
La nascita della Squadra Esordienti infatti corona uno dei sogni che Vezzoli & Co. avevano già dal 2008: creare una prima squadra solida con un settore giovanile importante e una scuola calcio integrata (femminile e maschile), con tutte òe categorie e presente nella città di Bergamo e nel territorio circostante.Obiettivo raggiunto!Questo anche grazie alla presenza di importanti giocatrici che hanno sposato la causa dell'Orobica promuovendola sempre e onorando in ogni dove il nome della squadra, calciatrici del calibro di Merli Luana che, sempre più legata al sodalizio bergamasco, ha dato lustro alla Società con prestazioni maiuscole e traguardi personali importanti.Con Luana e Amalia, trascinatrici sempre sul pezzo, l'Orobica prosegue la sua crescita con convinzione e orgoglio!


03/07/2016
Primo fondamentale rinnovo per la stagione 2016/2017, anno di rilancio della Squadra Orobica Calcio Bergamo in Serie B.
La Società è infatti fiera di annunciare che il difensore Brasi Marta, certezza e colonna portante del sodalizio bergamasco, ha deciso nuovamente di appoggiare l'ambizioso progetto (a breve presentato localmente e a livello nazionale) della squadra che a tutti gli effetti lei rappresenta con forza.
Sarà una stagione indimenticabile anche grazie al supporto della calciatrice classe '91 alla sua 5^ stagione all'Orobica!

25/06/2016

Parte con importanti novità la nuova stagione dell'Orobica!

Nei prossimi giorni le scopriremo tutte partendo dalla principale: la Dott.ssa Patrizia Meroni è la nuova Presidente coadiuvata dalla Vice Presidente, anche lei neoeletta, Tammeo Raffaella.

Entrambe colonne storiche della società bergamasca in campo e fuori, le due donne saranno artefici di tanti prossimi cambiamenti per il club.

Un immenso grazie al Dott. Antonio Marini che non terminerà la sua attività all'interno della società ma anzi seguirà più da vicino i rinnovamenti con il nuovo ruolo di Project Manager.

In bocca al lupo al nuovo staff presidenziale e a presto con tutte le news sulla stagione sportiva alle porte e sulle squadre!!






19/06/2016
L'Orobica aderisce alla Petizione lanciata da calciodonne.it su change.org per sensibilizzare e chiedere al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al presidente del Consiglio On. Matteo Renzi, alla ministra Maria Elena Boschi con delega alle Pari Opportunità e al presidente del CONI Giovanni Malagò di riconoscere al movimento femminile il 10% dei diritti televisivi (Legge Melandri) destinati alla Lnd e permettere di costituire una lega propria facente capo direttamente alla Figc.
Questo il link dove poter firmare la petizione: https://www.change.org/p/sergio-mattarella-diritti-tv-al-calcio-femminile

05/06/2016
Serie B:
all'alba delle prime riconferme per la nuova stagione riepiloghiamo l'Orobica CF 2015/16 in cifre!
- Merli Luana è Capocannoniere con 23 goal segnati in 18 diverse partite, nessun rigore e nessuna punizione. Media 1 goal ogni 78 minuti in Campionato (25 presenze totali tra Campionato e Coppa)
- Gaspari Elisa è la sola con 27 presenze su 27 gare ufficiali con 7 goal segnati in Campionato e 2 in Coppa (1750 i minuti giocati in Campionato)
- Massussi Chiara e Merli Cristina entrambe classe '95 chiudono la stagione con 26 presenze e 7 goal a testa
- Vanno a segno 13 giocatrici su 20 (oltre a Vavassori, Quistini, Asperti, Parsani, Coffetti e Barcella vanno infatti in goal per 3 volte Bonacina, Fodri e Zamboni)
- Merli L., Gaspari, Merli C., Massussi, Zamboni e Quistini a segno sia in Campionato che in Coppa
I numeri delle 22 partite di Campionato:
Punti: 36
Goal fatti: 52
Goal subiti: 45
Rigori concessi: 1
Rigori subiti: 6
Espulsioni dirette: 4
Espulsioni per somma di ammonizioni: 1
Ammonizioni: 34


10/04/2016
Programma del weekend:
- Pulcine: domenica ore 17.00 in casa contro l'Endine Gaiano
- Giovanissime: domenica in trasferta ore 10.00 contro il Tradate
- Allieve: domenica in trasferta ore 10.00 contro il Rovetta
- Juniores: domenica in casa ore 14.30 contro il Milan Ladies
- a riposo Prima Squadra
Complimenti a De Luca (2001) e Vangeri (2002) convocate per il 13 aprile in Under15 dopo Cornago (2002)Ti aspettiamo alle nostre partite a tifare Orobica Calcio Femminile!FORZA OROBICA!
‪#‎itsneverover‬
‪#‎pulcineorobicacf‬
‪#‎esordientiorobicacf‬
‪#‎giovanissimeorobicacf‬
‪#‎allieveorobicacf‬
‪#‎junioresorobicacf‬
‪#‎orobicacalciofemminile‬
‪#‎orobicacf‬

20/03/2016
Il report della gara Orobica CF - Inter Femminile su Goalshouter ben evidenzia l'andamento della gara in scena ad Azzano San Paolo.
Dopo una prima frazione in cui l'Orobica ha tenuto in mano il pallino del gioco e preso due goal per due errori difensivi più che evitabili, l'arbitro della gara è stata la vera protagonista.
Dopo non aver sanzionato due falli di mano di Brevi su tiri di Merli e Vezzoli e sul risultato di 2-1, da uno di queste irregolarità nasce il contropiede del 3-1.
Fodri viene espulsa per reazione a metà del secondo tempo dopo aver subito un intervento pericoloso da tergo da parte di Chiggio, autrice di varie scorrettezze e gesti antisportivi mai sanzionati nè con falli nè con ammonizioni e più volte ripresa anche dalla panchina interista.
Viene espulsa in modo paradossale anche Vavassori (fallo da ultimo difensore con invece Brasi accanto a lei), che ferma in modo del tutto regolare un'azione interista intercettando solo il pallone e anzi subendo il fallo che porta Spinelli a siglare il 4-1 su punizione.
Per completare l'opera l'arbitro decreta un rigore ammonendo Salvi (rea di aver preso il pallone!!).
A breve un comunicato stampa in cui l'Orobica CF illustrerà il percorso, attraversato nella stagione attuale, che l'ha portata a constatare che nello sport, come nella vita, chi tace acconsente e spesso da chi dovrebbe garantire progresso, giustizia e verità vengono usati due pesi e due misure e purtroppo chi fa dei valori i principi su cui fondare un'attività sana paga lo scotto della verità, che, per quasi tutti, è sempre meglio omettere per non correre il rischio di perdere il controllo del proprio orticello.
Nel calcio femminile in particolare l'unione non fa la forza semplicemente perché l'unione non esiste.

27.02.2016
Buona partita oggi contro il Mozzanica in Coppa Italia per la squadra di Marini che può dirsi contenta di aver subito molto meno del previsto e di aver anche segnato un gran goal alla squadra che in Serie A è la meno battuta della stagione.
Per più di 80 minuti l'Orobica resta sempre sul pezzo e in partita, limita la prima della classe e mette paura prima con il goal di Gaspari, che segna su assist splendido di Fodri, poi riattaccando con grande slancio in diverse occasioni e infine al 70' quando Massussi conquista con grande caparbietà e destrezza un rigore (con espulsione del portiere avversario) che purtroppo Merli C. non trasforma in rete.
Cala l'intensità e i due cambi obbligati per infortunio (Merli L. e Barcella sostituite) causano variazioni tattiche che fanno perdere solidità difensiva e l'Orobica subisce nei minuti finali due goal pur giocando in 11 contro 10.
Ma grazie a un 3-5-2 ben organizzato l'Orobica riesce a imbrigliare le giocate del Mozzanica sia sui tre centrocampisti che sulle tre punte costringendo a lanci e verticalizzazioni forzate la difesa bergamasca e per poco non riesce nell'impresa del pareggio.
Un po' di amaro in bocca per l'occasione perduta del rigore del possibile pareggio fallita a 20 minuti dal termine in 11 contro 10 ma resta la soddisfazione di una prestazione di coraggio e intelligenza tattica che vale comunque molto vista la grande differenza tecnica delle due compagini in campo.
Un elogio particolare a Barcella e Fodri per l'egregia prestazione da giocatrici di livello e a Salvi per un paio di ottimi interventi e per la sicurezza e l'attenzione, da grande portiere, espresse in tutta la gara.

Forza
#orobicacf
#orobicacalciofemminile 
#itsneverover


15.02.2016
OROBICA CF: Salvi, Bonacina (dal 3’ st Zamboni), Vezzoli, Gaspari (dal 33’ st Coffetti), Fodri, Vavassori, Barcella, Asperti, Merli Luana, Brasi, Merli Cristina (dal 17’ st Parsani). A disposizione: Monaci, Sartirani, Quistini, Massussi, Parsani, Coffetti, Zamboni. All.: Marianna Marini.

REAL MEDA CF: Ripamonti, Seveso, Tchetchova, Confalonieri, Vergani, Dubini, Fusi, Ragone, Coda, Sironi (dal 1’ st Piovani), Arosio (dal 11’ st Moroni). A disposizione: Pizzi, Moroni, Coppola, Roma, Beretta, Paulon, Piovani. All.: Gianni Zaninello.

ARBITRO: Sig. Matteo Dellasanta di Trieste - GUARDIALINEE: Sig. Giuseppe Zarcone e Sig. Alessandro Baracchi di Bergamo.

MARCATRICI: 18’ pt Luana Merli (O), 35’ pt Fodri (O).

AMMONITE: 23’ pt Sironi (R), 13’ st Seveso (R). 

L'OROBICA CONSOLIDA IL QUARTO POSTO LIQUIDANDO IL MEDA CON UN SECCO 2 A 0.

L'Orobica conquista i tre punti contro la formazione brianzola staccandola in classifica e portandosi da sola al quarto posto. Come ormai accade da tempo il risultato poteva essere molto più rotondo se le giocatrici bergamasche non avessero sbagliato diverse opportunità che chiamarle clamorose sarebbe troppo poco. Partita condizionata da un campo allentato e da una pioggia a tratti battente. Nonostante tutto le padrone di casa hanno gestito bene la gara dando pochissimi sbocchi alle trame delle ospiti e costruendo ottime trame di gioco, la maggior parte delle quali puntualmente vanificate nell’ultimo passaggio.

Si comincia subito al 4' con un tiro da fuori di Arosio alto cui risponde un minuto dopo Luana Merli che si vede respinta la conclusione da un difensore. Al 6' Orobica vicinissima al vantaggio con Bonacina pescata in area da Asperti che calcia dal vertice destro dell'area piccola sull'incrocio dei pali a portiere battuto. Ci prova al 7' Arosio, questa volta di sinistro e all'interno dell'area, ma anche stavolta il tiro termina alto. Bella manovra bergamasca un minuto più tardi con triangolazione Barcella - Luana Merli e Gaspari la quale sbaglia di poco il tocco in area che avrebbe messo la stessa Barcella sola davanti al portiere. Le padrone di casa aumentano la spinta e dopo tre corner consecutivi passano in vantaggio al 18’ con Luana Merli, servita in profondità da Asperti, che supera al limite dell’area Ripamonti in uscita. Al 21’ il Meda avrebbe l’occasione per il pareggio, infatti Asperti sbaglia la chiusura su Coda che si ritrova a tu per tu con Salvi ma il suo destro non inquadra lo specchio della porta. Al 29’ Gaspari si divora il 2 a 0 calciando alto a porta spalancata dopo un’irresistibile discesa di Luana Merli, conclusa con un tiro respinto dal portiere brianzolo. Il raddoppio comunque arriva al 35’ grazie a Fodri che si inventa un bolide dal vertice destro dell’area che batte il portiere avversario all’incrocio dei pali. Al 39’ un retropassaggio mette in difficoltà Ripamonti che è brava a mettere in out sull’accorrente Luana Merli. Il Meda prova a scuotersi ma non crea pericoli per la porta bergamasca e quindi la prima frazione di gara termina con il doppio vantaggio orobico.

Nella ripresa l’Orobica prova a chiudere la partita ed al 6’ ha una clamorosa occasione con la neoentrata Zamboni che non riesce a ribadire in goal a porta vuota una respinta di Ripamonti su conclusione di Luana Merli. Al 14’ il portiere ospite deve uscire su Zamboni pronta a raccogliere una punizione di Asperti, corretta da Barcella. Un minuto dopo la stessa Barcella calcia alto dal limite dell’area concludendo un’azione iniziata da Gaspari sulla destra e proseguita da Luana Merli. Al 21’ intervento dubbio in area di Confalonieri su Luana Merli ma l’arbitro lascia proseguire. Una punizione per parte tra il 25’ ed il 26’ : la prima di Asperti finisce alta e l’altra di Moroni viene parata senza problemi da Salvi. Sono sempre le padrone di casa a mettersi in evidenza al 31’ con Gaspari che, sola davanti al portiere, calcia ancora una volta alto su assist di Parsani. A cinque minuti dalla fine buona opportunità anche per le ospiti con Piovani che mette a lato un corner dal limite dell’area piccola. La partita ormai volge al termine e resta lo spazio per un’uscita a valanga di Ripamonti su Luana Merli lanciata a rete al 43’ e nei minuti di recupero per l’ultima occasione per il terzo goal, capitata sui piedi della scatenata Luana Merli, ma si supera il portiere ospite respingendo la conclusione ravvicinata a mani aperte.

L’Orobica quindi esce trionfante da una partita solitamente insidiosa per il valore delle avversarie storiche ma resa ancora più difficili dalle condizioni metereologiche.
Tutto sommato una buona prestazione che conferma il buon momento di forma della squadra bergamasca e la proietta verso la prossima partita contro la Bocconi Milano, consapevole di dover cancellare la sconfitta patita all’andata. Appuntamento domenica prossima ancora al campo sportivo di Azzano San Paolo.

01.02.2016
Convocate per lo Stage presso il Villaggio Azzurro Novarello Nazionale Under 23 le giocatrici Salvi Margherita ('95) e Merli Cristina ('95).
Lo Stage si svolgerà dal 07 al 10 febbraio 2016 e vedrà lo svolgersi di un'amichevole tra l'Italia U19 e l'Italia U23 il 09 febbraio alle 14.30.
Complimenti e in bocca al lupo Marghe e Cri!

13.02.2016
Programma gare del weekend:
- Pulcine in casa domenica ore 17.00 con Real Bolgare
- Giovanissime in casa domenica ore 14.30 con Mozzanica
- Allieve in casa domenica ore 09.30 con Polisportiva Presezzo 
- Juniores fuori casa sabato ore 17.30 con Bocconi
- Serie B in casa domenica ore 14.30 con Real Meda

08.02.2016
FORTITUDO MOZZECANE: Venturini, Sossella, Welbeck, Pecchini (dal 1’ st Cutarelli), Salaorni, Caliari, De Vincenzi (dal 48’ st Gastaldelli), Piovani, Cavallini, Caneo, Rizzi (dal 17’ st Rasetti). A disposizione: Olivieri, Ivanova, Rasetti, Dellera, Cutarelli, Gastaldelli, Ciresola. All.: Lucio Manganotti.

OROBICA CF: Salvi, Vezzoli (dal 28’ st Fodri), Gaspari, Vavassori, Merli Luana, Massussi, Brasi, Merli Cristina, Parsani, Bonacina (dal 13’ st Barcella), Zamboni. A disposizione: Monaci, Fodri, Barcella, Asperti, Coffetti. All.: Marianna Marini.

ARBITRO: Sig. Tommaso Zamagni di Cesena - GUARDIALINEE: Sig. Samuel Vinco e Sig. Gianluca Valerio di Verona.

MARCATRICI: 13’ pt De Vincenzi (M), 42’ pt Parsani (O).

AMMONITE: 29’ pt Pecchini (M), 5’ st Bonacina (O), 33’ st Piovani (M), 34’ st Merli Cristina (O).

SOLO UN PUNTO PER L'OROBICA IN TERRA VENETA: FINISCE COME ALL'ANDATA 1 A 1 CON IL MOZZECANE.

L'Orobica inizia con un pari il girone di ritorno in una partita dove l'imprecisione delle ragazze bergamasche ha impedito di fare bottino pieno. 
Ancora occasioni sprecate ed ultimi passaggi errati dopo belle manovre caratterizzano la formazione di mister Marini che potrebbe avere diversi punti in più. 
Nota positiva la difesa che sembra aver capito gli errori contro Como e Milan disputando un match ordinato e puntuale. In campo con le convocate in nazionale under 23 Salvi e Cristina Merli, le confermatissime Parsani e Bonacina, il team bergamasco propone un tridente formato da Luana Merli coadiuvata dagli esterni Gaspari e Massussi.
In panchina Fodri, Asperti e Barcella pronte a subentrare. 

La partita si mostra sin dalle prime battute molto vivace ma ostacolata da un terreno allentatissimo per la pioggia caduta in settimana. Il primo guizzo è di Massussi al 7' con un sinistro dal vertice destro dell'area che finisce non lontano dal palo. Un minuto dopo bella triangolazione Gaspari-Parsani con cross di quest'ultima al centro dove un colpo di testa di un difensore manda il pallone sulla traversa a portiere battuto. All'11' discesa sulla destra di Cavallini che imbecca De Vincenzi ma la veneta cade prima di poter calciare. Il numero 7 della Fortitudo si rifà pero al 13' portando in vantaggio il Mozzecane con un destro da fuori che si insacca all'incrocio grazie anche ad un pò di vento. Subito il goal le ospiti cercano di reagire ma non creano azioni pericolose, anzi é il Mozzecane ad andare vicino al raddoppio al 27' con un'altra conclusione da fuori dell'ispirata De Vincenzi ma questa volta la palla pizzica la traversa. Al 30' Cristina Merli avrebbe un'opportunità con una punizione dal limite ma la spreca calciando alto. Più ghiotta quella un minuto più tardi con Bonacina che a due passi dalla porta non riesce di testa a ribadire in goal un traversone di Gaspari. Stessa azione al 36' con Bonacina che si mangia letteralmente il pari dalla stessa posizione precedente tirando fuori con la porta spalancata. Al 38' Cristina Merli ci prova dal limite ma troppo centrale il tiro con parata sicura di Venturini. Altra punizione per le ospiti al 41’ con sinistro di Asperti che viene deviato e consente la parata al portiere di casa. Finalmente al 42’ l’Orobica pareggia meritatamente: tocco in area di Luana Merli per Parsani che sorprende Venturini con un bel pallonetto.

Termina dunque il primo tempo sul risultato di parità.

Nel secondo tempo si comincia subito al 9’ con una punizione di Cristina Merli che si infrange sulla barriera. Ancora le ospiti un minuto dopo con Parsani che da buona posizione sulla destra in area calcia sull’esterno della rete. Altro tiro pericoloso non distante dal palo e ravvicinato di Gaspari al 14’. Sempre Orobica al 16’ con una bella palla di Barcella in area per Luana Merli che non imprime la giusta forza al suo colpo di testa per mandarlo in porta. Grandissima occasione per le bergamasche al 22’: punizione di Asperti dalla sinistra respinta dal portiere su Luana Merli che si inventa un assist per l’accorrente Massussi la cui incornata in tuffo si stampa sulla traversa a portiere battuto. Le ospiti continuano a macinare gioco ed al 28’ Asperti pesca al limite Luana Merli, sponda di testa per Gaspari sulla sinistra che tira debolmente con parata sicura di Venturini. La stanchezza comincia a farsi sentire per cui nonostante i tentativi di fare gioco le due squadre sembrano accontentarsi del pari e l’ultimo tentativo veneto, che poi sarà l’unico della ripresa, è di Salaorni da fuori al 37’, tiro deviato in corner in bello stile da Salvi. 
Chiude Cristina Merli che al 38’ non inquadra la porta vuota da fuori area con il portiere avversario fuori dai pali. 
Quindi alla fine un punto che va stretto all’Orobica viste le occasioni avute, copione che purtroppo si ripete da tempo e la mancata concretezza nel trasformare le opportunità in goal ha penalizzato il team bergamasco con diversi punti lasciati per strada. 
Facendo tesoro di tutto ciò la formazione bergamasca dovrà proiettarsi verso le due prossime partite rispettivamente contro Real Meda e Bocconi ambedue ospitate al campo di Azzano San Paolo.

31.01.2016
ATLETICO ORISTANO: Rota, Pinna (dal 21’ pt Langella), Pieri, Esu, Carta, Arzedi, Marchese, Piacezzi, Tola Elisabetta, Solinas (dal 15’ st Tola Vanessa), Coluccio. A disposizione: Musumeci, Carai, Tola Vanessa, Langella, Selvaggio, Piras, Murro. All.: Marchio Luisa.

OROBICA CF: Salvi, Bonacina (dal 29’ st Asperti), Vezzoli, Gaspari, Fodri, Vavassori, Merli Luana, Merli Cristina (dal 33’ st Barcella), Parsani (dal 19’ st Massussi), Coffetti, Zamboni. 
A disposizione: Monaci, Barcella, Asperti, Quistini, Massussi. All.: Marianna Marini.

ARBITRO: Sig. Mattia Ubaldi di Roma - GUARDIALINEE: Sig. Michael Murgia e Sig. Alessio Dicorato di Cagliari.

MARCATRICI: 44’ pt Gaspari (Orobica), 12’ st Bonacina (Orobica), 16’ Merli Cristina (Orobica).

AMMONITE: 26’ Vavassori (Orobica).

L'OROBICA TORNA A RUGGIRE: 3 A 0 ALL'ORISTANO.

L'Orobica torna dalla Sardegna con i tre punti ed una buona prova che permette di chiudere il girone di andata nel migliore dei modi con il quarto posto ritrovato. 
La formazione bergamasca ripropone dal primo minuto Cristina Merli con Parsani e Coffetti al posto di Barcella ed Asperti. Rientro anche tra i pali di Margherita Salvi. L'inizio dell'incontro vede due formazioni guardinghe e votate al non scoprirsi visti i vari goals subiti negli impegni precedenti. Quindi entrambe si affidano alle conclusioni da fuori e le prime due, una di Vezzoli dal limite al 3' e l'altra di Tola al 13' dal vertice destro dell'area, terminano abbondantemente fuori. Non è più fortunata Bonacina al 21' il cui tiro al volo calciato troppo sotto finisce altissimo. Al 23' è la volta di Carta a provarci da lontano ma Salvi para senza difficoltà. La prima vera e propria palla goal cade al 32’ sui piedi di Luana Merli che aggancia la palla sul dischetto del rigore ma la sua semirovesciata è alta sopra la traversa. Neanche Pieri al 35’ e al 36’ riesce a creare problemi a Salvi perché entrambe le conclusioni dal vertice sinistro dell'area terminano a lato. Seconda buona occasione al 38’ per Luana Merli che si incunea in area sulla destra ma si supera Rota deviando di piede il diagonale dell'attaccante bergamasco. Al 41’ Parsani non calcia bene da buona posizione e ne esce un tiro ciabattato che non impensierisce Rota. Dopo un batti e ribatti risolto dalla difesa orobica, le ospiti passano meritatamente in vantaggio al 44’: delizioso assist di Luana Merli per Gaspari che batte di esterno destro il portiere in uscita. Nel recupero avventato retropassaggio di testa di Zamboni che mette Marchese sola davanti a Salvi, autrice di un miracoloso intervento sui piedi dell'attaccante sardo. Si va dunque al riposo sull'1 a 0.

Nella seconda frazione dopo soli sette minuti il raddoppio sembra cosa fatta ma Fodri dal vertice destro dell'area piccola se lo divora mettendo alto da pochi passi. E' questione di poco che arriva il 2 a 0 al 12’ firmato Bonacina, abile a ribadire in rete una respinta di Rota su conclusione di Zamboni. Al 16' l'Orobica mette in ghiaccio il risultato con una splendida punizione di Cristina Merli che si insacca sotto la traversa. Ormai solo una squadra in campo ed un minuto dopo potrebbero essere anche quattro se Rota non deviasse in corner un rasoterra di Gaspari dopo una bella discesa sulla destra di Luana Merli. 
La reazione delle padrone di casa si manifesta al 25’ in un colpo di testa di Piacezzi sotto porta a lato ed al 37’ con un sinistro da fuori di Langella che Salvi para facilmente. Ormai la partita non ha più nulla da dire e sono sempre le ospiti a sfiorare il goal nel finale al 44’ con Massussi che supera il portiere in uscita ma sulla linea salva alla disperata Piacezzi. Un minuto dopo c'è anche lavoro per Salvi che con una mano para il tentativo da fuori di Arzedi con grande bravura. 
Ultima nota di cronaca, come nel primo tempo l'Oristano aveva perso per infortunio Pinna cosi l'Orobica deve privarsi di Gaspari per un colpo alla mano destra. 
Termina cosi con la vittoria esterna della 
squadra bergamasca sicuramente non ancora ritrovata ma sulla buona strada poiché ha condotto una gara giudiziosa e mai in discussione, limitando al minimo gli errori visti nelle due ultime partite. Buon possesso palla, importanti verticalizzazioni e attenzione nelle varie fasi di gioco. Adesso si dovrà fare un ulteriore salto di qualità per tornare ad essere quella squadra che ha battuto Inter e Valpolicella. 
Menzioni particolari per Valeria Fodri che ha messo scompiglio nella retroguardia sarda e ha sapientemente retto il centrocampo insieme a Cristina Merli. Volenterosa e dinamica Luana Merli anche se a secco e non per ultime Parsani e Bonacina, al terzo goal in quattro partite, autrici di una prova convincente. 
Comunque un plauso a tutta la squadra. E adesso sotto con il girone di ritorno a partire dalla trasferta di Mozzecane della settimana prossima.

25.01.2016

OROBICA CF: Monaci, Vezzoli, Gaspari, Fodri, Barcella (dal 1’ st Vavassori), Asperti, Merli Luana,Massussi (dal 28’ st Sartirani), Brasi, Bonacina, Zamboni (dal 15’ st Coffetti). A disposizione: Salvi, Sartirani, Vavassori, Quistini, Merli Cristina, Parsani, Coffetti. 
All.: Marianna Marini.

FOOTBALL MILAN LADIES: Rotella, Dargenio, Serena (dal 7’ pt Pizzarotti), Canessa (dal 9’ st Barbuiani), Vitale, Cuneo, Vestito, Masciaga,  Moselli, Coppola, Gramolelli (dal 43’ st Arena). A   disposizione: Leo, Pizzarotti, Baj, Barbuiani, Grande, Arena, Fabris. 
All.: Macrì Maria.

ARBITRO: Sig. Marco Paletta di Lodi - GUARDIALINEE: Sig. Beuclair Zinado Ngouenet di Milano e Sig. Giorgio Faraone di Monza.

MARCATRICI: 1’ pt 7’ st Merli Luana (O), 23’ pt Bonacina (O), 34’ pt su rigore, 45’ pt 36’ st su rigore 44’ st Coppola (M), 14’ st Dargenio (M), 18’ st Fodri (O), 26’ st su rigore 29’ st Gramolelli (M).        

AMMONITE: 33’ pt Zamboni (O), 43’ pt Barcella (O), 5’ st Canessa (M), 26’ st Asperti (O), 39’ st 
Bonacina (O), 41’ st Vitale (M).

ESPULSA: 36’ st Brasi (O).

L'OROBICA CROLLA IN CASA: IL MILAN LADIES SI IMPONE CON UN PIROTECNICO 7 A 4.

Tredici goals in due partite: ecco il pesante fardello su cui deve riflettere la formazione Bergamasca. Dopo la débacle di Como l'Orobica era chiamata ad una prova di orgoglio e di reazione che è miseramente fallita al cospetto delle milanesi. Poca attenzione alle situazioni tattiche, errori tecnici anche nelle occasioni più semplici, mancanza di lucidità nella gestione dei momenti importanti ed ecco che si spiega il momento attuale bergamasco. Una squadra irriconoscibile rispetto a quella di un mese fa. 

Per quanto riguarda il match partita alquanto deludente costellata di innumerevoli errori da entrambe le parti. Da rilevare l’esordio dal primo minuto di Silvia Monaci al posto di Salvi a riposo, autrice di una prova sicuramente positiva.
Eppure l'incontro inizia bene per Orobica perché dopo un minuto è già in vantaggio: Luana Merli recupera palla sulla trequarti, entra in area e batte Rotella con un pallonetto.
Ancora Orobica al 10'  con una discesa sulla destra di Fodri quindi palla al centro e presa sicura del portiere ospite su Massussi. Si vede il Milan al 14' grazie a una punizione di Gramolelli respinta da Monaci con successivo tiro fuori di Coppola. Al 16' Luana Merli si mangia il raddoppio calciando a lato da sola davanti al portiere. 
Quando corre il 22' le ospiti vanno vicino al pareggio con Coppola che supera Monaci in uscita ed è provvidenziale Asperti a mettere in corner prima che la palla finisca in porta. Sul ribaltamento di fronte l'Orobica raddoppia con Bonacina che sulla sinistra supera al limite dell'area Rotella e depone la sfera a porta vuota sul palo vicino. Le padrone di casa insistono e al 28' provano ad impensierire il portiere avversario ma il tiro dal vertice destro dell'area di Gaspari risulta troppo telefonato.  
Ghiotta occasione per il terzo goal al 30’ con Luana Merli che ben servita da Barcella sul vertice sinistro dell'area anziché concludere da sola, fronte al portiere ospite, tenta un improbabile assist e la palla termina sul fondo. In un momento di totale controllo della gara delle orobiche al 33' l'arbitro decreta un generoso rigore per un intervento di Zamboni su Moselli. Dalla dinamica non si evince il tocco del difensore orobico sull'attaccante milanese. 
Comunque realizza dal dischetto Coppola con deviazione di Monaci non sufficiente ad evitare il goal. A questo punto l'Orobica perde un pò di sicurezza e diventa imprecisa come al 38' con Massussi la cui conclusione dal limite non inquadra lo specchio della porta. Il tempo si chiude  
con il pareggio allo scadere delle ospiti ad opera di Coppola abile a risolvere un batti e ribatti in area conseguente a calcio d'angolo.

Nel secondo tempo l’Orobica sembra intenzionata a far sua la partita a cominciare dal 2’ quando Luana Merli entra in area e di punta impegna severamente Rotella e sulla  respinta Gaspari non riesce a ribadire in goal. Segnatura che arriva comunque al 7’ per merito della solita Luana Merli che si invola su lancio di Gaspari, supera il portiere in uscita e depone la palla in rete a porta vuota. Il vantaggio dura poco perché al 14’ il Milan si porta sul 3 a 3 con Dargenio che sola in area raccoglie e gira in porta di testa una punizione dalla trequarti. Avanti di nuovo l’Orobica al 18’ con Fodri, anche lei di testa, sfruttando un traversone di Bonacina dalla destra. La reazione delle ospiti si esaurisce in un tentativo dalla sinistra di Gramolelli al 25’ con presa plastica sicura di Monaci. Altro rigore fischiato al Milan al 26’ per un netto quanto inutile fallo di Asperti su Moselli con relativo cartellino giallo. Stavolta è Gramolelli a trasformare il penalty. 
E’ la svolta della partita perché a questo punto l’Orobica incassa tre reti con altrettanti             svarioni. Comincia al 29’ Gramolelli che completamente sola in area batte Monaci dalla destra con un rasoterra sul palo opposto.  Le padrone di casa avrebbero l’occasione per il pari ma Bonacina se la divora nel peggiore dei modi a tu per tu con Rotella calciando alto. Tre minuti dopo più o meno dalla stessa posizione Gaspari spedisce la sfera in bocca al portiere. Gli errori come al solito si pagano e al 35’ il direttore di gara decreta il terzo rigore, anche questo generoso, per le rossonere per un fallo di Brasi su Moselli, capitano dell’Orobica che viene anche espulsa per doppia ammonizione per proteste, leggerezza che una giocatrice della sua esperienza non dovrebbe commettere. Dal dischetto realizza Coppola. 
Ormai è solo Milan con Moselli che conclude quattro minuti più tardi dal vertice sinistro dell’area dopo una triangolazione con Coppola ma è brava Monaci a respingere di piede. Chiude il discorso Coppola allo scadere con un colpo di testa a palombella che sorprende Monaci per il definitivo 7 a 4. 
Nei minuti di  recupero fiammata di Luana Merli ma si supera Rotella bloccando la palla tra i piedi dell’attaccante bergamasco.

Dunque l’Orobica esce a testa bassa da questo incontro consapevole che non è questa la versione originale del team. Troppi errori sia in fase offensiva che difensiva ma soprattutto grosse difficoltà nel gestire le situazioni importanti della gara che con un po’ di lucidità in più si poteva portare a casa anche se in una giornata negativa. Ora arrivano due trasferte molto insidiose come Oristano e Mozzecane che diranno se l’Orobica dovrà accontentarsi di fare un campionato da retrovie o tornerà ad  occupare una delle posizioni di vertice.

18.01.2016


11.01.2016
Prima vittoria dell'anno contro un'avversaria poco arrendevole ma con valori assoluti differenti rispetto all'Orobica CF.
Termina 6-0 con tripletta di Merli Luana che sale a quota 11 nella classifica marcatrici segnando per la nona partita di fila.
Vanno in goal anche Bonacina, Parsani e Massussi.
Prossima gara a Pontelambro contro il Como primo in classifica.

20.12.2015
CF CAPRERA: Soldi, Verro (dal 19’ st Ambrosio), Balestri, Depalmas, Razzoli, Mannoni, Bruno, Casu, Grassino, Cutillo, Manno (dal 34’ st Tosi). A disposizione: Spano, Iuliucci, Putzu, Senes, Scanu, Tosi,    Ambrosio. All.: Andrea Pampaloni.

OROBICA CF: Salvi, Vezzoli, Gaspari, Fodri, Barcella (dal 35’ st Parsani), Merli Luana, Massussi, Brasi, Merli Cristina, Coffetti (dal 13’ st Asperti), Zamboni (dal 27’ Vavassori). A disposizione: Vavassori, Asperti, Quistini,           Parsani. All.: Marianna Marini.

ARBITRO: Sig. Franck Loic Nana Tchato di Aprilia – GUARDIALINEE: Sig. Fabrizio Sebastiano Seu e Sig. Marco Addis di Olbia.

MARCATRICI: 3’ pt Gaspari (O), 39’ st Merli Luana (O), 40’ st Massussi (O).  

AMMONITE: 19’ pt Zamboni (O), 10’ st Bruno (C), 14’ st Mannoni (C), 32’ st Merli Cristina (O). 

UN'OROBICA DAI DUE VOLTI PASSA A CAPRERA PER 3 A 0.

L'Orobica batte il Caprera e si porta a ridosso delle capoliste ristabilendo una classifica che più le si addice. Eppure la formazione di mister Marini dopo il vantaggio iniziale e due nitide occasioni per raddoppiare si é imbrigliata da sola con una condotta di gioco frammentaria e fitta di errori. Nella ripresa anche per l'inserimento di Vavassori esoprattutto di Asperti le bergamasche hanno messo alle corde le sarde creando un numero impressionante di occasioni fallite per proprio demerito ed anche per le belle parate di Soldi, comunque due delle quali sfruttate per mettere al sicuro il risultato. La cronaca vede subito le ospiti in vantaggio al primo affondo: 3' e palla da Merli Cristina in area per Gaspari che tocca di quel tanto per mettere fuori causa Soldi. Passano altri tre minuti e l'Orobicapotrebbe raddoppiare con Barcella che sola davanti al portiere le calcia addosso permettendole la respinta. Terza occasione nel giro di otto minuti all'8' e questa volta è Luana Merli a non superare il portiere avversario da distanza ravvicinata.

Dopodiché si esaurisce la spinta delle bergamasche che faticano inspiegabilmente ad essere continue nelle trame di gioco e soprattutto nelle giocate piu semplici. Ciò permette al Caprera di uscire dal guscio anche se non pericolosamente come al 20' con una punizione da fuori di Casu abbondantemente alta. Al 27’ entra Vavassori al posto di Zamboni ammonita e un pò sottotono. Gli ultimi episodi della prima frazione di gara sono due conclusioni da fuori una al 43' di Verro a lato e l'altra di Fodri al 45' alta  sopra la traversa. Dunque squadre al riposo sul vantaggio Orobica.

Nel secondo tempo la musica cambia anche con l'innesto di Asperti al posto di Coffetti. Le bergamasche si ripresentano in campo con altro piglio e iniziano un valzer di occasioni. Si comincia al 10’: punizione  di Cristina Merli, Vezzoli fa proseguire di testa Gaspari che a pochi metri dalla porta calcia incredibilmente fuori. Dopo una punizione al 15' di Merli a lato, Fodri al 18' con un tiro dal vertice destro dell'area costringe Soldi a superarsi inangolo. Il portiere sardo si ripete un minuto dopo su una conclusione da fuori di Barcella. Intermezzo sardo al 20' con l'unico tiro di una certa pericolosità scoccato dal vertice sinistro dell'area da Grassino e deviato da Salvi. Bella azione delle ospiti al 22' con Gaspari che riparte dalla trequarti quindi palla a Luana Merli che cambia dalla parte opposta con tiro finale di Cristina Merli sul fondo. Al 26' ci prova Fodri con una punizione da 30 metri che finisce non distante dalla porta di Soldi. Continua il monologo dell'Orobica al 30' quando Luana Merli ruba palla e si invola in area ma invece di concludere serve Massussi ed un difensore mette in angolo. Passano tre minuti e Massussi entra in area di rigore ed offre il più comodo degli assists a Luana Merli che con tutta la porta a disposizione tira addosso al portiere avversario.
Altro pericolo per le padrone di casa al 34' con Barcella che tira a botta sicura ma il suo tiro finisce di poco alto anche per l'intervento falloso di un difensore che avrebbe meritato la concessione di un penalty.

Per la botta la stessa deve lasciare il posto a Parsani. Ennesima occasione al 37' per le ospiti con Massussi che ben servita in profondità da Luana Merli conclude a fil di palo. Finalmente al 39' l'Orobica agguanta  il meritato doppio vantaggio con Luana Merli che su lancio di Cristina Merli questa volta non sbaglia e batte Soldi. C'è anche spazio per il   terzo goal al 40' ed è di Massussi brava ad incunearsi sulla fascia destra e battere di precisione l'estremo difensore  sardo. 

Dunque l’Orobica inanella la terza vittoria consecutiva che la proietta al terzo posto in classifica in coabitazione con il Meda e aumenta l’autostima delle ragazze che sono consapevoli che anche quest’anno potranno fare grandi, sempre ponendo sempre la giusta attenzione ed applicazione. Nonostante il primo   tempo non sia stato dei migliori, il secondo lo ha ampiamente compensato con  quella compattezza di gioco e agonismo che fanno della squadra bergamasca una compagine difficile da affrontare.  Un plauso a tutte le giocatrici indistintamente perché tutte hanno contribuito ad un risultato molto importante per il prosieguo della stagione. Adesso dopo la sosta per la pausa  natalizia, il campionato riprenderà domenica 10 gennaio quando l’Orobica riceverà il Villacidro. Auguri a tutti.



13.12.2015
OROBICA CF: Salvi, Bonacina (dal  4’ st Barcella), Gaspari, Fodri, Asperti (dal 20’ st Vavassori), Merli Luana, Massussi, Brasi, Merli Cristina, Poeta (dall’11’ pt Vezzoli), Zamboni. A disposizione: Monaci, Algeri, Vezzoli, Vavassori, Barcella, Parsani, Coffetti. All.: Marianna Marini.

FIMAUTO VALPOLICELLA: Toniolo, Faccioli, Mascanzoni Daiana, Carradore, Bissoli, Gallan (dal 14’ st Tombola), Mascanzoni Debora (dal 32’ st Usvardi), Solow, Leon, Boni, Perretti (dal 33’ st Capovilla). A disposizione: Meleddu, Inverardi, Tombola, Usvardi, Capovilla, Cordioli, Nardi. All.: Fracassetti.

ARBITRO: Sig. Massimo Abagnale di Parma - GUARDIALINEE: Sig. Matteo Viola e Sig. Davide Ferrari di Abbiategrasso.

MARCATRICI: 8’ st Massussi (O), 12’ st Merli Luana (O).
AMMONITE: 3’ st Brasi (O), 19’ st Tombola (V), 40’ st Mascanzoni Daiana (V).

L'OROBICA CONCEDE IL BIS E DOPO L'INTER BATTE ANCHE IL VALPOLICELLA PER DUE A ZERO.

Seconda vittoria stagionale per l'Orobica che regola con due goals nella ripresa un Valpo che si era presentato al comunale di Azzano pronto a proseguire la sua marcia verso la vetta della classifica. Infatti  l'incontro è stato molto equilibrato soprattutto nel primo tempo e solo la solidità difensiva e le ficcanti ripartenze di Massussi e Merli Luana, grazie al gioco corale e di interdizione, hanno permesso alla formazione bergamasca di prevalere. Nell'undici iniziale di mister Marini spicca l'esordio di Chiara Bonacina classe ‘96 e l'esclusione cautelare di Barcella con Vezzoli in panchina. La partita si presenta sin dall'inizio ostica per le orobiche con le venete che prendono in mano le redini dell'incontro e con le avversarie pronte in contropiede. La mole di gioco del Valpolicella non crea vere e propri pericoli per la porta di Salvi. Al 6' brutta tegola per l'Orobica con l'infortunio di Chiara Poeta. Per lei sospetta lesione del legamento crociato. Al suo posto entra Amalia Vezzoli. Primo episodio al 14' con un tentativo da fuori di Solow dopo una corta respinta di Salvi abbondantemente alto. Al 23' ci prova Leon di testa su corner ma anche questa volta la mira è sbagliata. Ancora Valpolicella al 25' con una conclusione sempre di Leon respinta in area da un difensore. 
La stessa si ripete al 32' e questa volta si vede parare con sicurezza da    Salvi in tiro di destro. Sul finire del tempo è l'Orobica ad avere le migliori occasioni prima con Massussi  al 40' che dopo una grande progressione sola davanti a Toniolo conclude troppo centralmente e poi un minuto dopo con Luana Merli che a tu per tu con il portiere le calcia per ben due volte addosso permettendole la respinta. Dunque reti bianche al termine del primo tempo.
Nel secondo tempo mister Marini inserisce Barcella al posto di Bonacina diligente nella sua prova. Micidiale uno-due dell’Orobica nel giro di quattro minuti. All’8’ Massussi si invola sulla destra in mezzo a due avversarie e batte Toniolo da distanza ravvicinata. Successivamente al 12’ la stessa recupera palla e una volta entrata in area si vede respingere il tiro dal portiere ospite ma non definitivamente, quindi arriva Luana Merli che non ha problemi a depositare la palla in rete a porta vuota. Al 16’ i goals potrebbero diventare tre se Fodri non sbagliasse mira nel pallonetto da fuori area con Toniolo al limite. Le ospiti rimangono un po’ frastornate e ci mettono qualche minuto per reagire e cercare  di recuperare. Al 23’ bella punizione di Boni che pizzica la parte superiore della traversa ma al 29’ l’Orobica sfiora ancora il terzo goal: ottima verticalizzazione di Barcella per Gaspari che al limite del vertice destro dell’area non         riesce a superare Toniolo in uscita. Al 39’ giustamente annullato un goal al Valpo per fuorigioco di Bissoli. 
Ultimo episodio che potrebbe dare il goal alle ospiti cade al 45’ ed è una conclusione ravvicinata di Boni in scivolata che si stampa sul palo lontano. Finisce dunque con la vittoria dell’Orobica che sale in classifica e nel morale con un’altra vittoria contro una delle formazioni più attrezzate per vincere il campionato. Bene in difesa, 

centrocampo solido che  poco ha concesso alle avversarie ed attacco con Massussi e la solita Luana Merli sugli scudi. Ennesima partita impeccabile di Cristina Merli che sta diventando uno dei punti di forza dello scacchiere bergamasco. Ottimo esordio  di Chiara Bonacina che avrà altre occasioni per mettersi in mostra. Peccato per l’infortunio a Chiara Poeta. alla quale va un grosso in bocca al lupo, ma conoscendola la vedremo quanto prima in campo.
La prossima settimana lunga trasferta per l’Orobica in Sardegna con il Caprera cercando di continuare su questa strada.


29.11.2015
FEMMINILE INTER MILANO: Selmi, Abati, Chiggio, Spinelli, Dedè, Merlo, Rognoni (dal 21’ st Veluti), Brustia, Baresi (dal 36’ st Pedrazzani), Ferrario (dal 6’ st Regazzoli), Zazzera. A disposizione: Pilato, Pandini, Bonfantini, Pedrazzani, Regazzoli, Lo Russo, Veluti. All.: Antonio Brustia.

OROBICA CF: Salvi, Vezzoli (dal 7’ st Zamboni), Fodri, Vavassori, Barcella (dall’8’ st Gaspari – dal 21’ st Algeri), Asperti, Merli L., Massussi, Brasi, Merli C., Poeta. A disposizione: Lonni, Algeri, Gaspari, Quistini, Parsani, Coffetti, Zamboni. All.: Marianna Marini.

ARBITRO: Sig. Gabriele Gandolfo di Bra - GUARDIALINEE: Sig. Mirko Pagani e Sig. Emanuele De
Martino di Saronno.

MARCATRICI: 27’ pt Merli L. (O), 34’ pt Vavassori (O), 45’ pt Merlo (I), 28’ st Massussi (O), 48’ st Spinelli su rigore (I).

AMMONITE: 25’ pt Vavassori (O), 32’ pt Spinelli (I), 16’ st Brustia (I), 32’ st Chiggio (I), 36’ st Dedè  (I).

ESPULSA: 43’ st Chiggio (I) doppia ammonizione. 

ARRIVANO I PRIMI TRE PUNTI DI LUSSO PER L’OROBICA IN CAMPIONATO:SCONFITTA L’INTER IN TRASFERTA PER 3 A 2.

Un’Orobica in crescita espugna il campo di Novate Milanese e torna a casa con tre punti fondamentali per il prosieguo della stagione. La squadra di mister Marini disputa una partita molto attenta e coriacea con grande qualità di manovra, soprattutto in difesa dove concede poco all’Inter. In campo riproposto lo stesso undici della settimana scorsa con la sola esclusione di Gaspari un po’ in ritardo di condizione ed il rientro di Asperti.
Partita molto combattuta fin dall’inizio dove le due squadre cercano di mettersi pressione e di prendere in mano le redini dell’incontro. Già un rischio per le milanesi al primo minuto quando Luana Merli intercetta un rinvio di Selmi ma defilata sulla destra non trova nessuna compagna a centro area. Risponde l’Inter al 4’ con Merlo che dal limite calcia abbondantemente alto.  Al 18’ bella verticalizzazione centrale di Fodri per  Luana Merli con uscita tempestiva di Selmi. Vezzoli ci prova da fuori area al 24’ ma la conclusione  non è potente e sfila a fondocampo. L’Orobica passa in vantaggio al 27’ con uno splendido taglio in area di Asperti per Luana Merli sulla sinistra che batte Selmi con un preciso diagonale. Forti del vantaggio le ospiti controllano agevolmente la gara e la risposta dell’Inter si esaurisce in un tiro di Merlo al 31’ dal vertice sinistro dell’area ben parato a terra da Salvi. Arriva il 34’ e  l’Orobica raddoppia con Vavassori che sugli sviluppi di un corner si inventa un sinistro in diagonale imparabile per il portiere avversario.
Sull’onda del doppio vantaggio le bergamasche potrebbero mettere una seria ipoteca sul match due minuti dopo con Massussi che entra in area ma si attarda nella conclusione e permette a Selmi di deviare in angolo. Sul finire del tempo l’Inter reagisce e prima si rende pericolosa al 41’ con un tiro ravvicinato di Rognoni finito a lato e poi al 45’ riduce le distanze con Merlo autrice di un bel destro all’incrocio dei pali.
Nel secondo tempo il goal subito allo scadere della prima frazione di gioco non pare gravare sulle ospiti che contengono bene la normale pressione milanese visto lo svantaggio, senza correre rischi. Al 14’ Salvi devia in corner un tiro dalla sinistra di Rognoni e sull’angolo successivo si ripete su un colpo di testa di Baresi.
Bella ripartenza di Fodri al 19’ che recupera palla e verticalizza in area per Luana Merli il cui rasoterra viene bloccato da Selmi. Ghiotta occasione per il pareggio per l’Inter al 24’ con Regazzoli che non riesce a calciare da pochi passi dalla porta anche per l’ottimo recupero di Cristina Merli. Al 28’ l’Orobica chiude praticamente la partita segnando il terzo goal con Massussi, lanciata da Fodri, che sorprende dal limite Selmi. Il match ormai volge verso la fine e gli ultimi episodi rilievo sono l’espulsione di Chiggio al 43’ per doppia ammonizione e un discutibile rigore concesso all’Inter e realizzato da Spinelli al 48’ per il definitivo 3 a 2.
Orobica quindi che rompe il ghiaccio e conquista la prima vittoria che fa morale per risalire in classifica la posizioni più consone. Menzioni particolare per Valeria Fodri autrice di un assist decisivo e di una  prestazione positiva e di grande corsa e qualità. Bene come al solito le due Merli e Vavassori che cancella la brutta prestazione di domenica scorsa con un gran goal e coperture precise e puntuali. Da segnalare il  ritorno al goal di Massussi anche lei in crescita. Comunque tutta la squadra ha unito quantità e qualità per un risultato ottenuto contro una delle candidate  alla serie A. Bisogna però continuare su questa strada acominciare da domenica prossima quando arriverà al comunale di Azzano San Paolo il Valpolicella.

26.11.2015
Comunicato Ufficiale DCF:
"Ad integrazione e parziale rettifica di quanto comunicato in data odierna nel CU 34, si rende noto che lo scrivente Dipartimento Calcio Femminile, recependo quanto indicato dal verbale della Commissione Ristretta della F.I.G.C. che determinava di non disputare gare nella giornata del 6 gennaio 2016, prendendone atto comunica che le gare del terzo turno di Coppa Italia programmate per quel giorno sono rimandate a data da destinarsi, che sarà comunicata a breve."


15.11.2015
13.11.2015
TURNO SECCO DI COPPA ITALIA
L'Orobica CF si affida alla Coppa Italia per risalire la china dell'autostima.
Domenica la squadra bergamasca avrà la possibilità di passare agli 8vi di finale per la prima volta nella sua storia battendo l'Inter (in gran forma e prima della classe ad oggi).
Nonostante qualche infortunio la squadra di Mister Marini darà del filo da torcere alle favorite interiste e cercherà di centrare un obiettivo storico!

10.11.2015
Margherita Salvi convocata in Nazionale Under 23!




08.11.2015

01.11.2015

25.10.2015

18.10.2015
OROBICA CF BEFFATA DA UN GOAL IRREGOLARE A TEMPO SCADUTO: FINISCE 1-1

In una gara in cui l'Orobica CF a tratti domina e a tratti rischia, Merli C. segna il goal del vantaggio su rigore (fallo di mano) e subisce il goal del pareggio (peraltro irregolare dato il fuorigioco di Cavallini prima e dopo che viene calciata la punizione) al 97' ovvero dopo la fine dei 6 minuti di recupero.
Partita giocata su un campo non in condizioni ottimali e caratterizzata da troppi falli, commessi sulle ragazze bergamasche più tecniche, con scorrettezze molto evidenti non sanzionate a tempo debito e conseguente gioco troppo frammentato non hanno permesso di vedere le tipiche azioni brillanti della squadra di casa.
Risultato tutto sommato giusto e che ci può stare date le tre occasioni da goal ghiotte fallite dalla Fortitudo ma che lascia l'amaro in bocca alle orobiche per come maturato e per le molteplici palle goal e potenziali azioni pericolose non finalizzate nel migliore dei modi.
Prossima gara il 25 ottobre Como 2000-Orobica CF valevole per la terza giornata di Coppa Italia.

11.10.2015
Vittoria per 4-1 dell'Orobica CF nel campo di Meda contro il Real Meda.
Dopo aver subito a freddo il goal dell'1-0 nei minuti iniziali con colpo di testa di Dubini sotto misura le ospiti pervengono al pareggio con punizione di Giorgia Coffetti
Nel secondo tempo goal del vantaggio di Elisa Scheggia Gaspari, 3-1 a firma Chiara Massussi e goal del definitivo 4-1 di Cristina Merli
Nel link sotto la cronaca della partita.
Prossima gara in casa con la Fortitudo Mozzecane valevole per la 1^Giornata di Campionato.

06.10.2015


04.10.2015
Vittoria per 3-0 nella prima uscita stagionale della Prima Squadra.
Sotto la pioggia nel primo tempo e sotto un sole cocente nel secondo l'Orobica CF si impone con un goal di Barcella nella prima frazione e con una rete di Merli L. nel secondo a cui segue la rete finale su rigore di Quistini. Nello stesso girone il Real Meda supera di misura il Como 2-1.
Prossima gara di Coppa Italia a Meda l'11 ottobre alle ore 14.30.
Cronaca completa della partita link sotto!

03.10.2015
Programma gare del 04/10/2015:
- ore 10.00 Mozzanica - Orobica CF (Giov.me)
- ore 10.30 Excelsior - Orobica CF (Allieve)
- ore 14.30 Orobica CF - Bocconi (Juniores)
- ore 14.30 Orobica CF - Azalee (Coppa Italia)

25.09.2015
Calendario Coppa Italia: si parte con le Azalee poi Meda e Como.
SCARICA il calendario completo!DOWLOAD

22.09.2015
Calendario Serie B: si parte con la Fortitudo Mozzecane in casa.
SCARICA il calendario completo! DOWLOAD

10.09.2015
PRESENTATE LE MAGLIE UFFICIALI!
Si ringrazia vivamente la Rosticceria Merli per il sostegno!

10.09.2015
PRESENTAZIONE MAGLIE UFFICIALI E...
ALLENAMENTO "IN FAMIGLIA"

[[PASTING TABLES IS NOT SUPPORTED]][[PASTING TABLES IS NOT SUPPORTED]]
03.09.2015

Nuovo legame tra l’Orobica Calcio Femminile e la Mastercrom s.r.l. di Concesio (BS) da sempre impegnata nel sostegno delle Associazioni Sportive.
Info su: www.mastercrom.it
Contatti: 
Via San Gervasio, 100 - 25062 - Concesio (BS)
Tel. 030-2184621 - Fax 030-2184631








L’Orobica Calcio Femminile comunica che la 1 Resine s.r.l. di San Paolo d’Argon (BG) ha sostenuto l’Associazione contribuendo al suo sviluppo e alla promozione sul territorio.
Info su: www.1resine.it
Contatti: 
Via Manzoni, 18
24060 - San Paolo D'Argon (BG)
Telefono: 035.956740 - Fax: 035.19962811
mailto: [email protected] 






29.08.2015
La Notte Giovane di Azzano è stato un enorme successo per le iniziative messe in atto dall'Orobica Calcio Femminile.
Registrata la presenza di almeno 100 bambine under 12 e di circa 300 bambini.
Alessia Giudici (Laureata in Scienze Motorie già Preparatrice Atletica dell'Orobica CF) e Serena Manzoni (anni 24 e aspirante Psicologa che quest'anno coadiuverà Antonio Cassina, responsabile della Scuola Calcio Orobica CF) sono state impeccabili nell'organizzazione e nella gestione della serata che si è svolta nella via principale di Azzano San Paolo e ha coinvolto migliaia di bambini, giovani e adulti.
CLIK QUI E GUARDA TUTTE LE FOTO....

[[PASTING TABLES IS NOT SUPPORTED]]

04.08.2015
L'OROBICA RIPARTE DA UN NUOVO STAFF TECNICO E DA UNA NOVITA’ ASSOLUTA!

Dopo l'ufficializzazione delle nuove giocatrici della prima squadra, l'Orobica mette a punto il nuovo staff tecnico per la stagione 2015-2016.
Confermatissimo il mister Marianna Marini, che ritroverà come aiuto Raffaella Tammeo, passata da giocatrice a rivestire un ruolo societario in qualità  di collaboratrice.
Il primo nome nuovo è Alessia Giudici, ex atalanta e laureata in scienze motorie che sarà la preparatrice atletica per tutte le quattro squadre. Dopo un'esperienza con il Lita sull'utilizzo del GPS nello sport, arriva con un grande entusiamo e voglia di mettersi in gioco. 
Altra novità è Casper Kaspers che affiancherà come preparatore dei portieri Nicolò Signorini, a sua volta riconfermato. Olandese con un passato da portiere dilettantistico in patria fino a 20 anni e poi trapiantato in Italia, vanta un'esperienza pluriennale di estremi difensori a livello femminile nelle serie D, C e B.

Le new entry continuano con Mauro Remondini che guiderà la squadra juniores, cimentandosi per la prima volta nel mondo del calcio femminile dopo aver allenato giovanissimi e juniores a Caravaggio, oltre che pulcini, allievi, under 18 e 21 regionali a Treviglio.
Per quanto riguarda le giovanissime anche qui un nuovo allenatore: si tratta di Mauro Vismara, già nello staff tecnico Orobica, coadiuvato da Antonio Cassina proveniente da juniores e cadetti maschili di Alzano Lombardo oltre che dal calcio femminile sempre di Alzano Lombardo e Spirano.
Ma la vera e propria novità in casa Orobica sarà la squadra delle allieve, anni 1999 e 2000, che 
parteciperà al campionato provinciale giovanissimi maschile, in deroga come fuori quota. 
La persona scelta per allenarla è Alberto Carminati, 51 anni di cui 17 spesi nel maschile nelle più disparate categorie, dai pulcini agli esordienti, passando per giovanissimi ed allievi fino all’under 21 regionale. Ha anche arricchito la sua preparazione frequentando diversi campus con istruttori dell’Atalanta. Anche per lui sarà una bella sfida confrontarsi da neofita con un team di calciatrici. Non svolgerà il compito da solo ma sarà assistito dal nuovo preparatore dei portieri di giovanissime ed allieve nella persona di Luca Piazzalunga, ex settore femminile di Spirano, Alzano Lombardo ed Almer Bergamo.
Quindi si volta pagina per l'Orobica a livello tecnico e su questa base di novità la squadra bergamasca cercherà di far crescere le tante giovani che ha, sia a livello sportivo che caratteriale e per la prima squadra di fare un campionato di vertice e perché no di ritornare in serie A.
Allora buon lavoro ed in bocca al lupo!

25.07.2015

Nuovo innesto e vecchia conoscenza dell'Orobica CF, di cui aveva fatto parte nelle stagioni di Serie A2 anni 2011/2012 e 2012/2013 (parte): 

Chiara Zanoletti (classe '86) farà di nuovo parte della Squadra dopo varie esperienze in squadre di Serie C bresciane.

In bocca al lupo Zano e ben tornata!









24.07.2015
Federica Parsani farà ufficialmente parte dell'Orobica CF per la prossima stagione.
Classe '96, Federica si ricongiungerà ad alcune sue vecchie conoscenze dell'Atalanta. Proveniente dal Mozzanica e dall'esperienza in Serie A nella stagione appena conclusa, è già pronta a giocarsi un anno di ribalta in Serie B dopo due anni da protagonista nella squadra Juniores del Mozzanica. In bocca al lupo Fede!





16.07.2015
Mentre si lavora assiduamente per definire gli ultimi dettagli della nuova stagione calcistica, altri rinnovi in casa Orobica CF!
Chiara Poeta (classe '92), alla sua 4^ stagione in rosso blu, è il perno del centrocampo della squadra bergamasca.
Di origine azzanese, pronta a proseguire una stagione che l'ha vista protagonista in Serie A.
Cristina Merli (classe '95), dopo un anno turbolento, in cui ha dovuto superare il brutto infortunio al braccio, ha vissuto gli ultimi tre mesi in grande spolvero dimostrando personalità calcistica e doti tecniche di alta caratura che nel prossimo campionato faranno certamente la differenza.
Forza Chia e Cri!

11.07.2015
E' tempo di rinnovi in casa Orobica CF!
Tra i pali ci sarà ancora Margherita Salvi (classe '95 alla sua 4^stagione consecutiva) che consacrerà la sua crescita.

Riconfermate a pieni voti Vavassori e Zamboni ('95 e '96) dopo la buona stagione disputata in Serie A per entrambe.

Asperti ('93) e Fodri ('90), alla loro 3^ stagione in maglia rosso blu, pur se giovani, hanno acquisito ormai la maturità per essere considerate punto di riferimento per la squadra.

Vezzoli, Quistini e Brasi, con la maglia dell'Orobica CF ormai cucita addosso e rispettivamente alla loro 8^, 6^ e 4^ stagione, difenderanno i colori della squadra con determinazione e orgoglio, come sempre!

10.07.2015
PRIMO ARRIVO IN CASA OROBICA:DAL FRANCIACORTA APPRODA ELISA GASPARI, IN ARTE "SCHEGGIA"!

Dopo la bella esperienza in serie A e la defezione di alcune giocatrici è tempo di rinnovarsi per il sodalizio rossoblu. L’Orobica è pronta per rituffarsi nel campionato cadetto con alcune novità. La prima è l’ex franciacortina Elisa Gaspari in arte “scheggia”. Classe ’88, duttile come attaccante o esterno con ottima propensione al goal, ama il numero 7 ed ha vestito varie maglie tra cui quella del Brescia e ultimamente la casacca del Franciacorta. Giocatrice solida e di esperienza darà un grande contributo alla giovane formazione bergamasca.

Conosciamola più da vicino. Ciao Elisa e benvenuta. La prima domanda è di rito: Come è nata la tua passione per il calcio?
- G - Ho cominciato a giocare in una squadra maschile a 11 anni nel mio paese ed ho sempre amato questo sport sin da piccola quando andavo con mio padre e mio nonno a vedere dalle partite della serie A maschile alle piccole realtà locali. Sono loro che mi hanno trasmesso questa passione. Bastava avere un pallone e prima o dopo la scuola mi ritrovavo a giocare con i miei compagni. Poi ovviamente hanno avuto una parte importante i miei genitori i cui pensieri e giudizi sono fondamentali.

Hai un modello di calciatore o calciatrice a cui ti ispiri?
- G - Da tifosa della Juventus amavo sia come giocatore che come uomo Alessandro del Piero ma come ispirazione nessuno in particolare, io sono io.

Cosa ti ha portato a scegliere l’Orobica?
- G – Premettendo che mi sono trovata bene al Franciacorta, quando ho saputo che non si sarebbe iscritta al campionato, speravo nella chiamata dell’Orobica che mi ha contattata subito. Conosco alcune giocatrici che non solo me ne hanno parlato bene ma mi hanno spinto ad accettare la proposta. A 27 anni ho voglia di rimettermi in gioco e testare quali sono i miei limiti e dove posso arrivare. Ho sempre lottato per non retrocedere e spero con la mia nuova squadra di lottare per grandi obiettivi.

Cosa ti aspetti dal prossimo campionato?
- G – Beh quello che arrivava va bene. Ho sempre messo impegno e serietà ed è quello che continuerò a fare. Essendo l’ultima arrivata dovrò ritagliarmi il mio posto e so che sarà dura ma con l’aiuto del mister e delle nuove compagne so che potrò rendere al meglio.

Com’è Elisa Gaspari fuori dal campo?
- G -  Sono una ragazza solare, semplice a cui piace stare in compagnia. Ho un carattere piuttosto deciso e non ho peli sulla lingua anche se ciò non sempre paga….. Comunque sono anche una persona sensibile che  crede sempre negli altri e a cui capita a volte di non credere in sé stessa. Sono molto critica ma solo nei miei confronti. Faccio l’estetista e quando ho un po’ di tempo mi piace stare in famiglia con i miei genitori, i miei due fratelli, mia sorella e i miei 3 splendidi nipoti… ovviamente non tralasciando il mio moroso Simone. Poi vorrei dire che cerco di andare d’accordo con tutti ed all’occorrenza mettere pace ma non fatemi un torto perché allora dico basta e non ce n’è più per nessuno……

Un sogno nel cassetto?
- G – Sicuramente quello di avere in futuro una famiglia tutta mia e di trasmettere i valori che i miei genitori hanno dato a me ai miei figli e poi perché no di aprire un negozio tutto mio……

Concludendo vuoi dire qualcosa ai tuoi nuovi tifosi?
- G – Più che dire loro qualcosa spero di regalare tante soddisfazioni. Ci metterò il massimo impegno per riportare in alto i colori dell’Orobica!

Grazie Elisa ed in bocca al lupo!

Antonio Castiglione
Addetto Stampa Orobica

27.06.2015
In una cornice di festa si è svolta il 27.06.2015 la Presentazione delle 4 Squadre che parteciperanno ai campionati di Serie B Nazionale, Primavera Nazionale, Allieve e Giovanissime Regionali.
Tanti i volti nuovi che andranno a completare le rose delle squadre e degli staff tecnici e societari.
A breve le foto della presentazione e i primi articoli per conoscere meglio i protagonisti della prossima stagione calcistica alle porte!

06.06.2015: RICOMINCIAMO!!!
























31.05.2015
Corso di aggiornamento per allenatori e collaboratori tecnici di calcio femminile.
Presenti Marini Marianna, Signorini Nicolò e Giudici Alessia.

22.04.2015

Con profondo orgoglio si comunica che il lavoro con i dati raccolti con l'Orobica CF è stato ACCETTATO all'European Congress of Sport Science e sarà presentato a Malmö il 24/06! 
Ringraziamo il LITA per questo primo traguardo raggiunto a favore del calcio femminile e in particolare ringraziamo il Dott. Giuseppe Bellistri e la Dott.ssa Alessia Giudici per l'enorme impegno profuso in questi mesi di assidua collaborazione e lavoro specifico sulle atlete.
A breve la pubblicazione di tutte le informazioni raccolte, degli studi e delle considerazioni che saranno condivise con le Nazionali Femminili e con tutte le Squadre e gli Staff Tecnici al fine di aiutare il nostro sport ad essere sempre più professionale grazie a tecnologie come quelle utilizzate dal LITA.

22.04.2015

Uno speciale ringraziamento va a Mirko Marcolini per la fondamentale collaborazione con il LITA e per aver reso disponibili gli strumenti GPS altamente tecnologici utilizzati dall'Orobica CF per gli studi sulle prestazioni.
K-Sport infatti è un progetto ideato e coordinato da Mirko Marcolini (responsabile di Alma Sport) e sviluppato in ambito accademico.
K-Sport si occupa della ricerca e dello sviluppo, su base scientifica, di metodologie e strumenti ad alto contenuto innovativo e tecnologico che assistano i professionisti del settore - in particolar modo allenatori, preparatori atletici e staff tecnici, ma anche giocatori, osservatori, dirigenti e media - consentendogli di svolgere il proprio lavoro in modo sempre più puntuale ed efficace. 
Anche per quanto riguarda aspetti specifici, come la definizione della formazione titolare più efficiente negli sport di squadra, l'individuazione del giocatore più adatto ad un determinato ruolo od il ruolo ottimale per un giocatore, l’analisi della prestazione tecnica, tattica, atletica, psicologica e la gestione della squadra a partita in corso. 
Gli innovativi ed efficaci sistemi K-Sport consentono indagini accurate ed oggettive, per risultati affidabili e vincenti.
K-Sport ha realizzato sistemi ad alto contenuto innovativo e tecnologico che consentono di analizzare automaticamente ed oggettivamente la prestazione sportiva. 
Un sistema di tracciamento è in grado di rilevare per l’intera durata della competizione le posizioni di tutti gli elementi che vi partecipano (es. giocatori, arbitri, palla). Fondamentali sono dunque la precisione e l’accuratezza con cui vengono ricavati i dati (i sistemi K-Sport sono stati validati in ambito universitario e sperimentati con diverse tipologie di telecamere, al fine di soddisfare le esigenze di utenti dal diverso profilo sportivo ed economico). 
Le coordinate spaziali e temporali vengono poi elaborate mediante innovativi algoritmi, basati su concetti matematici, che consentono di analizzare in modo scientifico sia la prestazione atletica che la prestazione tecnica, tattica e psicologica. In questo modo è possibile quantificare oggettivamente i risultati della performance anche in ambiti finora imperscrutabili ed approcciati soggettivamente dai tecnici (es. tattica, visione di gioco). 
I report, personalizzabili in base alle esigenze dell’utente, vengono presentati mediante relazioni scritte, tabelle, grafici, animazioni bidimensionali e video, per un impatto visivo immediato ed efficace, in particolar modo nei confronti di giocatori ed allenatori. 
L'analisi della prestazione sportiva si sviluppa quindi nelle seguenti fasi:
1-Installazione del sistema di acquisizione video
2-Tracciamento
3-Rilevazione dati
4-Elaborazione dati
5-Realizzazione report.
La mission di K-Sport consiste nel fornire ai potenziali clienti un servizio ad alto contenuto innovativo in termini di soluzioni tecniche integrate con le più moderne tecnologie di rilevamento ed elaborazione dati.
A tale scopo, K-Sport ha realizzato una serie di prodotti indirizzati all'analisi di tutti gli aspetti della prestazione sportiva (tecnica, tattica, atletica e psicologica). 
Il fine ultimo è quello di supportare i professionisti del settore, consentendogli di svolgere il proprio lavoro sempre meglio e sempre più efficacemente.
Il progetto K-Sport, innovativo nonché rivoluzionario, è fondato sulla convinzione che un approccio rigoroso possa contribuire ad una maggiore e più efficace comprensione di qualunque campo della vita, dunque anche dello sport. 
D’altronde, il rigore scientifico è indispensabile come supporto per ogni tipo d'intuizione, al fine di rendere credibile la stessa. Vale dunque come criterio di valutazione di una scelta e come fondamento su cui sviluppare un linguaggio inequivocabile, prerogativa per una comunicabilità efficace.
In generale, il risultato di una competizione sportiva è conseguenza di due tipologie di fattori: quelli non totalmente controllabili, come le condizioni atmosferiche o lo stato mentale di un atleta, e quelli totalmente controllabili, come la scelta della formazione titolare e l’assegnazione dei ruoli in campo, assolutamente definibili dall’allenatore. 
Uno dei principali obiettivi del progetto consiste proprio nel ricercare i fattori totalmente controllabili (e gli elementi controllabili all’interno dei fattori non totalmente controllabili) e sviluppare metodologie e strumenti di supporto per i professionisti che siano chiamati a gestirli, consentendogli di ottimizzare le decisioni. 
A questo proposito, la prestazione sportiva viene suddivisa in quattro tematiche principali:
Prestazione atletica:
Vengono valutati tutti i parametri che implicano uno sforzo fisico da parte del giocatore (es. distanze percorse, velocità, accelerazioni, salti).
Prestazione tecnica:
Viene valutato il comportamento del giocatore nelle situazioni di gioco specifiche dello sport in oggetto (es. uno contro uno nel calcio, tiro da tre punti nel basket, tiro in tuffo nella pallamano).
Prestazione tattica:
Con tattica si intende il movimento coordinato di due o più giocatori finalizzato al raggiungimento di un obiettivo predeterminato. Quindi viene valutata, ad esempio, l'efficacia delle traiettorie degli spostamenti dei giocatori in esame.
Prestazione psicologica:
Vengono valutate le scelte di gioco che il giocatore compie durante la competizione (es. affrontare o meno un determinato evento, passare la palla ad un compagno anziché ad un altro).
Un interessante tema di ricerca riguarda proprio la definizione degli eventi sportivi nel linguaggio matematico. Infatti gli eventi presi in considerazione nelle comuni indagini statistiche vengono definiti in modo vago, lasciando dunque spazio ad interpretazioni soggettive. Questo modo di operare rende l’analisi inservibile per fini pratici. Ad esempio, in alcuni sport di squadra si contano le palle recuperate da un giocatore tralasciando il fatto, sportivamente molto significativo, che le modalità di recupero possono essere molto diverse tra loro e richiedere prestazioni di livelli diversi. Dunque 10 palle recuperate potrebbero risultare sportivamente più importanti di 20. 
Parimenti, talvolta l'analisi tattica si riduce al rilevamento ed all'elaborazione delle posizioni in cui vengono eseguiti gli eventi, anziché svilupparsi nello studio dei movimenti dei giocatori e nella valutazione della loro efficacia. 
L'utilizzo della matematica come linguaggio per definire gli eventi sportivi consente invece di approcciare in termini scientifici anche tematiche che comunemente vengono approcciate in modo soggettivo. Come la definizione della formazione titolare ottimale o l'individuazione del ruolo ottimale per un giocatore.

24.01.2014
ENTRA ANCHE TU A FAR PARTE DEL MONDO OROBICA!

Al via gli stage targati Orobica CF che vedranno varie date in cui i tecnici bergamaschi selezioneranno le nuove calciatrici che andranno a formare le squadre per la stagione 2015-2016 con l'ambizioso progetto di formare una squadra di esordienti e una di pulcine.
Hai dagli 8 ai 13 anni?

Ti aspettiamo!


10.01.2015
L'Orobica CF si arrende all'arbitraggio più che inadeguato e incassa una sconfitta disarmante. Nel corso della gara la terna arbitrale ha regalato momenti imbarazzanti che hanno visto una serie di falli non fischiati, fuorigioco smentiti a video, palloni oltre la linea laterale non visti e punizioni inesistenti (una delle quali al limite dell'area ha causato il goal del vantaggio immeritata del Como al 10' minuto). L'arbitro ha condotto la gara così da far innervosire per tutta la durata della partita le giocatrici, ammonendo per protesta e addirittura allontanando il dottore contravvenendo al regolamento plurime volte e perdendo moltissimi minuti in discussioni con lo stesso, con le giocatrici e con vari dirigenti, tempo che poi non è stato recuperato, come invece da lui dichiarato nel corso della gara. Inutile parlare della cronaca di una partita a dir poco falsata da un arbitraggio di questo tipo. Non è bastato chiedere un commissario di campo a chi di dovere e avvertire anche il Dipartimento Calcio Femminile, evidentemente video e foto, che verranno nuovamente spediti dopo la gara odierna, non sono considerati e le società non vengono tutelate da chi di dovere nei confronti di tali prestazioni. Inutile peraltro pretendere rispetto come giocatrici e come esponenti di questo calcio femminile quando un Arbitro si permette di dire a una giocatrice "smettila di lamentarti che non sai stoppare un pallone" o anche "pensa a giocare visto che sei così brava" e quando le Associazioni di categoria chiedono alle giocatrici di protestare perché gli arbitri scelti per il calcio femminile quest'anno, a differenza dello scorso anno, non fanno parte delle migliori scelte, destinate a campionati evidentemente considerati più importanti rispetto a quello in cui militano le donne.

21.12.2014
Dalla 10^Giornata emerge il dato che per tutta l'andata è risultato una costante: l'Orobica CF è una squadra competitiva solo quando la rosa è al completo.
La trasferta di San Zaccaria e la sconfitta per 3-1 contro una squadra assolutamente abbordabile mettono in luce che le giocatrici bergamasche per fare risultato devono essere al completo e che l'assenza di alcuni elementi è fondamentale nel determinare risultati negativi.
Senza considerare sviste arbitrali clamorose peraltro già fatte presente a chi di dovere, dopo 4 mesi dall'inizio della stagione in tutte le gare si è sempre rilevata l'assenza di alcune giocatrici che lo scorso anno e nell'anno in corso si sono dimostrate importanti se non addirittura fondamentali per la squadra.
Inoltre alcune componenti sono stata costrette a giocare in precario stato fisico per la mancanza di giocatrici adatte a ricoprire certi ruoli delicati.
Va da sè che contro squadre titolate le partite si sono dimostrate decisamente inabbordabili mentre negli scontri diretti è mancata la capacità di sopperire a tali assenze.
L'infortunio di Vezzoli ha aperto le danze ad agosto, nella 4^ Giornata Tammeo, colpita da un'avversaria ha dovuto deporre le armi per l'intera stagione.
Merli, infortunatasi contro il Verona ha dovuto saltare la gara con la Torres ed è stata a mezzo servizio per tutto il mese di dicembre, allenandosi con discontinuità così come Poeta e Fodri.
Picchi dopo aver saltato le prime 4 gare ha saltato anche la 10^per influenza e Tihsler ha dovuto saltare le ultime 6 gare per problemi lavorativi.
A tutto questo va aggiunta la perdita di Valente e Troiano, perni importanti della Squadra, che hanno scelto di andare a giocare altrove già dai primi di dicembre saltando le ultime 4 gare.
Insomma assenze pesantissime che in corso d'anno hanno causato disagi decisamente imponderabili e solo marginalmente è stato possibile sopperire ultimamente con il tesseramento di Massussi, Barcella e Merli Cristina (alle prese con un infortunio che l'ha tenuta lontana dai campi per mesi e che si spera venga chiuso con l'avvento dell'anno nuovo).
Dopo un'annata fortunata e vincente come quella dello scorso anno nessuno si aspettava di incappare in tante "disgrazie" all'inizio della stagione in corso, ma ad ogni modo la Società crede fermamente nelle giocatrici presenti che, nonostante le difficoltà su dette, si stanno impegnando enormemente e sicuramente avranno modo di ottenere soddisfazioni frutto del gran lavoro di preparazione che le vede protagoniste ogni giorno.
L'allenatrice Marini è fiduciosa per le potenzialità di un gruppo di giovani che pian piano stanno crescendo e acquisendo fiducia in se stesse e migliorando le proprie doti amalgamandosi nel gruppo sempre di più.
In virtù delle poche gare giocate finora il 28 dicembre a Riozzo si svolgerà un triangolare con la Riozzese e l'Inter Femminile mentre il 04 gennaio ad Azzano San Paolo sarà ospite il Valpo.
Le amichevoli serviranno ad integrare i nuovi arrivi e a trovare equilibri che, per cause di forza maggiore dovute ad assenze, infortuni e partenze, ancora non si sono radicati nell'11 iniziale TOP mai sceso in campo, il tutto in vista delle 16 partite di campionato a venire affinchè il Sogno coltivato da tutto l'entourage bergamasco continui ad essere una realtà.

14.12.2014
Sconfitta amara nel derby!
Contro una squadra quadrata ma non forte come altre avversarie incontrate finora l'Orobica cade ancora nel black out di inizio ripresa (sostituzione di Zangari per infortunio e difesa in tilt) e con una serie di errori inficia la buona prestazione dei primi 45 minuti.
Finisce dunque 7-0 l'ennesima partita da archiviare sperando che le assenze non pesino così tanto anche nelle partite a venire.

06.12.2014

L’OROBICA CENTRA LA SUA PRIMA VITTORIA STORICA IN SERIE A: BATTUTO ILPINK SPORT TIME PER 3 A 2!
Finalmente è arrivata per l’Orobica la prima vittoria nella massima serie, frutto di    una partita intensa, ben giocata e a tratti dominata. Come in tutte le cose ci vuole  anche un pizzico di fortuna che non guasta e che soprattutto non inficia una prestazione autoritaria e ricca di occasioni da goal. Una difesa che, a parte i goals, ha mostrato sicurezza e attenzione, un centrocampo che si è mosso bene e ha supportato con efficacia il fronte d’attacco che per la prima volta ha portato alla realizzazione di tre reti.
Comunque onore al Bari che ha dimostrato di valere la sua classifica e che contenderà fino alla fine la salvezza non solo alle orobiche ma anche a tutte le altresquadre coinvolte.

Quindi l’Orobica coglie la sua prima e meritata vittoria in Serie A concludendo una escalation partita con il primo bel primo tempo col Verona, proseguito con la bella prestazione con la Torres e concluso con la partita col Bari. Tre punti che danno morale e dimostrano che con attenzione, cuore, fisico e tecnica si possono raggiungereottimi risultati indipendentemente dal valore della squadra. Una particolaremenzione per Giorgia Coffetti e Chiara Massussi, rispettivamente 17 e 18anni, capaci di giocare da atlete navigate e segnare due goals decisivi oltre quello  di Asperti, puntuale nell’essere decisiva al momento giusto.
Adesso bisogna tornare coi piedi per terra perché sabato ad Azzano ci sarà il Mozzanica capolista per un derby che sembrerebbe scontato ma nel quale, come dimostra la precedente partita di Coppa Italia, la squadra di mister Grilli troverà un’Orobica motivata, pronta a vendere cara la pelle.
Appuntamento a sabato 13 novembre alle ore 14.30 ad Azzano San Paolo e come  sempre forza ragazze!

05.12.2014
Un saluto e un ringraziamento a Federica Troiano e Alice Valente che hanno deciso di interrompere il loro rapporto con l'Orobica CF passando ad altra società.
Le due giocatrici si sono distinte lo scorso campionato come protagoniste per la corsa alla vittoria della serie B con grandi prestazioni e una dedizione unica oltre che con goal importanti (11 per Troiano).
In bocca al lupo per il proseguo delle Vs carriere calcistiche e per le Vostre vite!
Forza Fede e Ali!


05.12.2014
OROBICA IN TERRA PUGLIESE IN CERCA DELLA PRIMA VITTORIA IN CAMPIONATO.
Dopo tre partite proibitive l'Orobica va in trasferta in casa del Pink Sport Time che come le bergamasche sono neopromosse e cercano punti per la salvezza.
Il team di mister Marini è reduce dal primo tempo con il Verona e da tutta la partita con la Torres dove ha mostrato personalità e compattezza rendendo la vita molto difficile alle più blasonate avversarie. 
Ora bisogna fare tesoro di ciò ed essere molto motivate ed incisive in attacco oltre che attente in difesa per poter portare via dei punti da un campo in cui solo il Firenze ha fatto bottino pieno.
Settimana corta di allenamento meno intenso per via di mercoledì scorso e a parte le infortunate croniche Vezzoli e Tammeo, non prenderanno parte alla trasferta Tihsler, Quistini, Bettoni, Valente e Troiano. Nota positiva il recupero completo di Merli che era uscita con la caviglia gonfia col Verona e a riposo precauzionale con la Torres.
Quindi appuntamento a sabato a Bitetto alle ore 14.30...e che possa essere una svolta!

04.12.2014

02.12.2014
Nel recupero della gara contro la Torres nonostante le 5 pesanti assenze (Vezzoli, Merli, Tammeo, Tihsler, Valente) l'Orobica CF effettua una buona prestazione pur perdendo di misura 2-0.
Note positive da Salvi, che effettua grandi parate sulle rare conclusioni a rete delle rossoblu, ma finalmente con ottimo piglio si impone di nuovo come l'ottimo portiere che è riscattando le prestazioni opache di Tavagnacco e Verona.
Buona intensità e dinamismo nel difendere e recuperare palla e degne ripartenze che mettono più volte in difficoltà la retroguardia sassarese che per fare il cambio di passo e trovare il vantaggio solo nel secondo tempo inoltrato deve far entrare prima Domenichetti e poi Bartoli.
Peccato per i due rigori nettissimi per l'Orobica CF sullo 0-0 (fallo di Fazio a inizio secondo tempo su Vavassori) e sul 2-0 (fallo da ultimo difensore di Piacezzi con Riva lanciata a rete) che avrebbero forse dato un altro volto alla gara o comunque riaperto la partita.
Purtroppo l'Orobica CF non pare molto fortunata in tal senso e le decisioni arbitrali non la stanno di certo favorendo.
Sabato scontro diretto a Bari e dopo la prestazione odierna i presupposti sembrano decisamente positivi.

01.12.2014
È ufficiale!
Da oggi la ex leonessa del Brescia Chiara Massussi farà parte dell'Orobica CF!
Forza Chiara!
Oggi ore 14.30 il recupero Orobica - Torres.

29.11.2014















28.11.2014
L'OROBICA RIPRENDE IL CAMPIONATO CON UN TOUR DE FORCE!
Non è certo agevole il compito che attende l'Orobica alla ripresa del campionato di serie A. Infatti la squadra di mister Marini dovrà disputare 3 incontri nel giro di sette giorni. Si comincia da sabato 29 quando ad Azzano arriverà il Verona di Panico e Gabbiadini desiderose di rifarsi e per la delusione della mancata qualificazione mondiale. Quindi il 2 dicembre altra partita in casa con la Torres quale recupero della quinta giornata e chiusura il 6 dicembre in trasferta a Bari contro il Pink Sport Time. Purtroppo la vigilia è stata caratterizzata dalla brutta notizia della rottura del legamento crociato per Raffaella Tammeo che pregiudicherà sicuramente la stagione in corso e forse la carriera della giocatrice visto che è la terza volta che accade. Un grande in bocca al lupo a Tammy per una pronta e completa guarigione.
Proprio per gli impegni ravvicinati mister Marini ha svolto in queste due settimane un lavoro fisico intenso anche per cercare di colmare il gap tecnico visto nello scorso match contro il Tavagnacco. 
La situazione della rosa non è delle migliori perché il tecnico bergamasco oltre alle già assenti croniche Vezzoli e Tammeo, dovrà fare a meno delle indisponibili Valente, Bianchi e Agostinelli. Non bastasse Fodri, Tishler e Quistini non si sono potute allenare con continuità per vari motivi. Quindi per formare le 18 giocatrici si dovrà attingere anche dalle ragazze della primavera. Comunque al di là di chi scendera in campo bisognerà affrontare le scaligere con la massima attenzione in quanto il team di mister Longeca è uno dei seri candidati al titolo e si è ulteriormente rinforzato con l'arrivo di Marta Carissimi. 
I gravi errori difensivi palesati contro il Tavagnacco dovranno essere solo un brutto ricordo e soprattutto non si dovrà avere timore ma solo rispetto di una squadra comunque più forte.

15.11.2014

L’OROBICA AFFONDA A TAVAGNACCO: 10 GOALS DELLE FRIULANE A 0 CHE NON AMMETTONO SCUSANTI!
Finisce male la trasferta dell’Orobica in Friuli con un pesante 10 a 0 che mina nella consapevolezza dei propri mezzi la squadra bergamasca. Il Tavagnacco è stato superiore in tutti i reparti e se si affrontano con paura avversari di tale livello il risultato finale non può che essere una sconfitta di grosse proporzioni. La formazione orobica ha palesato grosse lacune difensive unitamente ad un atteggiamento troppo timoroso che ha impedito alle bergamasche di essere incisive in attacco, permettendo al Tavagnacco di attaccare in massa.
A giocatrici come Brumana, Parisi e Camporese non si possono tutti gli spazi che hanno concesso le ragazze dell’Orobica. 
Dunque pesante sconfitta per l’Orobica che indubbiamente ridimensiona le aspettative delle bergamasche ma che deve insegnare comunque qualcosa in quanto ancora restano parecchie giornate per potersi migliorare e dimostrare che la vera Orobica non è certo quella vista oggi a Tavagnacco.
Adesso due settimane di sosta a causa degli impegni della nazionale e poi tour de force con la serie di tre partite rispettivamente con Verona, Torres e soprattutto con il Bari che dovranno essere affrontate con il giusto piglio perché il tempo per risollevarsi c’è e le risorse sia atletiche che tecniche ci sono.
Allora rimbocchiamoci le mani e ritroviamo il giusto spirito! Appuntamento quindi per il 30 di novembre in quel di Azzano per la partita con il Verona.

01.11.2014

CAMBIA L'AVVERSARIA MA IL RISULTATO NON CAMBIA! 
Come contro il Pordenone l'Orobica fa la partita e attacca creando tantissimo senza concretizzare tutto ciò che di buono mette in campo. 
Goal subiti al 28' su una carambola in area e al 39' del primo tempo per un errato rinvio...due errori difensivi e sotto 2-0. Non basta un rigore (sbagliato da Tihsler) i vari tentativi di Merli, Tihsler stessa, Fodri, Riva, e Lacchini (almeno 8 occasioni nitide per segnare) a violare la porta di Asteggiano, per altro grande protagonista in positivo della gara. 
Il Cuneo torna a casa a bottino pieno, minimo sforzo e massimo risultato grazie ad un'Orobica sprecona e punita per le due incertezze difensive. 
Prossime due settimane di riposo (gara con la Torres rimandata al 2 dicembre) per rigenerarsi e scrollarsi di dosso la paura di vincere. 
Il 15 novembre gara con il Tavagnacco che domani sarà impegnato col Brescia. 
Forza Orobica!!

27.10.2014
Presidenti di Serie A e Serie B
Dipartimento Calcio Femminile

Dott. Tavecchio
noi Presidenti delle Società di Calcio Femminile di Serie A e B, con la presente siamo a chiederle di ritrattare le sue dichiarazioni rilasciate durante una sua intervista alla Gazzetta Dello Sport, e in modo particolare la frase senza fondatezza in cui alla domanda:
“Si è mai imbattuto in casi di pedofilia?” 
Rispondeva
“Mai. Da Presidente della lega Dilettanti ho chiuso delle società di calcio femminile, per adescamento di ragazze dai 15 anni in su.”
Una dichiarazione infondata in quanto a noi non risulta che nessuna squadra sia mai stata chiusa o indagata con l’accusa di adescamento di minori.
Nel caso non ne fossimo a conoscenza a questo punto riteniamo che sia doveroso da parte sua rendere noti i nomi di queste società al fine di  cancellare ogni ombra di dubbio nei confronti di tutte quelle persone e Società che hanno lavorato  con serietà e sacrificio per il bene del calcio femminile.
Già è stato difficile cercare di debellare tutti i pregiudizi che hanno da sempre accompagnato il nostro sport, e ora lei con una dichiarazione scellerata e di chiaro marchio “sessista” è riuscito a vanificare anni di duro lavoro e sacrifici.
Come se i problemi dovessero riguardare solo  l’universo del mondo del calcio femminile, innalzando invece l’universo del calcio maschile ad una sorta di olimpo in cui non esista possibilità di sorta di errore o imperfezione.
I latini dicevano che “errare humanum est, perseverare autem diabolicum”.
Ricoprire il ruolo di Presidente della FIGC, riteniamo implichi una capacità di comunicazione, oltre che un senso di responsabilità, qualità queste in cui sino ad ora non ha certamente brillato.
Quello che le chiediamo è una decisa inversione di rotta, che ci permetta di mettere in campo una serie di azioni che possano aiutare il calcio femminile a crescere, perché allo stato di fatto non c’è futuro per il calcio femminile.
Noi vogliamo risposte chiare e precise sui programmi e le iniziative che intende mettere in campo per il calcio femminile, e ci servono ora prima che sia troppo tardi.

19.10.2014
Da non credere!
Il Brescia non riesce a superare l'Orobica tra le mura amiche.
Il muro oggi è stata la difesa bergamasca che ha ribattuto colpo su colpo gli attacchi bresciani colpendo anche di rimessa in alcune occasioni che hanno permesso di pervenire anche al pareggio inaspettato ma non per questo meno importante o immotivato.
Forza Orobica!!

12.10.2014
L'Orobica, alla presenza dell'Assessore allo Sport Persico Francesco, capitanata da Marta Brasi e dal Presidente Marini premiata ieri nel pre-partita dal Presidente del CRL Belloli Felice e dalla delegata del Dipartimento Pessotto Sonia per la vittoria del Campionato di Serie B Girone B 2013/2014.
Purtroppo la giornata finisce con la prima sconfitta casalinga delle bergamasche a favore del Pordenone.
Monologo Orobica ma vince il Pordenone grazie a un rigore e senza fare nemmeno un tiro nella porta difesa da Salvi.
90 minuti intensi e divertenti ad Azzano San Paolo non bastano per recuperare un rigore dato nei minuti iniziali per un'indecisione di Zamboni e Salvi con conseguente fallo di quest'ultima.
Innumerevoli azioni da goal create ma finalizzazioni sfortunate, frettolose o poco pungenti delle ragazze di Mister Marini.
Dopo due giornate la classifica piange ma oggi è stato fatto un grosso passo in avanti rispetto alla settimana scorsa sia per la personalità dimostrata in campo che per la totale assenza di pericoli corsi.
A piccoli passi la squadra sta dimostrando che vuole esserci e dire la sua cercando di offendere e non rintanandosi per portare a casa punti che ad oggi mancano ma con fiducia e tenacia arriveranno.
Settimana prossima trasferta a Brescia.
Forza Orobica!!

10.10.2014
L'OROBICA SI RIMETTE IN PISTA!
Dopo la delusione patita all'esordio in campionato, l'Orobica riparte dalla seconda giornata contro il Pordenone per dimostrare che la vera squadra non è certamente quella vista sabato scorso contro il Riviera di Romagna. 
Evidenti sono stati gli errori commessi in quella partita ma bisogna anche sottolineare due cose:indubbiamente la forza delle romagnole che sicuramente reciterà non un ruolo di primo piano in serie A e poi che si trattava dell'esordio assoluto di molte giocatrici nel massimo campionato.Questo non può chiaramente essere un alibi ma la vera forza di questa squadra si potrà valutare solo fra qualche partita con più gambe e soprattutto con più esperienza. 
Sabato arriva in quel di Azzano un ringiovanito Pordenone ancor più galvanizzato poiché reduce dall'ottimo pareggio interno con la Torres. 
Le ragazze di mister Marini dovranno ritrovare lucidità, compattezza e consapevolezza nei propri mezzi per cercare di muovere la classifica e giocarsi le chances di salvezza. 
Rosa quasi al completo per l'occasione con le defezioni di Zangari, Picchi e del convalescente capitano Amalia Vezzoli. 
Dunque appuntamento a sabato presso il campo di Azzano San Paolo alle ore 15.







28.09.2014
Buona prestazione dell'Orobica CF che esce sconfitta per 2-' contro il Mozzanica ma può sicuramente trarre conclusioni positive dalla prestazione soprattutto alla luce delle assenze.
Senza Zangari e Coffetti in difesa, con Picchi e Fodri che giocano solo uno spicchio di partita e con Poeta e Tammeo al rientro ufficiale dal primo minuto dopo le rispettive operazioni al crociato, Marini deve reinventare difesa e centrocampo ma ne esce un buon match contenitivo dove Salvi effettua realmente due parate in 90 minuti.
Due goal su palle inattive e qualche pericolo nel corso della gara ma massima attenzione e dedizione di tutta la compagine orobica fanno ben sperare per la prima di campionato in trasferta contro il Riviera di Romagna già in piena forma.
Forza Orobica!!

21.09.2014
Passaggior del turno contro la Bocconi e domenica 28.09.2014 sarà derby col Mozzanica!

13.09.2014

Quarta partita precampionato e quarta vittoria per l'Orobica CF che nell'amichevole con la neo promossa in Serie B Pro Lissone vince 3-0.

Nonostante una forma fisica ancora non brillante e le assenze di Riva Agostinelli e Troiano e con Poeta (esordio stagionale), Picchi e Tammeo rientranti dai rispettivi infortuni, la squadra trova la via goal con Bianchi, Picchi e Quistini.

Settimana importante in vista del ritorno di Coppa Italia contro la Bocconi, ben sperando in un passaggio del 1° turno che potrebbe voler dire primo derby stagionale col Mozzanica.


07.09.2014
Eco di Bergamo del 06.09.2014:
Presentazione Ufficiale Rosa Orobica Calcio Femminile 2014/2015!

07.09.2014
L'Orobica esce per la prima volta vittoriosa dallo scontro con la Bocconi Milano.
Protagonista Bianchi Laura che segna il gran bel goal dell'1-0.
Nel secondo tempo dopo l pressione bergamasca arriva il 2-0 frutto di una bella azione corale finalizzata da un autogoal.
A tempo più che scaduto la Bocconi accorcia le distanze con Calvo dopo che Salvi aveva ben parato un rigore a Tolda al 94'.
Il ritorno il 21.09.2014 alle 15.30.

05.09.2014
Questa sera presso il Comunale di Azzano San Paolo ci sarà la presentazione delle nuove maglie e della Squadra alla presenza del Sindaco e dell'Assessore dello Sport della Città.
Presenti anche i rappresentanti della carta stampata e l'emittente Bergamo TV.
Vi aspettiamo numerosi!

31.08.2014
Seconda uscita stagionale per l'Orobica CF: nonostante le numerose assenze buona prestazione nell'amichevole mattutina contro il Presezzo.
Picchi e Merli ai box da subito per affaticamento, il capitano Vezzoli in attesa di conoscere l'esito della risonanza magnetica al ginocchio destro, Tammeo, Fodri e Poeta in recupero dagli infortuni occorsi e Tihsler a riposo per problemi di lavoro eppure non mancano buoni segnali e goals!
La gara finisce 5-0 e vanno in rete Lacchini, Vavassori, Bianchi, Coffetti e Troiano.
Prossimo match sarà quello che vedrà impegnate le ragazze di Mister Marini in Coppa Italia contro la Bocconi Milano domenica 7 settembre alle 15.30 presso il Campo Giussani di Via Trento - Segrate.
Forza Orobica!


23.08.2014
Prima uscita stagionale per l'Orobica CF che incontra in trasferta il Franciacorta Team.
Gambe imballate e tanti allenamenti cn poche soste da smaltire non fanno mancare occasioni da rete a sprazzi imbastite da azioni importanti dove già si vede l'impronta del lavoro svolto finora.
Prossima amichevole domenica 31 agosto ore 10.30 contro il Presezzo in casa.







21.08.2'14
L'Orobica CF parte fuori casa contro il Riviera di Romagna!



















19.08.2014
Nonostante il tempo poco clemente prosegue il lavoro specifico della Prima Squadra in vista della prima gara amichevole di sabato 23 agosto contro il Franciacorta Team. Nel pomeriggio prima seduta di allenamento per la Squadra Juniores.











18.08.2014
Accoppiamenti Coppa Italia: 
l'Orobica riparte fuori casa il 7 settembre contro la Calcio Femminile Bocconi Milano. 






















15.08.2014
È domani l'ultimo giorno di riposo per le giocatrici dell'Orobica.
Inizia infatti sabato 16 agosto la preparazione al Campionato di Serie A.
Mister Marini impegnerà la sua rosa in una lunga preparazione che vedrà l'alternarsi di 25 allenamenti e 3 amichevoli che antecederanno il primo impegno ufficiale stagionale di Coppa Italia.
Importante novità ancora in vista e il Presidente annuncia che non mancheranno gli ultimi colpi che la dirigenza orobica sta ultimando per completare un organico pronto a battersi per la salvezza.



24.07.2014
Colpo GROSSO dell'Orobica CF!!!
Ecco l'attaccante che nelle ultime due stagioni ha messo a segno 29 goal in 30 partite in Serie C e 15 goal in 17 partite nello scorso Campionato di Serie B con il Villa Valle: Luana Merli!
Bomber di razza pronta a calcare i campi della Serie A a 27 anni per dimostrare ancora una volta tutto il suo valore!
In bocca al lupo Lu! 










16.07.2014
La Co.Vi.So.D. conferma l'iscrizione al prossimo Campionato di Serie A!

14 luglio: un giorno da ricordare!! 
Nel ringraziare Marini Antonio, Secchi Bruna, Antonio Castiglione e Codibue Iole (oltre a tutti i dirigenti che hanno supportato la squadra e alle giocatrici che ne sn state l'anima) per tutto ciò che hanno fatto per rendere l'Orobica Calcio Femminile una realtà e per darle lustro in tutti questi anni di duro lavoro e sacrifici ben ripagati, ripercorriamo SIMPATICAMENTE alcuni eventi occorso il 14 luglio!!!
Grazie per gli auguri da parte dei tantissimi amici che hanno condiviso ieri con noi la ricorrenza dei 10 anni di Orobica CF!!

EVENTI 
· 939 – Elezione di Papa Stefano VIII
· 1099 – il 14 luglio 1099 termina la prima crociata con la conquista di Gerusalemme
· 1223 – In Francia, Luigi VIII diventa re di Francia in seguito alla morte del padre.
· 1789 – La popolazione di Parigi insorge e viene assaltata la prigione della Bastiglia, simbolo del potere assolutista del re. Da questa data si fa cominciare la rivoluzione francese.
· 1902 – Venezia: il Campanile di San Marco, risalente al X secolo, crolla improvvisamente. Verrà ricostruito com'era, dov'era, il restauro si concluderà nel 1912.
· 1933 – In Germania, tutti i partiti politici vengono messi fuori legge ad eccezione del Partito Nazista.
· 1951 – A Joplin (Missouri), il George Washington Carver National Monument diventa il primo monumento nazionale degli Stati Uniti dedicato agli afroamericani.
· 1965 – la sonda americana Mariner 4 raggiunge per la prima volta Marte: invierà alla Terra un totale di 21 foto.
· 1969 – L'esercito del Salvador invade l'Honduras: inizia la Guerra del Calcio.
· 2004°- Nasce l’Orobica Calcio Femminile (già Ragazze Urgnano e Orobica CF Urgnano Play TV) che gioca da due anni ad Azzano San Paolo (dopo aver giocato a Urgnano e Zanica).

In 6 stagioni dalla D alla A: dal 2008/2009 inizia l’ascesa fino alla conquista della massima serie!

2013/2014
Campionato nazionale Serie B - Girone B
VITTORIA CAMPIONATO SERIE B E PROMOZIONE DIRETTA IN SERIE A
(Allenatore Marini Marianna)

2012/2013
Campionato nazionale Serie A2 – Girone A
4^ posto e avente diritto
(Allenatore Nicolini Eligio)

2011/2012
Campionato nazionale Serie A2 - Girone A
7^ posto e avente diritto
(Allenatore Paggi Liliana)

2010/2011
ripescati Campionato nazionale Serie B - Girone B – POST SENTENZA T.N.A.S.
3^ posto pari merito e promozione in Serie A2
(Allenatore Maggioni Luigi)

2009/2010
Campionato regionale Serie C
2^ posto FIGC serie C
(Allenatore Gamba Virgilio poi sostituito da Secchi Bruna)

2008/2009
Campionato regionale Serie D
Classificati al 1° posto FIGC serie D e promozione in Serie C
Vittoria Coppa Lombardia

2007/2008
Classificati al 4° posto FIGC serie D

2006/2007
Classificati al 6° posto FIGC serie D

2005/2006
Classificati al 12° posto FIGC serie D

2004/2005
Classificate al 4 ° posto CSI Bergamo

CHI HA FATTO LA STORIA DELL’OROBICA CALCIO FEMMINILE:

Rigori parati/goal subiti STAGIONE 2013-2014:
SALVI MARGHERITA 11 reti subite di cui 2 su rigore e 1 rigore parato in 19 partite
CHIESA FRANCESCA 5 reti subite di cui 1 su rigore in 7 partite

I numeri della Promozione: 18 vittorie 53 GOAL FATTI E 16 SUBITI in 26 partite
MARCATRICI DELLA SQUADRA in foto!!




10.07.2014
Ufficiale: la domanda di iscrizione alla Serie A è stata inviata giovedì 10 luglio 2014.
In attesa di conferma degli Organi competenti a breve le nuove news sulla Rosa 2014-2015!
Forza Orobica Calcio Femminile! 

09.07.2014
Primo rinforzo di grande spessore per l'Orobica!
Roberta Picchi ex Atalanta e Franciacorta andrà a dar manforte all'attacco delle bergamasche neopromosse.
Grande entusiasmo del Presidente Marini per l'arrivo dell'attaccante classe '92 che si ricongiunge a Brasi, Poeta e Salvi.
Forza Roby! 





















04.05.2014
PROMOZIONE IN SERIE A!!!
[[PASTING TABLES IS NOT SUPPORTED]]



27.05.2014
ALTRO SUCCESSO DECISIVO VERSO LA CORSA ALLA PROMOZIONE!!
2-1 CONTRO IL REAL BARDOLINO CON GOAL DI VAVASSORI E TROIANO...
E ORA.....TUTTI  A TRENTO!!!!!!!!!

14.04.2014
Riparte la corsa verso la Serie A con un importantissimo successo in casa del Tradate e delle ex Previtali, Signorelli, Peccina, Gritti e Ventura che hanno dato del filo da torcere alle bergamasche ma che si sono dovute arrendere di fronte ad un'astuta Vavassori e a una Super Margherita Salvi che ha effettuato una delle migliori prestazioni della sua stagione calcistica!
L'Orobica passa in testa superando il Real Meda che incappa in una brutta sconfitta con il Real Bardolino e passa in terza posizione dietro al Sudtirol vincente contro le Azalee.

04.04.2013
Con il pareggio di domenica 30.03.2014 contro le Azalee, l'Orobica CF raggiunge il miglior piazzamento della sua storia.
Come auspicato da Capitan Vezzoli nella prima intervista rilasciata a TeleScoutEuropa, il 3^ posto, obiettivo stagionale, è stato raggiunto con tre giornate di anticipo a quota 51 punti!
Sognare non costa nulla quindi in bocca al lupo alla squadra per il proseguo di stagione!

31.03.2014
L'Orobica si fa rimontare: dopo il sofferto 1-0 di Troiano una sfortunata deviazione di Valente regala all'80' il pareggio alla squadra varesina inoperosa e refrattaria per tutta la gara.
Le bergamasche tornano a -1 dal Meda e a +1 dal Sudtirol, corsaro contro un'Azzurra che pareva in gran stato di forma sino al 5-0 subito dalle bolzanine!
Il Real Meda passa in casa contro un Franciacorta sfortunato e beffato.
Prossima gara contro il Tradate fuori casa il 13 Aprile.
Di mezzo le due gare dell'Italia per la qualificazione a Canada 2015.

23.03.2014

L'Orobica passa in vetta!



























16.03.2014
L'Orobica CF va in goleada con il Vicenza e con Tihsler.
6-1 il risultato finale che rilancia le bergamasche ora a tre lunghezze di vantaggio dal Sudtirol e a solo 1 punto dal Meda che stenta a vincere con Padova e subisce ben due reti.
Forza Orobica!

23.02.2014
L'Orobica CF rosicchia due punti al Real Meda che cade in piedi sul campo delle Azalee!
Finisce a reti inviolate infatti Azalee - Real Meda e le bergamasche ne approfittano con Vavassori e Fodri che regalano la vittoria per 2-0 in quel di Padova.
Ora la sosta che vedrà la squadra impegnata in due settimane di intenso lavoro prima del rush finale con le ultime 6 gare della stagione a partire dal 16 marzo in casa con il Vicenza.

17.02.2014
OROBICA CF – FRANCIACORTA  3 - 0
OROBICA CF: Salvi, Brasi, Pellegrini (dal 1’ st Ravasio), Valente, Romani (dal 17’ st Asperti), Vezzoli, Zangari, Fodri, Riva, Vavassori, Troiano (dal 28’ st Quistini). A disposizione: Chiesa, Asperti, Rizzo, Rimondi, Ravasio, Quistini, Tihsler. All.: MariannaMarini.
FRANCIACORTA: Belotti, Pelizzari, Buizza (dal 33’ st Colombi), Fenaroli, Ghilardi, Barcella, Gaspari(dal 17’ st Pandolfi), Sandrini, Picchi, Merli, Assoni (dal 14’ st Gervasi). A disposizione: Barbariga, Cappellini, Colombi, Paganotti, Mazza, Gervasi, Pandolfi. All.: Miro Keci.
ARBITRO: Sig. Ravera Giorgio di Lodi. ASSISTENTI: Sig. Ortona Davide di Milano e Sig. Siciliano    Guido di Sesto San Giovanni.
MARCATRICI: 30’ pt e 19’ st Fodri (O), 46’ pt Troiano (O).
AMMONIZIONI: 45’ pt Brasi (O), 33’ st Fenaroli (F), 39’ st Merli (F).
L'OROBICA SI RISCATTA E TORNA SECONDA:3 A 0 AL FRANCIACORTA!
L'Orobica torna al successo casalingo infliggendo un perentorio 3 a 0 al Franciacorta che comunque ha reso la vita difficile alla formazione bergamasca. Mister Marini rivede lo schieramento rispetto alla partitaprecedente con i rientri dal primo minuto di Vavassori, Romani e Salvi rispettivamente in attacco, difesa ein porta. Le padrone di casa erano chiamate a cancellare l'opaca prestazione di Segrate con la Bocconi ed il risultato odierno è il frutto se non di una completa e ritrovata forza di squadra quantomeno di tanta dedizione ed impegno, unita ad una grande voglia di fare bene e di vincere. Infatti già dalle prime battute di gioco sono le bergamasche che tengono palla e cercano di tessere trame offensive efficaci. Dal canto suo Franciacorta cerca di recuperare palla a centrocampo col pressing ed effettuare veloci ripartenze. Il primo tiro è proprio delle orobiche con Riva al 2' dal vertice sinistro dell'area, troppo debole per impensierire Belotti. Un minuto più tardi é lo stesso portiere bresciano che deve uscire di testa al limite dell'area per anticipare Vavassori. Al 6' Belotti si ripete sempre sulla stessa giocatrice, questa volta all'altezza del dischetto del rigore. Risponde all'11' Barcella per le ospiti ma il suo tiro esce abbondantemente. Ancora lavoro per l'estremo difensore bresciano al 12', questa volta impegnato a fermare in area il tandem Vavassori-Fodri. Al 13' per poco e casualmente il Franciacorta non passa in vantaggio con un rinvio di Brasi che viene rimpallato da Picchi e finisce sopra la traversa. Al 18' prima vera e propria palla goal ed é delle ospiti con Picchi che sbuca alla spalle di Brasi, in posizione sospetta difuorigioco,  ma non riesce da pochi passi ad inquadrare la porta. Al 26' ottima conclusione da fuori di Troiano non trattenuta da Belotti sulla quale non riesce ad effettuare il tap-in vincente Riva peraltro in posizione di offside. Insiste l'Orobica al 27' grazie ad una discesa sulla destra di Troiano sul cui traversone prima Fodri e poi Vezzoli si fanno respingere il tiro dalla difesa ospite in piena area. Quando corre il 30' le bergamasche sbloccano il risultato: ennesima incursione sulla destra di Troiano e cross pennellato per Fodri che dal vertice dell'area piccola fulmina di piatto al volo il portiere bresciano. Forte del vantaggio la formazione di casa lo gestisce bene fino alla fine del tempo senza correre rischi in quanto la reazione del Franciacorta si traduce solo in un tiro di Assoni al 37' abbondantemente fuori. Anzi al 46' l'Orobica raddoppia:Troiano prende palla sulla trequarti sinistra lungo la linea dell'out e fa partire un bolide da 30 metri che si insacca sotto l'incrocio dei pali, realizzando una rete da cineteca come poche se ne vedono sui campi di calcio. Dunque si va al riposo con il doppio vantaggio delle orobiche. Nella seconda frazione le bresciane mostrano di aver subito psicologicamente il secondo goal e non riescono    più ad essere pericolose mentre le padrone di casa non hanno certo la volontà di continuano a gestire il pallone senza difficoltà non disdegnando qualche sortita offensiva come al 7’ con una bella verticalizzazione di Valente per Riva risultata leggermente lunga.Stessa sorte al 10’ per un lancio di Merli. Neanche il doppio cambio bresciano, Gervasi al posto di Assoni e Pandolfi in luogo di Gaspari, riesce a scuotere il Franciacorta e quindi bisogna aspetta il 19’ per vedere un’azione dal goal che coincidecon il 3 a 0 per l’Orobica: Valente si inventa un lancio sul vertice destro dell’area per Fodri che anticipa col classico colpo sotto il portiere avversario e mette la palla nell’angolino del palo opposto.A questo puntole orobiche un po’ commettono l’errore di dare la partita per chiusa e danno spazio alle bresciane  che hanno una buona occasione con Picchi al 28’ con un tiro dal limite che finisce non lontano dal palo.  Al 30’ dopo una punizione di Merli non trattenuta da Salvi e liberata dalla difesa, Picchi svirgola il tiro dabuona posizione anche perché marcata da un’avversaria.  Grossa occasione al 35’ per il Franciacorta con  la neoentrata Colombi che dal limite scocca un tiro che sibila vicinissimo al palo destro della porta difesa da Salvi. Ancora più eclatante è l’azione del 36’ quando Vezzoli si divora in area il 4 a 0 calciando alto   dopo un assist di Vavassori. L’ultimo episodio di cronaca cade al 41’ con un tiro di Picchi dal dischetto   del rigore finito altissimo sopra la traversa.
L’incontro termina quindi con la vittoria dell’Orobica che riprendela sua marcia di avvicinamento alla testa della classifica mostrando miglioramenti soprattutto dal punto di vista caratteriale, aspettando di ritrovare quella forma che ha permesso alla formazione bergamasca di chiudere imbattuta il girone di andata.
Prossimo impegno domenica prossima in quel di Padova contro lo Zensky.

10.02.2014
Peccato!
Aggancio alla vetta fallito e -3 dal Real Meda con rischio nuovo sorpasso da parte del Sudtirol che deve recuperare la gara contro lo Zensky Padova.
Partita sfortunata e disattenta che premia la squadra di Mister Grilli che ha il merito di concludere a rete due volte e trovare un goal imparabile che regala la vittoria alle milanesi.
Nonostante le svariate solite occasioni da goal create gli attaccanti della squadra bergamasca non riescono ad andare in goal nemmeno su rigore a metà del secondo tempo (a seguito dei due rigori non concessi nel primo tempo per netto atterramento di Troiano in area e fallo di mano delle milanesi nel secondo tempo su conclusione a rete sempre di Troiano).
Il monologo dell'Orobica non ribalta il risultato e non riesce nemmeno a raddrizzarlo come invece successo all'andata sempre con la squadra milanese che si conferma bestia nera per le bergamasche anche per i tre cartellini gialli subiti non senza qualche rammarico per questi ultimi non concessi per alcun intervento falloso avversario (parecchi falli subiti e tantissime perdite di tempo che hanno dilazionato il tempo di gioco effettivo soprattutto nel secondo tempo: 19 minuti giocati su 48!).
Purtroppo il gioco espresso non è bastato a riabilitare una partita in salita grazie allo spettacolare goal di Calvo (complice la disattenzione fatale del centrocampo orobico sulla punizione ottenuta da Tolda sulla trequarti).
Settimana prossima Orobica CF - Franciacorta.

03.02.2014
Grande prova di carattere e orgoglio per l'Orobica che vince il secondo derby consecutivo con una grandissima Fodri che fa doppietta e lascia il segno su una gara che poteva essere ostica seppur dominata in lungo e in largo dalla squadra di casa sia per il gioco espresso che per le occasioni da goal avuto e l'intensità e la caparbietà dimostrate durante la partita.
La prossima gara vede la trasferta in anticipo alle ore 13.00 presso il campo della Bocconi, avversaria temibilissima.
Il Real Meda giocherà invece in trasferta con il Tradate che ieri è incappato in un pareggio con le Azalee.

27.01.2014
Grande prova per le ragazze di Mister Marini!
Un 2-0 che non lascia scampo a repliche: cuore, disciplina tattica e qualità esaltano le bergamasche che si portano a meno due dalla vetta e superano un Sudtirol sconfitto da un'ottima Bocconi.

20.01.2014
Brutta sconfitta in casa del Mozzecane che aveva appena punito anche la Bocconi dopo 8 risultati utili.
Peccato per la reazione tardiva pur se prova di carattere.
Le assenze di Vezzoli, Romani, Tihsler e Riva (entrate solo a partita compromessa) sono state determinanti almeno quanto il campo decisamente impraticabile ma i primi 30 minuti di gioco sono risultati molto sotto le aspettative.
Peccato, occasione persa per il doppio pareggio delle due capoliste.

13.01.2014
Ricomincia la marcia positiva della compagine di Mister Marini!
Termina 2-2 il big match contro il Sudtirol.
Alla prima gara del Girone di Ritorno nuove certezze sul fronte Orobica!
Prestazione esaltante delle bergamasche che, dopo aver recuperato, con gran colpo di testa di Rizzo, lo svantaggio subito per un rigore concesso per fallo di mano di Pellegrini su tiro della Tonelli, passano in vantaggio invece grazie alla caparbietà di Vavassori e riescono, nonostante la nebbia, a mantenere il risultato fino agli sgoccioli del secondo tempo.
Solo una disattenzione difensiva, complice l'esperienza di alcune giocatrici navigate del Sudtirol che riprendono il gioco, dopo uno scontro Zangari/Salvi, con gran tempismo e colgono impreparata la retroguardia bergamasca su un corner.
Resta l'amaro in bocca per una quasi vittoria contro la squadra quadrata e destinata a combattere ad armi pari con il Real Meda per la conquista del titolo.
Un plauso per l'interpretazione della gara da parte delle giovani orobiche che dimostrano la grande crescita e la capacità di metamorfosi che in questi ultimi quattro mesi Mister Marini ha trasmesso con grande efficacia.
Complimenti a tutti.

25.11.2013
Quarta vittoria consecutiva e 6 su 9 partite.
Non è ancora record di punti nel Girone di Andata...ma l'Orobica CF vola!

OROBICA CF - SSV BRIXEN OBI  3 - 1 OROBICA CF: Chiesa, Riva (dal 44’ pt Fodri), Poeta, Valente, Vavassori, Troiano, Asperti (dal 25’ st Quistini), Romani, Vezzoli, Ravasio (dal 8’ st Rimondi), Pellegrini. A disposizione: Salvi, Rimondi, Tihsler, Fodri, Brasi, Quistini. Allenatore: Marianna Marini. SSV BRIXEN OBI: Pinteri, Mittermair, Unteregheslacher, Rabanser (dal 3’ st Weissteiner), Jaist, Plankl, Uberegger, Bagnoli (dal 13’ st Peer), Fodor, Moling. A disposizione: Bielar, Kofler, Weissteiner, Peer. Allenatore: Fabio Pelanda. ARBITRO: Elena Tambini di Como. MARCATRICI: 24' pt e 11’ st Vavassori (O), 14’ st Asperti (O), 35’ st Peer (rig.) (B). L'OROBICA VINCE ANCORA E RESTA IMBATTUTA: 3 A 1 AL BRIXEN! L'Orobica coglie la sua sesta vittoria, di cui la quarta consecutiva, ai danni del Brixen e consolida il suo quarto posto in classifica. La formazione bergamasca schiera in porta Chiesa al posto di Salvi oltre alla novità Ravasio, alla confermatissima Asperti ed alla rientrante Pellegrini. Fischio d’inizio e dopo una prima fase di studiola partita entra nel vivo al 6' quando Pinteri deve uscire a valanga al limite dell'area sui piedi di Riva ben lanciata da Troiano, azione comunque viziata da un fuorigioco. Al 13' punizione per le padrone di casa calciata da Ravasio per Vavassori il cui colpo di testa esce abbondantemente. Prima grande occasione per il vantaggio orobico al 16' con un deliziosa verticalizzazione di Troiano di esterno destro per Riva, che nell'area piccola calcia troppo centralmente ed il portiere fa sua la sfera. Insiste l'Orobica che ha un'altra palla goal al 20': bella triangolazione tra Asperti e Vavassori con lancio per Riva, libera all'interno dell'area, che invece di tirare subito, lascia sfilare la palla e perde l'attimo giusto per calciare in porta. Comunque il meritato vantaggio della formazione bergamasca si concretizza al 24' grazie a Vavassori, lesta a incornare sotto misura un corner calciato da Ravasio. La stessa attaccante orobica potrebbe raddoppiare al 26' con un tiro dal vertice destro dell'area ma questa volta è brava Pinteri a mettere in angolo. Sul successivo corner, tocco di Valente che per poco non sorprende il portiere ospite. Al 28' prima e anche pericolosa azione da corner del Brixen con una sfortunata deviazione di Poeta che manda la palla a campanile sul palo e nessuna trentina riesce a ribadire in rete anche per l'intervento di Chiesa. Fase di distrazione delle padrone casa e le ospiti hanno un'altra buona occasione al 30' con Plankl che non riesce a tirare al limite dell'area piccola sulla sinistra, azione peraltro viziata da un precedente fallo sulla trequarti. Altra conclusione di Fodor al 34' ma para sicura Chiesa. Al 44' mister Marini manda in campo Fodri al posto dell'infortunata Riva. Il tempo si chiude con l'Orobica in vantaggio. La ripresa si apre al 3' con una sostituzione per il Brixen con Weissteiner al posto di Rabanser ma è l'Orobica ad andare vicinissima al raddoppio al 7' con Fodri il cui rasoterra in area sfiora il palo a portiere battuto. Un minuto più tardi altro cambio nelle file bergamasche con Rimondi al posto di Ravasio. Il raddoppio della  formazione di casa avviene all'11', con la doppietta di Vavassori, su lancio di Fodri, che entra in area sulla sinistra e batte Pinteri sul primo palo. Passano tre minuti e l'Orobica perviene al terzo goal: verticalizzazione di Fodri per Asperti che entra in area, supera il portiere e depone in rete a porta sguarnita. Nonostante il congruo vantaggio le orobiche hanno anche l'occasione del poker al 17' ancora    con Vavassori su assist di Asperti, dalla stessa posizione del terzo goal, ma stavolta il tiro della puntabergamasca è troppo debole e centrale. Insistono le padrone di casa e un minuto dopo: cross dalla destra  di Poeta per Vavassori che all'altezza del dischetto del rigore non riesce a coordinarsi per calciare in porta. Al 25' ultimo cambio per l'Orobica con Quistini che rileva un'esausta ma produttiva Asperti. Il Brixen torna a farsi vedere al 30' con uno spiovente della neoentrata Peer dal limite che termina però alto sopra la traversa. La stessa ci riprova al 33' con una conclusione dal medesimo risultato. Al 35’ le ospiti riducono lo svantaggio grazie ad un rigore decretato per fallo di Fodri: realizza dal dischetto Peer. Sulle alidell’entusiasmo le trentine ci riprovano al 39’ dal limite con Peer ma è brava Chiesa a bloccare con sicurezza. La partita ormai volge alla fine e resta il tempo per una punizione di Fodri troppo centrale al 40’ e un colpo di testa sotto misura di Plankl finito di poco fuori al 42’. Al 46’ l’ultimo tiro dalla distanza è di Fodor ma non crea nessun problema a Chiesa. Dunque l’Orobica si impone per 3 a 1 pur non giocando una delle sue migliori partite. Note positive a centrocampo dove Valente e Vezzoli hanno manovrato e recuperato numerosi palloni, abbastanza bene anche l’attacco, con Vavassori sugli scudi con due goal e Asperti, Riva e soprattutto Troiano in veste di rifinitori, che potrebbe essere più incisivo con   un pizzico di precisione in più. Un pochino sottotono la difesa che è apparsa distratta in alcune occasioni. Prossimo impegno domenica prossima sull’ostico campo delle Azalee.

18.11.2013
E fanno tre a reti inviolate!
Solo Sudtirol, Mozzecane e Bocconi capaci di fare un goal alle bergamasche!

11.11.2013
Seconda vittoria consecutiva ai danni dello Zensky Padova!



04.11.2013


28.10.2013



21.10.2013



14.10.2013





13.10.2013
Altra buona gara della compagine bergamasca che riesce in ciò che lo scorso anno era successo solo alle grandi Sudtirol e Valpo, uscire indenne dal campo di Meda.
Prestazione opaca nel primo tempo riscattata da un finale di gara decisamente più importante che per poco non porta alla vittoria dell'Orobica CF.

06.10.2013
Battuto il Mozzecane per 2-1!
In goal Troiano e Fodri alla loro prima segnatura stagionale.
La gara, condotta dall'Orobica a senso unico nel primo tempo, prende una piega più incerta nel secondo, con il Mozzecane che ricerca forsennatamente il goal e lo trova mentre l'Orobica è in 10 per l'infortunio occorso a Brasi.
Nonostante gli ultimi due tentativi dell'Orobica con Quistini e Troiano, che per poco non bissa il goal del primo tempo, è il Mozzecane che al 92' trova l'occasione per pareggiare con un rigore però parato da un'immensa Salvi...che Salva il risultato!



29.09.2013
Ottimo pareggio in casa Sudtirol.
Le ragazze di Mister Marini dimostrano che il lavoro svolto sta iniziando a portare i suoi frutti pur a cospetto della prima forza del Campionato.
Avanti così!


04.09.2013
Finisce l'avventura in Coppa Italia con una sconfitta onorevole contro il Mozzanica.
Buona gara per dedizione e verve agonistica contro il Mozzanica. Dopo solo 8 allenamenti le giocatrici dell'Orobica paiono essere in condizione per iniziare il campionato!
Il dispiacere di aver subito tre goal nei dieci minuti finali di gara non cancella la prestazione di rilievo. Un primo tempo in cui il Mozzanica entra in area solo due volte e segna il primo goal da fuori area al 18' e il secondo su buona combinazione Locatelli/Brambilla/Riboldi, complice un errato posizionamento del centrocampo di casa. Resta l'amaro in bocca per le due conclusioni a rete di Fodri (che colpisce anche un palo) e per le ripartenze ben orchestrate ma non finalizzate del secondo tempo tra Troiano, Vavassori, Thisler e Vezzoli. 

01.09.2013
La buona gara in fase di costruzione contro il Villa Valle, condita da molteplici conclusioni a rete (14 nello specchio della porta) ha visto le bergamasche portare moltissimi attacchi nell'area avversaria facendosi trovare colpevolmente scoperte in difesa, difesa in cui la Merli ha fatto il bello e il cattivo tempo, nonostante, per la cronaca, due goal (2^ e 4^) fossero in dubbio fuorigioco.
La gara si è conclusa con l'espulsione di Salvi, per fallo da ultimo uomo.













25.08.2013
Ottimo primo test stagionale per l'Orobica di Mister Marini contro la quotata formazione di Mister Keci.
In vista della prima gara ufficiale di Coppa Italia le giocatrici bergamasche sfoggiano una prestazione degna di molte note positive.
Condizione atletica già invidiabile e inserimento di 5 giocatrici della primavera che hanno affrontato con tenacia da veterane le bresciane.
La squadra, ancora orfana di Chiesa, Quistini e Ravasio, ha giocato con un 4-4-2: centrocampo a 4 ben assestato, due punte tecniche e 4 difensori (Algeri, Zamboni, Brasi - Vice Capitano - e Romani) che si sono ben difese dagli attacchi delle franciacortine.
Buonissima la fase d'attacco (nel primo tempo almeno 6 occasioni da goal nitide e ben congegnate, altre 4 nel secondo tempo) soprattutto nel primo tempo con Vavassori e Troiano già in piena sintonia.
Buona gara per Valente, Vezzoli (capitano per l'occasione), Tihsler, Urciuoli, Zangari, Poeta e Rizzo, che, chi più chi meno hanno giocato una gara intensa e da segnalare sotto il profilo di impegno e dedizione.
Anche le new entry Asperti, Fodri e Riva hanno ben figurato nell'economia di un gioco scoppiettante e dai tratti equilibrati e apparentemente già consolidati pur se a inizio stagione.
Spazio anche per Benigni (classe '97) che fa il suo esordio in prima squadra sostituendo una già attenta Salvi.
Gambe imballate per alcune giocatrici ma dopo 4 allenamenti è normale che la brillantezza sia solo parziale (almeno nel minutaggio)! 
Poche occasioni da goal subite (in principal modo nel secondo tempo) frutto di una buona solidità difensiva che fa ben sperare.
Per la cronaca al goal di Vavassori nel primo tempo hanno fatto eco i goal del Franciacorta a metà e fine secondo tempo.
E ora...buona Coppa Italia!

04.08.2013
Agli sgoccioli dall’uscita dei calendari l’entourage dell’Orobica CF continua a lavorare per ottimizzare le condizioni ambientali e non solo a favore delle giocatrici e dello staff tecnico.
Dopo l’annuncio di Denise Brevi, che non farà più parte della Squadra, di volersi trasferire presso un’altra società, è stata ufficializzata la creazione di un’area recupero infortuni formata da infermeria e palestra iper attrezzata nella quale Azzano Calcio 2010 e Orobica CF collaboreranno per la gestione da vicino degli infortuni dei giocatori di tutti gli atleti gravitanti nel Centro Sportivo di Azzano San Paolo.
Oltre alla masso fisioterapista Sara d’Alessio altri importanti collaboratori prenderanno parte a questo importante progetto diventato realtà!
Macchinari, attrezzi specifici per la propriocettività e una convenzione medica garantiranno la gestione della prevenzione degli infortuni e della cura degli stessi.

A seguito di questo ulteriore tassello che ecco le Rose (quasi definitive!) delle Squadre dell’Orobica CF!

Rosa della Prima Squadra:
Francesca Chiesa, Margherita Salvi, Ilenia Zangari, Valentina Quistini, Veronica Rizzo, Manuela Rimondi, Valeria Fodri, Chiara Poeta, Marta Brasi, Alice Valente, Amalia Vezzoli, Benghalina Tihsler, Eva Ravasio, Virginia Riva, Giada Romani, Federica Asperti, Federica Troiano, Guya Vavassori.

Rosa delle Squadre Primavera e Juniores:
Valeria Madaschi, Martina Salvetti, Celeste Bettoni, Jodie Livoti, Alessia Erba, Chiara Mussetti, Giulia Rinaldi, Debora Castelli, Federica Maiandi, Laura Danzi, Cristiana Urciuoli, Martina Andreoletti, Sofia Finardi, Chiara Bonacina, Bonacina Francesca, Gloria Benaglia, Aurora Taiocchi, Roberta Tardio, Ambra Colciaghi, Sabrina Viola, Michela Capelli, Serena Esposito, Francesca Papini, Bettoni Sara, Benigni Eleonora, Defendi Linda, Piazzalunga Federica, Cremonesi Viviana, Agostinelli Chiara, Salvi Giulia, Giorgia Cosma, Giulia Algeri, Giorgia Gusmini, Martina Zamboni, Alice Rossi, Silvia Benedetti, Claudia Brambilla, Vanessa Paris, Sara Paganoni, 

Rosa delle Giovanissime 2013-2014:
Beatrice Bignami, Caprioli Giulia, Michela Coita, Alessia Pietropolli, Gaia Moreschi, Jessica Azzolari, Samantha Mancosu, Elisa Bertuetti, Laura Calvi, Sofia De Luca, Lara Galimberti, Chiara Locatelli, Desirè Lucchini, Elisa Strepparola, Nicole Pilenga,Rebecca Vismara, Giulia Pandolfi


01.08.2013
Grande novità!
Dal Mozzanica arriva 
Centrocampista fortemente dotata dal punto di vista tecnico, Federica, in questa sua nuova avventura, ritrova 
 e 
, sue compagne nella Primavera al Mozzanica. 
Negli ultimi anni di carriera ha ricoperto diversi ruoli dimostrando prestanza atletica e duttilità, fattore importante che le consentirà di svolgere un ruolo da protagonista nella prossima stagione. 
Si consolida la Rosa della Prima Squadra e con l'avvento di questa ulteriore giocatrice Mister Marini potrà contare su un gruppo di giovani decisamente pronto a fare un ottimo campionato dando del filo da torcere a qualsiasi avversaria.
A breve la prima intervista di Fede!


01.08.2013
Le tesserate per la stagione 2013-2014 saranno più di ottanta!

Giocatrici pronte a difendere i colori della maglia dell'Orobica Calcio Femminile all'insegna del divertimento, della passione e del sorriso che da sempre contraddistingue queste ragazze!

La voglia di crescere della società, con umiltà e dedizione assoluta al progetto, e di creare una realtà concreta di calcio femminile, punto di riferimento per la provincia lombarda di Bergamo, a livello giovanile, e di affermazione e lancio a livello nazionale di alcune giocatrici approdate in prima squadra (non da ultimo la rinnovata conferma di Margherita Salvi in Nazionale Under 19!) è ormai un dato di fatto felicemente esistente.

L'ulteriore conferma di tale volontà arriva dall'iscrizione di una seconda squadra Juniores, atta a consentire a molte giovani della provincia di bergamo (che accompagneranno chi già nell'Orobica ha giocato per una o due stagioni nelle squadre giovanili) di coltivare ancora il sogno di giocare un giorno in serie A!

Dopo aver accolto con entusiasmo le 18 Giovanissime provenienti dall'Atalanta la scorsa stagione, per la stagione 2013-2014 l'Orobica CF accoglie infatti, ed è fiera di annoverare tra le sue fila, innumerevoli giocatrici provenienti dall'Accademia Atalanta.
L'Orobica CF è dunque un forte punto di riferimento, sulle orme della più che affermata Mozzanica!

Mister Prestini, dopo aver frequentato il Corso Uefa C tenutosi a Bergamo in maggio-giugno 2013, è pronto a ricominciare l'avventura con una squadra rivoluzionata vista l'età delle Giovanissime '98 che per la prossima stagione formeranno le fila della squadra Juniores.

Ecco la Rosa delle 17 arrembanti Giovanissime 2013-2014:
Beatrice Bignami, Caprioli Giulia, Michela Coita, Alessia Pietropolli, Gaia Moreschi, Jessica Azzolari, Samantha Mancosu, Elisa Bertuetti, Laura Calvi, Sofia De Luca, Lara Galimberti, Chiara Locatelli, 
,



01.08.2013
 e Tammeo Raffaella sono i nomi delle collaboratrici inserite nello staff tecnico di Mister Marini.
Papuz, classe '83, ha appena concluso la carriera calcistica di giocatrici di calcio a 11 e nonostante i molti impegni lavorativi, frutto della nascita della fortunata ASDC HOPS, continuerà a collaborare con l'Orobica CF dopo aver militato tre anni nella Società in cui ha ottenuto e generato grandi soddisfazioni.
Tammeo Raffaella, classe '81, dopo un anno da dirigente torna sul campo a fianco della sua storica compagna di campo Marianna Marini.
Sara Bonotti, classe '82, appena affacciatasi al mondo del calcio, provenendo dall'ambiente rugby, ha già dimostrato tutte le sue capacità che metterà a disposizione di uno staff entusiasta e giovane.


01.08.2013
Karin Previtali (classe '86) e Valentina Peccina (classe '87) non faranno più parte dell'Orobica CF per la Stagione 2013-2014.
La Società le ringrazia per le due stagioni passate nel club bergamasco e augura loro un futuro felice. 

01.08.2013
Grazie alla Società ASD Mozzanica (con la quale da tre anni si è stabilito un rapporto ormai stabile di proficua collaborazione) la Società è lieta di annunciare che 
 e 
 sono diventate giocatrici dell'Orobica CF.
Dopo l'anno di prestito in Serie A2, che ha visto la loro crescita e affermazione nella squadra, le due ragazze di Piacenza hanno deciso di fare parte del nuovo progetto della squadra di Bergamo con il rinnovato entusiasmo che le contraddistingue.
Le giovani, classe '92, studenti al terzo anno di Università (Ingegneria ed Economia), hanno dimostrato grande attaccamento alla squadra e nonostante gli impegni scolastici pressanti della prossima stagione saranno sicure protagoniste.
Buon anno calcistico e non solo!


31.07.2013
 e 
 confermano la loro presenza anche per la prossima stagione.
Le due giovani calciatrici di Azzano San Paolo e Bergamo hanno scelto ancora l'Orobica CF vista la stupenda stagione che le ha viste svolgere un importante ruolo sia nella Prima Squadra che nel Campionato Primavera (Guya ha segnato ben 18 reti pur giocando in pratica solo nel girone di andata!).
Chiara e Guya, rispettivamente classe '92 e classe '95, a dispetto della giovane età sono pronte a essere di nuovo protagoniste!
In bocca al lupo ad entrambe.


30.07.2013
L'Orobica CF iscrive la seconda squadra Juniores al Campionato organizzato in prima fase dal CRL.
Ufficializzato ieri sera il Mister che guiderà appunto la Squadra Juniores dell'Orobica CF per la Stagione 2013/2014: sarà dunque Dennunzio Luigi il tecnico che traghetterà la giovane compagine bergamasca.
Ex allenatore della Riozzese, ha raggiunto risultati straordinari con la sua Squadra ricevendo attestati di stima in tutto l'ambiente del calcio femminile lombardo e preparando giocatrici sempre più spesso approdate in Rappresentativa negli anni di Serie D e Serie C alla guida delle sue ragazze.

Mister 
, fresco di qualifica tecnica di Allenatore di 1^, 2^, 3^ Categoria e Juniores Reg.li, già riconfermato alla guida della Primavera, inizierà la preparazione il 25.08.2013 alle 9.30 presso il Centro Sportivo di Azzano San Paolo.

Tante le riconferme e molti i volti nuovi a comporre le due rose!

Faranno infatti parte delle Squadre Primavera e Juniores le "anziane":
, Martina Salvetti, 
, Cristiana Urciuoli, Martina Andreoletti, Sofia Finardi, Chiara Bonacina, Bonacina Francesca, Gloria Benaglia, Aurora Taiocchi, Roberta Tardio, Ambra Colciaghi, Sabrina Viola, Michela Capelli, Serena Esposito, Francesca Papini.

A completare le rose delle due squadre:
Bettoni Sara, Benigni Eleonora, Defendi Linda, Piazzalunga Federica, Cremonesi Viviana, Agostinelli Chiara, Salvi Giulia, Giorgia Cosma, Giulia Algeri, Giorgia Gusmini, Martina Zamboni, Alice Rossi, Silvia Benedetti, Claudia Brambilla, Vanessa Paris, Sara Paganoni.

Le che conosceremo meglio nei prossimi giorni! 


27.07.2013
Confermate anche le presenze di 
 e 
 anche per la prossima stagione!
Insieme a Vezzoli le due giocatrici saranno le "veterane" della Squadra!
In bocca al lupo Quiqui e Beba! 


26.07.2013
Le "cremonesi" si ritrovano nell'Orobica!
Dopo lo scorso campionato rivelazione per Alice Valente la riconferma della talentuosa piacentina è accompagnata dall'arrivo di Valeria Fodri che ritrova la compagna di squadra dei tempi di Cremona con la quale aveva condiviso anni in squadra, reparto e Rappresentativa Lombarda!