top of page

A TU PER TU...CACCAMO PATRIZIA!

UN ARRIVO DI SPESSORE PER L’OROBICA: PATRIZIA CACCAMO IN ROSSOBLU’

Colpo a sorpresa dell’Orobica Calcio Bergamo che si assicura le prestazioni di Patrizia Caccamo, giocatrice di grande qualità ed esperienza che darà ulteriore sostanza al team bergamasco.

Attaccante veloce e tecnica ha esordito in serie A già a 16 anni con la maglia del Gravina e vanta più di 200 goal tra serie A e B.

Ha militato in squadre importanti come Riviera di Romagna, Mozzanica e Fiorentina vincendo con quest’ultima 1 Scudetto 2 Coppe Italia e 1 Supercoppa italiana.

Appena arrivata ci ha subito concesso questa intervista.

Ciao Patrizia, benvenuta all’Orobica e grazie della disponibilità.

La prima domanda è questa: come è nata la Patrizia Caccamo calciatrice?

PC: “La passione per il calcio è nata insieme a me. Ho iniziato a giocare in Germania a 6 anni con i maschi fino agli 11. Poi sono passata al femminile sempre in Germania fino ai 16 e poi la mia famiglia si è trasferita in Sicilia”.

Hai avuto molte esperienze in varie squadre. Come è cambiato il calcio femminile in questi anni?

PC: "Si ho avuto molte esperienze in questi anni e tutte mi hanno lasciato diverse cose sia positive che anche negative. Ci sono società che sono professioniste ed altre che hanno intrapreso il giusto percorso contrariamente ad altre che credono di averlo fatto ma sono lontane dalla meta. Il calcio femminile è cambiato molto perché il livello tecnico e fisico si è alzato tantissimo. Siamo sicuramente sulla strada giusta”.

Perché la scelta Orobica?

PC: "La scelta è ricaduta sull'Orobica poiché nelle Società dove sono stata negli ultimi anni non ho trovato chi avesse la pazienza di rimettermi in forma dati i seri problemi di salute che mi sono capitati. Molte cose le ho sbagliate io, ma ho scelto di riavvicinarmi a Bergamo e soprattutto sono qui per il Coach, che per me è anche un’amica: Marianna. Non è una sviolinata ma visto le mie condizioni di salute e fisiche ho parlato con lei in persona spiegandole tutti i miei trascorsi e chiedendole fiducia e pazienza. Lei mi ha subito dato quell'input che mi ha rasserenata: ci conosciamo da tanto e siamo amiche e di lei mi fido ciecamente. Come società e squadra sono organizzate, per quello che ho visto in questo poco tempo e per come la conosco sono certa che sarò al top nel giro di poco tempo grazie allo staff e a tutto l'impegno che sono pronta a metterci.

Cosa credi di poter dare a questa società e soprattutto cosa pensi possa darti?

PC: "Cosa posso dare a questa società dipende solo da quando riuscirò a rimettermi in forma al massimo (sul fatto che ci riuscirò qui non ho dubbi) e allora tornerò quella di prima potendo esprimermi al meglio e quindi a dare spero un contributo in termini di goal e punti”.

La squadra ha avuto un girone di andata piuttosto turbolento anche a causa di infortuni, di un grande rinnovamento e dell’inesperienza. Cosa pensi che manchi per operare quel cambio di marcia che comunque è nelle corde dell’Orobica?

PC: "L’Orobica ha avuto un inizio difficile ma non è semplice cambiare tante ragazze in una sola stagione. Ci vorrà pazienza per trovare i movimenti giusti ed il gioco di squadra ma sono sicura che nel girone di ritorno faremo bene”.

Come ti descriveresti fuori dal campo?

PC: "Fuori dal campo sono una persona tranquilla, disponibile, pronta ad aiutare tutti e ho la prerogativa di parlare molto”.

Come ultima domanda ti chiedo i tuoi obbiettivi personali e di squadra.

PC: "I miei obbiettivi sono quelli di tornare quasi come negli anni di Riviera di Romagna e Fiorentina per spingere la squadra più in alto possibile perché queste ragazze e questa società lo meritano”.

Con queste parole della nuova Bergamo Sharks, Patrizia Caccamo a cui auguriamo il meglio per la sua nuova avventura e che ha già indossato la maglia numero 30, vi diamo appuntamento ad altre news.

In bocca al lupo a #PC30 — a Bergamo.



Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page